MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE 4

MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE 4

_
iten
Codice
84118
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 3° anno di 9291 TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Negli ultimi anni la cardiologia interventistica ha avuto un rapido sviluppo grazie a sofisticati dispositivi miniaturizzati che hanno facilitato il trattamento delle patologie cardiovascolari contribuendo a migliorare la qualità ed allungare le aspettative di  vita. Scopo del corso è quello di illustrare tutte le possibilità sia in campo diagnostico che terapeutico mediante l’utilizzo di  tecniche, tra le quali quelle di competenza del tecnico perfusionista, applicate all’emodinamica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscenza e capacità di comprensione delle metodiche strumentali invasive applicate alle patologie cardiovascolari con particolare riguardo a:

Cardiopatia ischemica acuta e cronica

Valvulopatie

Stenosi aortica

Insufficienza aortica

Insufficienza  mitralica

Cardiomiopatie

Insufficienza cardiaca

Aritmie cardiache

Embolia polmonare

 

Modalità didattiche

L’insegnamento si articola in n. 10 ore di lezioni teoriche frontali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Struttura e standard operativi del Cath-lab

  • Cateterismo cardiaco
  • Strumentazione utilizzata
  • Accessi percutanei (radiale, brachiale, femorale)
  • Misurazione pressioni
  • Calcolo della portata cardiaca
  • Calcolo delle aree valvolari
  • Calcolo delle resistenze vascolari
  • Calcolo degli shunts

Biopsia endomiocardica

Ventricolografia, aortografia

Coronarografia e test invasivi (FFR, IVUS, OCT)

  • Anatomia coronarica
  • Riserva coronarica
  • Proiezioni angiografiche
  • Anomalie congenite
  • Malattia aterosclerotica
  • Interventistica (CAD)
  • Complicanze

Interventistica coronarica (PCI)

  • Strumentazione (cat. Guida, guide, palloni, stent)
  • Applicazioni cliniche (biforcazioni, CTO, LM, STEMI)
  • Complicanze

Interventistica strutturale

  • Occlusione DIA-DIV-Dotto arterioso
  • Valvuloplastica (aortica-mitralica-polmonare)
  • TAVI
  • Trattamento insufficienza mitralica
  • Prevenzione stroke
  • Chiusura PFO
  • Chiusura auricola sinistra

 

 

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense messe a disposizione dal docente.

Testo di approfondimento:

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

TOMMASO REGESTA

FRANCO ROGGERO

FRANCESCO SANTINI

BIANCA PANE

BENEDETTA LOLLI

MANRICO BALBI

GIULIANO GIAMMONA

GIOVANNI BIZZARRO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si articola in n. 10 ore di lezioni teoriche frontali.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’  effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame dovrà dimostrare di:

conoscere e comprendere le metodiche strumentali invasive applicate alle patologie cardiovascolari con particolare riguardo a cardiopatia ischemica acuta e cronica, valvulopatie, stenosi aortica, insufficienza aortica, insufficienza  mitralica, cardiomiopatie, insufficienza cardiaca, aritmie cardiache e embolia polmonare

Concorrono al voto finale espresso in trentesimi:

  • Capacità di trattare in maniera trasversale e critica gli argomenti richiesti;
  • -Correttezza, chiarezza, sintesi e fluidità espositiva;
  • - Adozione di  una terminologia  appropriata

Il voto di 30/30 con eventuale lode sarà conferito quando le conoscenze della materia sono eccellenti.

 

 

ALTRE INFORMAZIONI

Il docente riceve gli studenti al termine delle lezioni. Inoltre, è possibile fissare un appuntamento scrivendo all'indirizzo: manrico.balbi@unige.it