IMMUNOLOGIA

IMMUNOLOGIA

_
iten
Codice
67324
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 1° anno di 9284 PODOLOGIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PODOLOGIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'immunologia è la scienza che studia il sistema immune, un insieme integrato di molecole e cellule che operano in modo coordinato per mantenere l'omeostasi dell'organismo e proteggerlo dagli agenti estranei, quali  microrganismi ed i loro prodotti, nonchè cibo, sostanze chimiche,  droghe, pollini ed altro. Inoltre Il corso affronterà le principali alterazioni del sistema immunitario che riguardano i meccanismi di malattia immuno-mediate.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo scopo delle lezioni è istruire alla conoscenza: dei meccanismi strutturali e molecolari responsabili da parte del sistema immunitario  dei segni di danno e infezione ai tessuti; delle  caratteristiche fenotipiche e funzionali delle principali popolazioni cellulari responsabili delle la varie fasi delle risposte immunitarie al danno; dei meccanismi di integrazione e regolazione delle risposte stesse e apprendere i meccanismi di segnalazione e le principali vie di trasduzione dei segnali; dei principali meccanismi fisiopatologici alla base delle alterazioni della risposta immunitaria.

Lo studente dovrà quindi conoscere le modalità di riconoscimento e risposta operato dalle diverse popolazioni cellulari del sistema immunitario umano e comprendere le relazioni causa/effetto alla base delle principali alterazioni nel funzionamento delle difese immunitarie.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Alla fine del Corso lo studente dovrà aver acquisito le conoscenze fondamentali sulle basi cellulari e molecolari della risposta immunitaria innata e di quella adattativa, sulla loro integrazione dinamica e sui meccanismi di controllo delle risposte. Nello specifico lo studente sarà in grado:  di descrivere l'organizzazione della risposta immune verso i diversi tipi di insulti;  le peculiarità delle diverse componenti del sistema immunitario; i principali meccanismi fisiopatologici delle malattie immuno-mediate . 

 

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede 10 ore di  lezioni frontali mediante l’ausilio di  diapositive.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Caratteristiche del sistema immunitario:

Gli Organi linfoidi primari  e secondari:  Midollo Osseo e Timo (struttura e caratteristiche), Milza e Linfonodi, Tessuto Linfoide Associato alle Mucose (MALT)

Le Cellule del sistema immunitario: a) Cellule dell'immunità innata: granulociti, monociti e macrofagi,caratteristiche e funzioni; b) Cellule dell'Immunità specfica: Linfociti T e Linfociti B

Risposta Immunitaria innata (naturale) e specifica (acquisita): caratteristiche principali e fasi della risposta immunitaria.

Il complemento (cenni)

Ipotesi della selezione clonale (cenni).

Maturazione dei linfociti T e B.

Il recettore per l'antigene dei linfociti T e B

Antigeni: caratteristiche generali e definizione di epitopo.

Gli Anticorpi: struttura e funzioni degli anticorpi, classi anticorpali.

Gli antigeni del sistema maggiore di istocompatibilità di classe I e II (MHC): struttura e funzione

Processazione e presentazione dell'antigene ai linfociti T

Risposta immunitaria cellulo-mediata ed umorale. 

Attivazione e differenziamento dei linfociti T e B

Le citochine e le chemochine:  il loro ruolo nella risposta immunitaria

La risposta immunitaria ai patogeni

Reazione antigene-anticorpo: precipitazione, agglutinazione, emoagglutinazione, fissazione del complemento, reazioni immunoenzimatiche, reazioni radioimmunologiche, immunofluorescenza

 

IMMUNOPATOLOGIA

Le reazioni di ipersensibilità: classificazione  e  caratterisitche generali.

L’ autoimmunità. Malattie autoimmuni organo-specifiche e sistemiche (cenni)

Le immunodeficienze primitive (cenni) .

Le Immunodeficienze secondarie o acquisite: l’AIDS. (cenni)

 

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le difese immunitarie di Guido Forni,Elena Quaglino,Federica Cavallo. Editore: PICCIN-NUOVA LIBRARIA

STRUMENTI A SUPPORTO DELLA DIDATTICA: Tutte le slides utilizzate durante le lezioni  saranno disponibili su AulaWeb al termine del  ciclo di lezioni in formato PDF

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il colloquio con i docenti potrà essere richiesto via mail o telefonicamente daniela.fenoglio@unige.it – telefono 010/3533027-3029 daniele.reverberi@hsanmartino.it - telefono 010/5558974-8972(preferibilmente via mail) Gli  studi  dei docenti sono  situati:   Dott.ssa Daniela Fenoglio, presso la Direzione del Centro di Eccellenza per la Ricerca Biomedica (CEBR)- Viale Benedetto XV, 7 -16132 Genova   Dott. Daniele Reverberi, UO Patologia Molecolare del Policlinico San Martino, Padiglione 15 (IST-sud) – Viale R. Benzi 10 – 16132 Genova ​

Commissione d'esame

MARIO PASSALACQUA

CHIARA VITALE

ENRICO MILLO

DANIELA FENOGLIO

MARCO BOVE

PIETRO BALDELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede 10 ore di  lezioni frontali mediante l’ausilio di  diapositive.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgono nel 2° semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale e si svolge alla presenza dei docenti del Corso.Il colloquio ha una durata di circa 25 minuti e verte sul programma svolto durante le lezioni frontali. Mediante la discussione di diversi argomenti la Commissione verifica il raggiungimento degli obiettivi formativi previsti dall'insegnamento.

Al termine del colloquio, i docenti della Commissione formulano una votazione finale che deriva dal giudizio globale del candidato.

Il voto di 30/30 con lode verrà conferito quando le conoscenze/competenze della materia sono eccellenti

 

Modalità di accertamento

L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà l'obiettivo  di verificare  il raggiungimento del livello adeguato di conoscenze ed approfondimento  degli argomenti trattati. In particolare durante il colloquio, lo studente dovrà dimostrare: di conoscere  il ruolo e la funzione  degli elementi cellulari e molecolari coinvolti nei processi immuni;  di aver acquisito la comprensione dei meccanismi fondamentali di risposta a livello cellulare e molecolare del sistema immunitario e la sua regolazione; di conoscere le alterazioni del sistema immunitario causa di malattia. Durante il colloquio  sarà anche valutata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

 

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare alle lezioni è fortemente raccomandata.