DERMATOLOGIA E MALATTIE VENEREE

DERMATOLOGIA E MALATTIE VENEREE

_
iten
Codice
67351
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 2° anno di 9284 PODOLOGIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/35
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PODOLOGIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Dermatologia e malattie veneree: presentazione delle proncipali malattie dermatologiche, approccio diagnostico - terapeutico che permette la gestione delle patologie dermatologiche in particolare podologiche.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le principali patologie endocrinologiche e metaboliche (tiroide, paratiroidi, surrene, pancreas). Conoscere le principali malattie reumatiche con coinvolgimento connettivale, articolare e osseo. Conoscere le infezioni, batteriche e virali, le possibilità di trasmissione e il loro trattamento. Approfondire le conoscenze della patologia dell’appartato cardio-vascolare e apprendere le tecniche d’indagine strumentale delle vasculopatie periferiche. Conoscere gli aspetti demografici ed epidemiologici delle geriatria, l’invecchiamento fisiologico e le grandi sindromi geriatriche. Apprendere i fondamenti delle affezioni cutanee del piede con particolare riguardo alle onicopatie e alle onico.micosi. Conoscere le basi della medicina di laboratorio, i prelievi di sangue, gli esami di base e i valori di riferimento.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscenza di base delle principali malattie dermatologiche di interesse podologico. Concetti generali clinici diagnostici e terapeutici in ambito dermatologico. Il ruolo e i compiti del podologo nella gestione delle principali patologie dermatologiche.

Al termine delle lezioni lo studente sarà in grado di conoscere i percorsi diagnostici e terapeutici al fine di essere in grado di riconoscere le principali patologie dermatologiche, di eseguire una diagnosi differenziale e di trattare, quando possibile all’interno delle sue competenze, le malattie dermatologiche di interesse prettamente podologico.

Modalità didattiche

Lezioni frontali  in aula ed esercitazioni in ambulatorio pazienti

PROGRAMMA/CONTENUTO

ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 ANATOMIA DELLA CUTE

Caratteri macroscopici e microscopici della cute.

L'unità pilosebacea: il pelo; la ghiandola sebacea; la ghiandola sudoripara apocrina.

Le ghiandole sudoripare eccrine.

Vascolarizzazione della cute.

Innervazione della cute.

 

LE LESIONI ELEMENTARI

Lesioni elementari primitive.

Lesioni elementari secondarie.

Lesioni elementari patognomoniche.

 

DERMATOSI ECZEMATOSE

Dermatite atopica

Dermatite irritativa da contatto (DIC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)

 

DERMATOSI VIRALI

Herpes simplex

Herpes zoster

Verruche volgari

Mollusco contagioso

 

PARASSITOSI

Scabbia

Pediculosi

Ftiriasi

Patologia cutanee acquatiche da agenti biotici

 

DERMATOSI BATTERICHE

Impetigine bollosa

Piodermiti superficiali e profonde

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Manuale di dermatologia medica e chirurgica 6/ed Testi McGraw-Hill Education (Italy) srl. Autori: Tullio Cainelli, Alberto Giannetti e Alfredo Rebora

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ITALO PORTO

CARMEN PIZZORNI

ANDREA DE MARIA

RENZO CORDERA

EMANUELE CLAUDIO COZZANI

NICOLA TRAVERSO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali  in aula ed esercitazioni in ambulatorio pazienti

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgono nel 1° semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge con modalità di test con domande a risposta multipla. Vengono somministrate 10domande ciascuna delle quali con un minimo di 3 ed un massimo di 5 risposte, di cui una sola giusta. Ogni risposta esatta vale 3 punti. Il voto complessivo è dato dalla somma delle risposte giuste. Tempo massimo di svolgimento 20 minuti

Modalità di accertamento

Le modalità di accertamento della preparazione del candidato con test costituiti da domande a risposta multipla ha diverse ragioni:

- il corso integrato è costituito da 8 moduli diversi gestiti da docenti diversi e con tematiche diverse e solo parzialmente sovrapponibili. Ne nasce l'esigenza di accertare la preparazione del candidato per ciascuno dei moduli e su diversi argomenti trattati nel modulo. La modalità di accertamento più efficace in tal senso risulta il test con domande a risposta multipla.

- il test con domande a risposta multipla rappresenta uno strumento di valutazione obbiettivo, equanime nei confronti degli studenti e scevro da problematiche correlabili a stress o ansia del candidato che si possono manifestare nella prova orale.

- i numerosi impegni del corpo docente rendono difficoltoso la costituzione di una commissione d'esame in cui tutti siano costantemente presenti. Il test con domande a risposta multipla consente di esplorare la preparazione del candidato su tutti i moduli anche in assenza del docente di riferimento.