ARCHEOLOGIA E ORGANIZZAZIONE DEI SITI ARCHEOLOGICI

ARCHEOLOGIA E ORGANIZZAZIONE DEI SITI ARCHEOLOGICI

_
iten
Codice
83699
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 3° anno di 9912 SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO (L-15) IMPERIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ANT/08
LINGUA
Italiano
SEDE
IMPERIA (SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento è finalizzato a fornire una formazione di base e adeguate conoscenze nel settore delle attività e dei servizi legati  alla gestione delle aree archeologiche e degli musei archeologici.  Particolare attenzione viene rivolta ad esempi di valorizzazione e promozione di Beni archeologici in ambito regionale, nazionale ed internazionale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento è finalizzato a fornire una formazione di base e adeguate conoscenze nel settore delle attività e dei servizi legati allo studio e alla gestione dei beni archeologici e - in particolare - alla loro valorizzazione e promozione in ambito regionale, nazionale ed internazionale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi principali l’acquisizione delle nozioni di base sui significati di Archeologia, tutela e valorizzazione dei Beni culturali archeologici. L’obiettivo generale è conoscere gli aspetti relativi alla legislazione e alla gestione dei musei archeologici, all’organizzazione dei parchi e delle aree archeologiche. Altro obiettivo è acquisire nozioni di metodo e strumenti di conoscenza in relazione agli aspetti culturali, di comunicazione e di promozione dei musei, delle mostre archeologiche e dei siti archeologici aperti alla fruizione del pubblico. Particolare attenzione verrà dedicata agli esempi reperibili nella realtà regionale ligure. Approfondimenti specifici saranno dedicati al tema delle risorse digitali (ad es. “realtà aumentata”, “new media”), applicate alla valorizzazione dei parchi e dei siti archeologici.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, visite a mostre archeologiche, siti archeologici e musei, lavori di gruppo.

Presente su Aulaweb

Si

Lezioni frontali, analisi di casi, visite a mostre archeologiche, siti archeologici e musei, lavori di gruppo.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I: Archeologia, tutela e valorizzazione dei Beni culturali archeologici.

Parte II: Archeologia e turismo: gestione, comunicazione e promozione: analisi di esempi europei e nazionali.

Parte III: Musei archeologici e aree archeologiche della Liguria. La rete museale da Luni a Ventimiglia.

Parte IV: Visite e approfondimenti: le aree archeologiche e i musei archeologici del Ponente ligure.

Parte V: Laboratorio teorico pratico: Analisi critica, discussione dei dati acquisiti durante le visite e sviluppo di idee e proposte sperimentali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico verrà fornito nel corso delle lezioni e messo a disposizione tramite Aulaweb. In aggiunta si consiglia la lettura di:
D. Manacorda, Prima lezione di Archeologia, (Laterza), Roma-Bari 2009
D. Manacorda, Il sito archeologico: fra ricerca e valorizzazione, (Carocci) Roma, 2007..
G.P.Treccani (a cura di), Aree archeologiche e centri urbani. Costituzione dei Parchi Archeologici e processi di trasformazione urbana, Milano 2010
V. Tinè, L. Zega (a cura di), "Archeomusei: i musei archeologici in Italia, 2001-2011, Atti del Convegno, Adria 21-22 giugno 2012", Firenze 2013.
http://www.accessit-git.eu/  documenti presenti nel al Sottoprogetto Archeologia
www.liguriaheritage.it La rete museale della Liguria

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì 9.30-11.00, Lo studio del docente è in Via Balbi 2 al 2° piano (Dipartimento di Antichità Filosofia Storia) Altri orari di ricevimento possono essere concordati in caso di esigenze motivate (ad es. studenti lavoratori, laureandi con esigenze di revisione tesi, ecc.). Il docente è contattabile tramite mail: fabrizio.benente@unige.it

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, visite a mostre archeologiche, siti archeologici e musei, lavori di gruppo.

Presente su Aulaweb

Si

Lezioni frontali, analisi di casi, visite a mostre archeologiche, siti archeologici e musei, lavori di gruppo.

INIZIO LEZIONI

Sem: 1°

20 sett. 2018

 

ESAMI

Modalità d'esame

orale

Modalità di accertamento

Le modalità di valutazione prevendono una verifica “in itinere”, in modo da accertare il livello di avanzamento dell’apprendimento. Il laboratorio/seminario finale, organizzato anche come lavoro “di gruppo”, consiste nella schedatura e analisi critica di una mostra archeologica, un museo, un parco o sito archeologico. La verifica finale consiste in un esame orale, attraverso il quale viene valutato il grado di conoscenza teorica della disciplina da parte dello studente e la sua capacità ad esercitare il proprio senso critico nei confronti di problemi riguardanti musei e aree archeologiche direttamente visitate o trattate nel corso delle lezioni, nonché la versatilità nel promuovere eventuali soluzioni o progetti allestitivi e di fruizione.

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione dell’Archeologia e dei Beni archeologici, intesi soprattutto come risorsa culturale ed economico/turistica.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di sviluppare forme di analisi critica autonoma e proposizione di idee applicate a casi specifici che sono stati oggetto di studio e di esame diretto.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sul piano concettuale e su quello operativo le conoscenze acquisite con autonomia di valutazione e con capacità di applicazione delle conoscenze a contesti diversi.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina, soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

Gli studenti non frequentanti hanno l'obbligo della preparazione di un testo per ogni punto del programma, un approfondimento a scelta delle tematiche e lo svolgimento di un lavoro individuale (tesina) che consiste nella schedatura e analisi critica di una mostra archeologica, un museo, un parco o sito archeologico da concordare con il docente. L'elaborato dovrà pervenire al docente almeno una settimana prima dell'esame, consegnato in forma cartacea o inviato tramite posta elettronica.

Obblighi

 

Testi di studio

Materiale didattico verrà fornito nel corso delle lezioni e messo a disposizione tramite Aulaweb. Parte I: D. Manacorda, Prima lezione di Archeologia, (Laterza), Roma-Bari 2009.
Parti II e III: D. Manacorda, Il sito archeologico: fra ricerca e valorizzazione, (Carocci) Roma, 2007.
G.P.Treccani (a cura di), Aree archeologiche e centri urbani. Costituzione dei Parchi Archeologici e processi di trasformazione urbana, Milano 2010
V. Tinè, L. Zega (a cura di), "Archeomusei: i musei archeologici in Italia, 2001-2011, Atti del Convegno, Adria 21-22 giugno 2012", Firenze 2013.
Parte IV: http://www.accessit-git.eu/  documenti presenti nel al Sottoprogetto Archeologia
www.liguriaheritage.it La rete museale della Liguria

Modalità di accertamento

Esame    ☐ scritto ☐ orale  X   altro:

Ripetizione dell’esame