ELEMENTI DI FARMACOLOGIA

ELEMENTI DI FARMACOLOGIA

_
iten
Codice
65492
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 2° anno di 9282 LOGOPEDIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/14
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LOGOPEDIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Farmacologia è la scienza che studia le interazioni tra i farmaci e l'organismo. Comprende lo studio dell'origine e della struttura dei farmaci, i meccanismi molecolari responsabili dei loro effetti sull'organismo, la farmacocinetica, il loro uso clinico, la tossicità e gli effetti collaterali che essi possono determinare.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’obiettivo principale del corso di farmacologia consiste nel fornire agli studenti i concetti generali di farmacocinetica e farmacodinamica come base per poter comprendere gli effetti delle varie classi farmacologiche. Si descriverà la modulazione farmacologica dell'attività del SNA, quale paradignma degli effetti dei farmaci a livello sistemico. Inoltre verranno analizzate alcune classi di farmaci utilizzati in terapia quali ad esempio i FANS e i glucorticoidi con l’indicazione in specifici casi clinici.
Le principali conoscenze acquisite saranno:
- concetti generali di farmacocinetica;
- concetti generali di farmacodinamica;
- valutazione dell'effetto di classi farmacologiche selezionate.
Le principali abilità (ossia la capacità di applicare le conoscenze acquisite) saranno quelle:
- di possedere conoscenze di farmacologia di base quali ad esempio la cinetica, i meccanismi di azione e la tossicità che consentiranno allo studente di comprendere il percorso e gli effetti dei farmaci nell’organismo;
- di possedere conoscenze dell’utilizzo di farmaci quali ad esempio i FANS e i glucocorticoidi, con analisi critica in selezionati casi clinici.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

1) Farmacologia Generale

2) Vie di somministrazione dei farmaci, assorbimento, biodisponibilità e bioequivalenza. Distribuzione e metabolismo dei farmaci

3) Eliminazione ed escrezione dei farmaci e fattori che l’influenzano, fattori individuali che modificano la risposta ai farmaci

4)  Agonismo e antagonismo, efficacia e potenza, indice terapeutico e margine di sicurezza. Farmacoallergia, idiosincrasia, tolleranza e dipendenza,

5) Modulazione farmacologica della neurotrasmissione adrenergica ortosimpatica

6) Modulazione farmacologica della neurotrasmissione colinergica parasimpatica

7) Farmaci antinfiammatori non steroidei

8) Glucocorticoidi

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte  le slides utilizzate durante  le lezioni e altro materiale didattico saranno fornite agli studenti o disponibili su aulaweb. In generale, gli appunti presi durante le lezioni e il materiale su aulaweb sono sufficienti per la preparazione dell'esame.

L'ausilio di un qualunque testo di Farmacologia per le professioni sanitarie può essere d'aiuto.

Ad esempio:

 "Compendio di farmacologia generale e speciale" M. Amico-Roxas, A. Caputi, M. Del Tacca. Ed. Utet Scienze Mediche;

“Farmacologia per le professioni sanitarie”  Anita Conforti, ecc. Ed. Idelson Gnocchi;

" Le basi della farmacologia" M.A. Clark, ecc. Ed. Zanichelli

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Tutti i giorni, previo appuntamento (tel 010-3538806, e-mail: tullio.florio@unige.it) presso l'ex-Istituto di Farmacologia, viale Benedetto XV num 2.

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I semestre secondo calendario; si rinvia alla voce "Orario delle lezioni"

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame per l'insegnamento di farmacologia si svolge sotto forma di colloquio

Modalità di accertamento

Lo studente dovrà dimostrare di conoscere i meccanismi che regolano le interazioni reciproche tra farmaci ed organismo (farmacodinamica e farmacocinetica), il meccanismo d'azione, l'uso e gli effetti indesiderati dei principali farmaci trattati, e le possibile interferenze tra farmaci.

ALTRE INFORMAZIONI

1) L’esame non può essere sostenuto se non è stata rispettata la relativa propedeuticità.

2) Trattandosi di esami di Corso Integrato, il non superamento di una singola disciplina prevede la ripetizione dell’intero esame.