CHIRURGIA GENERALE

CHIRURGIA GENERALE

_
iten
Codice
67957
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA (L/SNT1) SAVONA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/18
LINGUA
Italiano
SEDE
SAVONA (INFERMIERISTICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Chirurgia Generale ha lo scopo di approfondire gli aspetti diagnostici e terapeutici delle più comuni patologie che possano necessitare di un trattamento chirurgico in urgenza o elettivo.

Le diverse patologie saranno trattate in modo pratico, partendo da casi clinici reali o simulati, facendo riferimento, ove disponibili, alle linee guida di riferimento.

Il corso verrà svolto nella sua parte teorica e pratica applicando i concetti della medicina basata sull’evidenza.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

 

L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

 

- fornire agli studenti le nozioni base sulle patologie chirurgiche generali

- fornire agli studenti una generale comprensione delle malattie chirurgiche e patologie correlate

- introdurre le tematiche relative a epidemiologia, classificazione, diagnosi, trattamento e prevenzione delle patologie chirurgiche.

- far acquisire agli studenti la capacità di individuare una possibile patologia chirurgica, di conoscere l’iter diagnostico adeguato e le possibilità terapeutiche.

- sviluppare negli studenti la capacità di sospettare una patologia chirurgica, le conoscenze in materia di diagnosi e terapia delle malattie chirurgiche e le competenze relative alla gestione infermieristica delle patologie chirurgiche.

 

  • RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

  • Conoscere le basi fisiopatologiche delle malattie chirurgiche
  • Riconoscere le patologie chirurgiche
  • Applicare le procedure infermieristiche richieste per a gestione del malato con patologia chirurgica
  • Valutare criticamente i sintomi riferiti dal paziente
  • Distinguere le patologie chirurgiche da quadri spuri e causati da malattie internistiche
  • Comparare i dati di laboratorio con la clinica
  • Classificare le patologie in base alla presentazione clinica e all’evoluzione del quadro clinico
  • Costruire/progettare un corretto approccio infermieristico al paziente chirurgico
  • Descrivere analiticamente i sintomi riportati dal paziente correlandoli con il quadro clinico e i parametri osservati
  • Spiegare le modalità di svolgimento degli accertamenti e delle cure proposte al paziente.

Dedurre il quadro clinico da cui è affetto il paziente correlando i dati di laboratorio, strumentali e clinici

PREREQUISITI

PREREQUISITI

Lo studente deve possedere conoscenze, capacità e competenze nel campo dell’anatomia, fisiologia e fsiopatologia che gli consentano di poter adeguatamente comprendere i contenuti dell’insegnamento di chirurgia generale.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Il politraumatizzato;
  • Nutrizione artificiale in chirurgia;
  • Ernie e laparoceli;
  • Ferite, ulcere, gangrene;
  • Ustioni;
  • Valutazione del rischio chirurgico, il paziente anziano, assistenza e complicanze peri e postoperatorie;
  • Infezioni in chirurgia;
  • Addome acuto;
  • Patologia mammaria;
  • Patologie funzionali dell’esofago e diverticoli esofagei;
  • Malattia da reflusso gastro-esofageo;
  • Ulcera peptica gastro-duodenale;
  • Il cancro dell’esofago;
  • Il cancro gastrico;
  • Patologie infiammatorie intestinali;
  • Il cancro del colon;
  • Calcolosi della colecisti e della via biliare;
  • Pancreatiti;
  • Neoplasie epatiche e biliari;
  • Neoplasie pancreatiche;
  • Patologia delle ghiandole endocrine: tiroide, paratiroidi e surrene;
  • Patologie chirurgiche del sistema linfatico, delle vene e delle arterie

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • CHIRURGIA per le Professioni Sanitarie, di Vittorio Bresadola, EdiSES, Napoli.
  • CHIRURGIA per le Professioni Sanitarie, di Mario Lise, Piccin Ed.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Contatto diretto con il docente tramite posta elettronica (camerini@unige.it).

Ricevimento: Per ogni eventuale necessità, ulteriori dettagli o chiarimenti, lo studente potrà rivolgersi direttamente ai docenti di riferimento, attraverso la segreteria didattica del Corso di Studi.   francesco.boccardo@unige.it

Ricevimento: mediante appuntamento via mail

Ricevimento: a.percivale@asl2.liguria.it

Commissione d'esame

LUIGI ROBBIANO (Presidente)

FRANCESCA MATTIOLI (Presidente)

FABRIZIO MONTECUCCO

MICHELE MINUTO

ANTONIETTA MARIA MARTELLI

ALESSIO NENCIONI

LIONELLO PARODI

MASSIMILIANO UCCELLI

FRANCESCO TORRE

ANDREA PERCIVALE

MICAELA LA REGINA

PIERO FREGATTI

ROBERTO CARROZZINO

GIOVANNI CAMERINI

FRANCESCO BOCCARDO

ANGELO BIANCO

FEDERICA BARBIERI

BABETTE DIJK

MARCO FRASCIO

ROSARIO FORNARO

TULLIO FLORIO

COSTANTINO ERETTA

GIOVANNI CORSINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I semestre

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

CHIRURGIA GENERALE

ESAMI

Modalità d'esame

Esame svolto nell'ambito dell'esame dell'insegnamento Integrato, in forma di test a risposta multipla in modalità informatica. 

Modalità di accertamento

Con tale modalità di esame si vuole andare a verificare le seguenti capacità, competenze e conoscenze:

- Conoscere le basi fisiopatologiche delle malattie chirurgiche

- Riconoscere le patologie chirurgiche

- Applicare le procedure infermieristiche richieste per a gestione del malato con patologia chirurgica

- Valutare criticamente i sintomi riferiti dal paziente

- Distinguere le patologie chirurgiche da quadri spuri e causati da malattie internistiche

- Comparare i dati di laboratorio con la clinica

- Classificare le patologie in base alla presentazione clinica e all’evoluzione del quadro clinico

- Costruire/progettare un corretto approccio infermieristico al paziente chirurgico

- Descrivere analiticamente i sintomi riportati dal paziente correlandoli con il quadro clinico e i parametri osservati

- Spiegare le modalità di svolgimento degli accertamenti e delle cure proposte al paziente.

- Dedurre il quadro clinico da cui è affetto il paziente correlando i dati di laboratorio, strumentali e clinici

Si vuole andare a verificare il livello di preparazione sulle nozioni base sulle patologie chirurgiche generali,  una generale comprensione delle malattie chirurgiche e patologie correlate, le tematiche relative a epidemiologia, classificazione, diagnosi, trattamento e prevenzione delle patologie chirurgiche, la capacità di individuare una possibile patologia chirurgica, di conoscere l’iter diagnostico adeguato e le possibilità terapeutiche, la capacità di sospettare una patologia chirurgica, le conoscenze in materia di diagnosi e terapia delle malattie chirurgiche e le competenze relative alla gestione infermieristica delle patologie chirurgiche.