BIOINGEGNERIA E INFORMATICA APPLICATA IN PODOLOGIA

BIOINGEGNERIA E INFORMATICA APPLICATA IN PODOLOGIA

_
iten
Codice
67551
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 3° anno di 9284 PODOLOGIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-INF/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PODOLOGIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Conoscere la bioingegneria e le possibilità di produrre tecnologie per la salute con beneficio per la società in special modo nella deambulazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

ConoscerelLa bioingegneria sanitaria come una disciplina emergente volta a generare una migliore comprensione dei fenomeni biologici ed a produrre tecnologie per la salute con beneficio per la società in special modo nella deambulazione

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

al termine del corso lo studente deve essere in grado di

Conoscere la bioingegneria e le possibilità di produrre tecnologie per la salute con beneficio per la società in special modo nella deambulazione.

Modalità didattiche

lezioni frontali in aula

PROGRAMMA/CONTENUTO

C.I Podologia speciale IV

Insegnamento Bioingegneria ed informatica applicata in Podologia

Dott. Quagliata Carmine

 

 

 

Accenni  di fisica (forza e pressione)

Funzione di un sistema informatico

Pedana baropodometrica e suo funzionamento

Ortesi, protesi e loro funzionamento

Protesi bioniche

Materiali biocompatibili

Pratica con pedana baropodometrica

TESTI/BIBLIOGRAFIA

dispense e slides docente

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: carmine.quagliata@hsanmartino.it

Commissione d'esame

LUCA TRAVERSONE

CARMINE QUAGLIATA

MAURO DI STADIO

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni frontali in aula

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgono nel 2° semestre.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

BIOINGEGNERIA E INFORMATICA APPLICATA IN PODOLOGIA

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame viene svolto con modalità orale/scritto. La valutazione dell’esame è in trentesimi, il superamento della prova d’esame è subordinato all’acquisizione di un punteggio pari ad almeno 18/30.

Modalità di accertamento

L’esame è sviluppato con la finalità di valutare l’apprendimento cognitivo delle conoscenze di base inerenti i principali disturbi di tipo posturale

L’esame avrà l’obiettivo di accertare che siano stati raggiunti i risultati di apprendimento previsti mediante una valutazione critica delle conoscenze acquisite nonché attraverso la capacità del candidato di formulare soluzioni possibili inerenti specifici quesiti 

ALTRE INFORMAZIONI

carmine.quagliata@hsanmartino.it