CHIRURGIA GENERALE (ELEMENTI DI)

CHIRURGIA GENERALE (ELEMENTI DI)

_
iten
Codice
68101
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 3° anno di 9281 FISIOTERAPIA (L/SNT2) GE SAN MARTINO
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/18
LINGUA
Italiano
SEDE
GE SAN MARTINO (FISIOTERAPIA)
periodo
1° Semestre
moduli
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di far acquisire agli studenti generalità sulla chirurgia e sulla gestione del paziente chirurgico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire un’adeguata conoscenza delle malattie più rilevanti dei diversi apparati, in particolare per quanto concerne la gastroenterologia, la cardiologia, l’apparato respiratorio, l’oncologia e la nefro-urologia. Apprendere elementi di chirurgia generale. Acquisire conoscenze in merito alla fisiopatologia clinica e all’esame clinico con indicazioni e controindicazioni all’intervento fisioterapico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Apprendere elementi di chirurgia generale. Acquisire conoscenze in merito alla fisiopatologia clinica e all’esame clinico con indicazioni e controindicazioni all’intervento fisioterapico.

L’insegnamento di pone l’obiettivo di :

-fornire agli studenti elementi di conoscenza di problematiche chirurgiche riguardanti pazienti che si avvarranno della loro attività riabilitativa.

-fornire agli studenti le nozioni base in materia anatomia chirurgica e fisiopatologia clinica

- fornire agli studenti una generale comprensione della tipologia di intervento chirurgico per differenti patologie e alla gestione postoperatoria del paziente in base ai differenti approcci (es: laparotomico vs laparoscopico).

- introdurre le tematiche relative a principi di sepsi-asepsi, profilassi della malattia tromboembolica, nutrizione enterale e parenterale

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di 

  • Conoscere le problematiche chirurgiche riguardanti pazienti che si avvarranno della loro attività riabilitativa
  • Conoscere  le modalità di guarigione delle ferite e delle ulcere da decubito
  • Applicare l’attività riabilitativa in relazione alle necessità specifiche del paziente sottoposto a determinate tipologie di intervento chirurgico (laparotomia addominale, dissezione ascellare…)
  • Distinguere le tipologie di edema periferico

Modalità didattiche

Il programma è sviluppato con lezioni frontali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

  1. Le ferite chirurgiche e la loro guarigione
  2. Le infezioni in chirurgia
  3. La malattia tromboembolica e profilassi antitrombotica
  4. La patologia della parete addominale
  5. Le ulcere da decubito
  6. Le cause chirurgiche di disventilazione
  7. Gli edemi periferici
  8. La nutrizione parenterale ed enterale
  9. Gestione del paziente sottoposto a chirurgia mammaria

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale fornito dal docente su supporto informatico

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento, Emanuela.Varaldo@unige.it

Ricevimento: a.percivale@asl2.liguria.it

LEZIONI

Modalità didattiche

Il programma è sviluppato con lezioni frontali.

INIZIO LEZIONI

I semestre, III anno

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto: quiz . L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno comunicati nel corso delle lezioni.

L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma