INFERMIERISTICA NELLA GERIATRIA E NELLA SALUTE MENTALE

INFERMIERISTICA NELLA GERIATRIA E NELLA SALUTE MENTALE

_
iten
Codice
68038
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 3° anno di 9276 INFERMIERISTICA (L/SNT1) SAVONA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/45
LINGUA
Italiano
SEDE
SAVONA (INFERMIERISTICA)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento affronta le tematiche relative alla rete dei servizi per l'anziano e ai i bisogni assistenziali del paziente geriatrico e psichiatrico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento si pone l'obiettivo di fornire conoscenze in merito alla rete dei servizi per l'anziano e ai bisogni assistenziali del paziente geriatrico e psichiatrico.

Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di:

- descrivere interventi che forniscano idonee risposte ai bisogni dell’anziano in ospedale e a domicilio;

- descrivere i predetti interventi sia svolti in collaborazione con gli altri operatori sanitari sia su delega;

- descrivere le problematiche assistenziali della persona che necessita di interventi riabilitativi, nei diversi contesti, evidenziando il ruolo infermieristico;

- individuare e descrivere, nell'ambito della relazione terapeutica operatore/paziente/famiglia, le modalità  relazionali appropriate e non appropriate (atteggiamenti corretti/non corretti) sia in situazione di urgenza sia in situazione di non urgenza.

 

 

Modalità didattiche

Lezioni frontali: didattica interattiva e lavoro individuale sui casi

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • La rete dei servizi per l'anziano
  • Le competenze, le  responsabilità deontologiche e penali in riferimento all'utilizzo dei mezzi di contenzione
  • Le principali patologie psichiatriche e i relativi sintomi
  • Le condizioni ambientali entro le quali si possono originare “Crisi” e le situazioni di urgenza psichiatrica
  • Gli aspetti generali della relazione d'aiuto bloccanti o favorenti la comunicazione e la gestione del paziente violento/aggressivo
  • I bisogni assistenziali e gli interventi infermieristici da attuare nel disturbo di ansia
  • I bisogni assistenziali e gli interventi infermieristici da attuare con il paziente psicotico
  • I bisogni assistenziali e gli interventi infermieristici da attuare nel disturbo dell'umore
  • I bisogni assistenziali nelle fasi di crisi psicotica, di stabilizzazione e di presa in carico nella disabilità e cronicità del paziente psichiatrico
  • I bisogni assistenziali e i relativi interventi infermieristici nel paziente a rischio suicidario
  • I bisogni assistenziali nel paziente in Trattamento Sanitario Obbligatorio e nella contenzione meccanica del paziente
  • La metodologia di lavoro e  gli interventi  infermieristici attuati  nei servizi ospedalieri e territoriali del DSM
  • Gli aspetti medico legali, deontologici e di rischio clinico nell'assistenza infermieristica in salute mentale e psichiatria
  • L'assunzione controllata  dei farmaci antipsicotici ed il suo significato
  • Elementi di educazione terapeutica nell'assunzione controllata di psicofarmaci
  • L'“accoglienza” del Paziente nei vari ambiti del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze ed il suo significato
  • La relazione terapeutica operatore/paziente/famiglia ed il suo significato
  • Le modalità relazionali (atteggiamenti corretti/non corretti) appropriate in situazione di urgenza e non.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

“ Fondamenti di Infermieristica in salute mentale”Raucci, Staccapeli – Ed.Maggioli

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

TIZIANA LEALE (Presidente)

GIANFRANCO NUVOLI

CAMILLA PRETE

EMILIANA RATTO

ARMANDO NAPOLITANO

GIULIA MUCCI

SILVANA MAZZARO

DANIELE MORETTI

PAOLA MOSSA

ROBERTO RAVERA

GIOVANNA RIZZO

ELISA SIMONINI

PIERO STETTINI

FRANCESCO VALLONE

ROBERTO SERGI

MARINELLA SANTACROCE

GIUSEPPE GIOVANNI RUSSO

LORENZO SAMPIETRO

ALESSANDRO ROBUTTI

MONICA LAVAGNA

MARTINA BARIOLA

MASSIMO BONA

GIUSEPPE BORGONOVI

PIERO CAI

IVANO BALDASSARRE

GIOVANNI ARESCALDINO

MARIO AMORE

ROBERTO ANSELMO

MONICA ARCELLASCHI

PAOLO CAVAGNARO

PIER FABRIZIO CERRO

VITTORIO GUGLIELMO GROSSO

GIORGIO GUGOLE

EMANUELA LANDINI

ANGELA GIORGESCHI

MARCO GHIOZZI

MASSIMO DELLA BONA

MARIA FRANCONERI

MAURIZIO ALBERTINI

PATRIZIO ODETTI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali: didattica interattiva e lavoro individuale sui casi

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge nell'ambito dell'esame del corso integrato,di seguito descritto.

L' esame sarà di tipo informatico e si svolgerà come segue risposta a quiz con risposta multipla su un caso clinico geriatrico e un caso clinico riguardante la salute mentale. Per accedere alla seconda parte è necessario superare (minimo 6 risposte su 10) entrambe le prove. Se il candidato non supera la prima prova non potrà accedere alla seconda.

La seconda parte è caratterizzata da 4 serie di quiz a risposta multipla sulle seguenti discipline: psichiatria, psicologia, riabilitazione e geriatria. I test devono essere tutti sufficienti (almeno 6 risposte su 10), se non si supera una serie l'esame deve essere ripetuto integralmente.

Modalità di accertamento

L'esame consente di verificare la capacità di applicare le conoscenze acquisite ad una situazione specifica descritta