DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

_
iten
Codice
41245
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 1° anno di 8708 ECONOMIA E MANAGEMENT MARITTIMO E PORTUALE (LM-77) GENOVA

6 CFU al 3° anno di 8722 INGEGNERIA NAVALE (L-9) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA E MANAGEMENT MARITTIMO E PORTUALE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento introduce gli studenti alla conoscenza dei principali istituti del diritto della navigazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha come obiettivo principale quello di consentire agli studenti una conoscenza delle principali norme e dei documenti riguardanti il settore dello shipping, con particolare riferimento alla nave ed alla navigazione marittima, nonchè ai vari modi di moderno utilizzo della nave - con approfondimenti su alcuni specifici temi, quali la sicurezza (safety e security) nella navigazione marittima ed i trasporti marittimi di merci, anche containerizzate - attraverso l’analisi delle pertinenti norme nazionali, internazionali e comunitarie.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento gli studenti dovranno aver acquisito approfondite conoscenze e capacità di comprensione dei fondamentali istituiti del Diritto del mare e dovranno saper utilizzare le loro competenze e capacità di comprensione. In particolare essi dovranno saper cogliere le problematiche giuridiche e trarre le loro conclusioni. Inoltre gli studenti dovranno saper comunicare in modo chiaro le loro conoscenze e conclusioni. Infine essi dovranno aver sviluppato adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare a studiare autonomamente la materia.

Modalità didattiche

L’insegnamento è basato su lezioni tradizionali nonché su seminari e/o incontri mirati allo studio di specifici temi ed anche su testimonianze di operatori dello shipping.

Si consiglia la partecipazione degli studenti alle lezioni.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte prima pubblicistica

  • Le fonti del diritto della navigazione
  • L’organizzazione amministrativa della navigazione
  • Le zone di mare ed i poteri degli Stati
  • I beni pubblici destinati alla navigazione (demanio marittimo, porti)
  • La nave ed il suo regime amministrativo (concetto di nave, iscrizione in pubblici registri, navigabilità sotto il profilo tecnico, umano e documentale)
  • La gente di mare: comandante e equipaggio
  • L’armatore e la pubblicità armatoriale
  • La sicurezza della navigazione (safety e security): gli standard internazionali e i controlli in porto e durante la navigazione (PSC, VTS, ecc.)
  • La tutela della vita in mare: misure di contrasto dei reati in mare (pirateria, immigrazione clandestina), il soccorso in mare di persone in pericolo

Parte seconda privatistica:  

  • La contrattualistica marittima quale fonte di regolamentazione: condizioni di applicabilità nello shipping
  • Gli operatori nel settore dello shipping:   shipmanager, armatore, comandante, agente marittimo e raccomandatario, broker, spedizioniere, operatori multimodali e logistici
  • I modi di acquisto della proprietà navale:
    - il contratto di costruzione di nave
    - il contratto di compravendita di nave
  • I contratti di utilizzazione della nave:
    - la locazione e leasing di nave
    - il noleggio a tempo e noleggio a viaggio: il contract of affreightment, il service contract
    - il trasporto di merci via mare (traffici di cabotaggio e traffici internazionali); la Convenzione di Bruxelles del 1924 sulla polizza di carico: le obbligazioni e le responsabilità vettoriali, la gestione dei reclami per danni/perdite alle merci
    - il trasporto di merci pericolose (IMDG Code)
    - il trasporto multimodale: cenni sulla disciplina
  • L’utilizzazione dei containers ed il regime dei trasporti containerizzati
  • I documenti del trasporto (charterparties, polizze di carico, seawaybills, ecc.)
  • I principi doganali applicabili al trasporto marittimo di merci
  • L’avaria comune
  • Il contratto di soccorso

L’insegnamento comprende un modulo dedicato al “Diritto della Nautica da Diporto” affidato tramite contratto integrativo alla didattica.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  1. G.M. Boi, Principi e tendenze nel diritto marittimo, Giappichelli 2016
  2. Dispense del Corso pubblicate su Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì ore 11.00

Ricevimento: Martedì ore 16,30.  

Commissione d'esame

GIORGETTA MARIA BOI (Presidente)

MASSIMILIANO GRIMALDI

MONICA BRIGNARDELLO

FRANCESCO CUGURRA

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento è basato su lezioni tradizionali nonché su seminari e/o incontri mirati allo studio di specifici temi ed anche su testimonianze di operatori dello shipping.

Si consiglia la partecipazione degli studenti alle lezioni.

 

INIZIO LEZIONI

 

2° semestre

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in domande orali volte ad accertare la preparazione dello studente sull’intero programma d’esame.

Modalità di accertamento

L’esame mira a verificare le capacità di apprendimento degli studenti, l’approfondita conoscenza e comprensione degli istituti del Diritto della navigazione, la capacità di saper cogliere le problematiche giuridiche e di trarre le proprie conclusioni, le capacità di comunicazione.

ALTRE INFORMAZIONI

Consigli:
Gli studenti sono invitati ad iscriversi in Aulaweb in modo da avere accesso al materiale e ad ulteriori informazioni.

Vincoli:
Non sono previsti vincoli alla ripetizione dell’esame.

Informazioni per gli studenti non frequentanti:
Il programma, i testi di studio e le modalità dell’esame sono gli stessi sopra indicati per gli studenti frequentanti.