CHIRURGIA GENERALE

CHIRURGIA GENERALE

_
iten
Codice
67957
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 2° anno di 9276 INFERMIERISTICA (L/SNT1) SAVONA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/18
LINGUA
Italiano
SEDE
SAVONA (INFERMIERISTICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Chirurgia Generale ha lo scopo di approfondire gli aspetti diagnostici e terapeutici delle più comuni patologie che possano necessitare di un trattamento chirurgico in urgenza o elettivo.

Le diverse patologie saranno trattate in modo pratico, partendo da casi clinici reali o simulati, facendo riferimento, ove disponibili, alle linee guida di riferimento.

Il corso verrà svolto nella sua parte teorica e pratica applicando i concetti della medicina basata sull’evidenza.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)

 

L’insegnamento si pone l’obiettivo di:

 

- fornire agli studenti le nozioni base sulle patologie chirurgiche generali

- fornire agli studenti una generale comprensione delle malattie chirurgiche e patologie correlate

- introdurre le tematiche relative a epidemiologia, classificazione, diagnosi, trattamento e prevenzione delle patologie chirurgiche.

- far acquisire agli studenti la capacità di individuare una possibile patologia chirurgica, di conoscere l’iter diagnostico adeguato e le possibilità terapeutiche.

- sviluppare negli studenti la capacità di sospettare una patologia chirurgica, le conoscenze in materia di diagnosi e terapia delle malattie chirurgiche e le competenze relative alla gestione infermieristica delle patologie chirurgiche.

 

  • RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

  • Conoscere le basi fisiopatologiche delle malattie chirurgiche
  • Riconoscere le patologie chirurgiche
  • Applicare le procedure infermieristiche richieste per a gestione del malato con patologia chirurgica
  • Valutare criticamente i sintomi riferiti dal paziente
  • Distinguere le patologie chirurgiche da quadri spuri e causati da malattie internistiche
  • Comparare i dati di laboratorio con la clinica
  • Classificare le patologie in base alla presentazione clinica e all’evoluzione del quadro clinico
  • Costruire/progettare un corretto approccio infermieristico al paziente chirurgico
  • Descrivere analiticamente i sintomi riportati dal paziente correlandoli con il quadro clinico e i parametri osservati
  • Spiegare le modalità di svolgimento degli accertamenti e delle cure proposte al paziente.

Dedurre il quadro clinico da cui è affetto il paziente correlando i dati di laboratorio, strumentali e clinici

PREREQUISITI

PREREQUISITI

Lo studente deve possedere conoscenze, capacità e competenze nel campo dell’anatomia, fisiologia e fsiopatologia che gli consentano di poter adeguatamente comprendere i contenuti dell’insegnamento di chirurgia generale.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Il politraumatizzato;
  • Nutrizione artificiale in chirurgia;
  • Ernie e laparoceli;
  • Ferite, ulcere, gangrene;
  • Ustioni;
  • Valutazione del rischio chirurgico, il paziente anziano, assistenza e complicanze peri e postoperatorie;
  • Infezioni in chirurgia;
  • Addome acuto;
  • Patologia mammaria;
  • Patologie funzionali dell’esofago e diverticoli esofagei;
  • Malattia da reflusso gastro-esofageo;
  • Ulcera peptica gastro-duodenale;
  • Il cancro dell’esofago;
  • Il cancro gastrico;
  • Patologie infiammatorie intestinali;
  • Il cancro del colon;
  • Calcolosi della colecisti e della via biliare;
  • Pancreatiti;
  • Neoplasie epatiche e biliari;
  • Neoplasie pancreatiche;
  • Patologia delle ghiandole endocrine: tiroide, paratiroidi e surrene;
  • Patologie chirurgiche del sistema linfatico, delle vene e delle arterie

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • CHIRURGIA per le Professioni Sanitarie, di Vittorio Bresadola, EdiSES, Napoli.
  • CHIRURGIA per le Professioni Sanitarie, di Mario Lise, Piccin Ed.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Per ogni eventuale necessità, ulteriori dettagli o chiarimenti, lo studente potrà rivolgersi direttamente ai docenti di riferimento, attraverso la segreteria didattica del Corso di Studi.   francesco.boccardo@unige.it

Ricevimento: Contatto diretto con il docente tramite posta elettronica (camerini@unige.it).

Ricevimento: mediante appuntamento via mail

Ricevimento: a.percivale@asl2.liguria.it

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I semestre

ESAMI

Modalità d'esame

Esame svolto nell'ambito dell'esame dell'insegnamento Integrato, in forma di test a risposta multipla in modalità informatica. 

Modalità di accertamento

Con tale modalità di esame si vuole andare a verificare le seguenti capacità, competenze e conoscenze:

- Conoscere le basi fisiopatologiche delle malattie chirurgiche

- Riconoscere le patologie chirurgiche

- Applicare le procedure infermieristiche richieste per a gestione del malato con patologia chirurgica

- Valutare criticamente i sintomi riferiti dal paziente

- Distinguere le patologie chirurgiche da quadri spuri e causati da malattie internistiche

- Comparare i dati di laboratorio con la clinica

- Classificare le patologie in base alla presentazione clinica e all’evoluzione del quadro clinico

- Costruire/progettare un corretto approccio infermieristico al paziente chirurgico

- Descrivere analiticamente i sintomi riportati dal paziente correlandoli con il quadro clinico e i parametri osservati

- Spiegare le modalità di svolgimento degli accertamenti e delle cure proposte al paziente.

- Dedurre il quadro clinico da cui è affetto il paziente correlando i dati di laboratorio, strumentali e clinici

Si vuole andare a verificare il livello di preparazione sulle nozioni base sulle patologie chirurgiche generali,  una generale comprensione delle malattie chirurgiche e patologie correlate, le tematiche relative a epidemiologia, classificazione, diagnosi, trattamento e prevenzione delle patologie chirurgiche, la capacità di individuare una possibile patologia chirurgica, di conoscere l’iter diagnostico adeguato e le possibilità terapeutiche, la capacità di sospettare una patologia chirurgica, le conoscenze in materia di diagnosi e terapia delle malattie chirurgiche e le competenze relative alla gestione infermieristica delle patologie chirurgiche.