AORTA: INQUADRAMENTO E APPROCCI CHIRURGICI

AORTA: INQUADRAMENTO E APPROCCI CHIRURGICI

_
iten
Codice
84113
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 3° anno di 9291 TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/23
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECN.FISIOPATOL.CARDIOCIRCOLAT.E E PERFUS.CARDIOVASC)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La terapia chirurgica delle patologie aortiche ha conosciuto negli ultimi anni un forte sviluppo grazie alle innovazioni tecnologiche ed all’applicazione di nuove procedure endovascolari e minimamente invasive.

Il Corso Aorta: Inquadramento e Approcci Chirurgici approfondisce ed analizza l’eziopatologia e clinica delle affezioni di interesse chirurgico dell’aorta, unitamente alla descrizione ed alla corretta applicazione dei dispositivi e delle procedure attualmente in uso

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il Corso si propone di trasmettere allo studente:

  • Conoscenza e capacità di comprendere i meccanismi eziopatogenetici ed fisiopatologici delle malattie dell’Aorta toracica di interesse chirurgico
  • Capacità di collaborare al riconoscimento di tali malattie ed alla scelta e pianificazione della procedura chirurgica più efficace ed alla sua realizzazione
  • Capacità di collaborare in un lavoro di equipe a valutare le possibilità di trattamento ed i rischi associati
  • Capacità di collaborare in equipe all’effettuazione degli interventi chirurgici per il trattamento delle patologie dell’Aorta toracica
  • Capacità di trasmettere le cognizioni ottenute ed acquisire criticamente ulteriori conoscenze, nonché effettuare approfondimenti relativi ai temi trattati

Modalità didattiche

  • Lezioni teoriche frontali
  • Esercitazioni con analisi di casi
  • Seminari con partecipazione attiva degli studenti (se possibile)

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Anatomia ed istologia dell’Aorta Toracica;
  • Illustrazione delle patologie aortiche di interesse chirurgico, loro eziopatogenesi e meccanismi fisiopatologici di base;
  • Tecniche classiche, minimamente invasive ed endovascolari attualmente impiegate nel trattamento chirurgico delle patologie dell’aorta toracica, loro indicazioni e possibili complicazioni.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo di riferimento:  Dispensa di Appunti tratti dalle lezioni

Approfondimenti: C. Pratesi R. Pulli, Patologia dell’Aorta Toracica – Ed. Minerva Medica , 2005

DOCENTI E COMMISSIONI

LEZIONI

Modalità didattiche

  • Lezioni teoriche frontali
  • Esercitazioni con analisi di casi
  • Seminari con partecipazione attiva degli studenti (se possibile)

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale.

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame, conseguire quindi un voto non inferiore a 18/30, dovrà dimostrare:

  • Conoscenza delle malattie dell’Aorta toracica di interesse chirurgico e capacità di comprendere i meccanismi eziopatogenetici ed fisiopatologici
  • Capacità di collaborare al riconoscimento di tali malattie ed alla scelta e pianificazione della procedura chirurgica più efficace ed alla sua realizzazione
  • Capacità di collaborare in un lavoro di equipe a valutare le possibilità di trattamento ed i rischi associati
  • Capacità di trasmettere le cognizioni ottenute ed acquisire criticamente ulteriori conoscenze, nonché effettuare approfondimenti relativi ai temi trattati.

Concorrono al voto finale:

  • Capacità di trattare in maniera trasversale e critica gli argomenti richiesti;
  • -Correttezza, chiarezza, sintesi e fluidità espositiva
  • -Adozione di  una terminologia  appropriata
  • -Padronanza della materia

Il voto di 30/30 sarà conferito quando le conoscenze e competenze della materia sono eccellenti; la lode verrà conferita qualora il candidato, già meritevole di un punteggio di 30/30, spinto da un particolare interesse per la materia, abbia dimostrato di aver personalmente ed efficacemente approfondito uno o più argomenti trattati durante le lezioni.

 

 

ALTRE INFORMAZIONI

Al termine dell’ultima lezione del Corso il docente rimarrà a disposizione degli allievi che vorranno ulteriori delucidazioni ed informazioni, oppure approfondimenti sugli argomenti trattati.

Per essere ammessi alle prove di esame gli studenti devono aver frequentato l’80% delle lezioni.

Gli studenti sono ricevuti dal Docente previo appuntamento tramite email all'indirizzo: marco.giambuzzi@gmail.com