DIRITTO PRIVATO

DIRITTO PRIVATO

_
iten
Codice
41135
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 8698 ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP. (L-18) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 8697 ECONOMIA AZIENDALE (L-18) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 8699 ECONOMIA E COMMERCIO (L-33) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP.)
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 4 frazioni: A, B, C, D. Questa pagina si riferisce alla frazione D
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Diritto privato cod. 41135

Corso di studi: Clea – Cleamlt – Clec

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire il quadro delle nozioni fondamentali del diritto privato con riferimento ai principi costituzionali, al codice civile, alle più importanti leggi speciali, tenendo conto del ruolo svolto dalla giurisprudenza nell'interpretazione della legge e nella creazione del diritto. Particolare attenzione viene data ai temi di rilevante interesse economico.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Presente su Aulaweb

Si

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma d’insegnamento comprende:

Introduzione al diritto

  • Diritto privato e diritto pubblico; le fonti del diritto; il diritto internazionale privato; il diritto comunitario; l’interpretazione del diritto

Le persone

  • La capacità giuridica; la capacità di agire; l’interdizione, l’inabilitazione e l’amministrazione di sostegno
  • I diritti della personalità; il trattamento dei dati personali
  • La persona fisica e la persona giuridica; le associazioni, le fondazioni e i comitati

 

I beni e i diritti reali

  • I beni
  • I diritti reali; la proprietà; i modi di acquisto della proprietà; le azioni a difesa della proprietà
  • Il possesso; le azioni a difesa del possesso; l’usucapione
  • I diritti reali su cosa altrui
  • La comunione; il condominio negli edifici

Le obbligazioni

  • Definizione
  • Adempimento; inadempimento e responsabilità del debitore
  • Altre cause di estinzione delle obbligazioni

 

Il contratto in generale

  • La definizione e i requisiti essenziali
  • L’autonomia contrattuale e i suoi limiti
  • I contratti tipici e atipici

I requisiti del contratto

  • L’accordo delle parti; la formazione del contratto; il contratto preliminare; la rappresentanza
  • La causa
  • L’oggetto
  • La forma

Il contratto e la sua efficacia: il termine, la condizione, la simulazione

  • Elementi essenziali e accidentali del contratto
  • Il termine; la condizione
  • La simulazione

Il contratto e la sua validità: nullità e annullabilità

  • La nullità
  • L’annullabilità; i vizi del consenso
  • La rescissione

Gli effetti del contratto

  • L’interpretazione
  • L’integrazione del contratto e la buona fede
  • Il recesso
  • Il patto di non alienare; la promessa del fatto del terzo; il contratto per persona da nominare; il contratto a favore del terzo

 

La risoluzione del contratto

  • La risoluzione per inadempimento; l’eccezione di inadempimento
  • La risoluzione per impossibilità sopravvenuta della prestazione
  • La risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta

I principali contratti

  • La vendita; la locazione; il mandato; il comodato; il mutuo; l’appalto; il contratto d’opera; il trasporto; il deposito; la transazione

Gli atti unilaterali

  • Gli atti unilaterali fra vivi

Le altre fonti di obbligazione

 

  • Il fatto illecito; la responsabilità indiretta; la responsabilità oggettiva; la esponsabilità del produttore
  • La gestione d’affari
  • Il pagamento di indebito
  • L’arricchimento senza causa

 

Responsabilità del debitore e garanzie del creditore

  • La garanzia patrimoniale generica; i mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale
  • Le garanzie reali: il pegno e l’ipoteca
  • Le garanzie personali: la fideiussione

La tutela dei diritti

  • La pubblicità dei fatti giuridici; la trascrizione
  • Le prove

La prescrizione e la decadenza

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi di studio

Verranno comunicati su Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Studenti e tesisti si ricevono, di norma: LUNEDI', dopo la lezione (ore 10) in Darsena, secondo livello, stanza n. 9, previo appuntamento da concordare tramite e-mail [ francesca.bartolini@unige.it o francesca.bartolini@unibocconi.it ]  In caso di impossibilità, sempre previo accordo via e-mail, sarà possibile individuare anche altri giorni/orari di ricevimento.    

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Presente su Aulaweb

Si

INIZIO LEZIONI

Come da calendario II semestre

 

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale.

Ripetizione dell’esame

Nel caso di mancato superamento dell'esame, se nella sessione sono previsti 4 appelli, lo studente non potrà sostenere nuovamente l'esame nell'appello successivo della stessa sessione; se sono previsti 2 appelli, lo studente potrà sostenere nuovamente l'esame nell'appello successivo della stessa sessione.

 

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Esame orale

Ripetizione dell’esame

Nel caso di mancato superamento dell'esame, se nella sessione sono previsti 4 appelli, lo studente non potrà sostenere nuovamente l'esame nell'appello successivo della stessa sessione; se sono previsti 2 appelli, lo studente potrà sostenere nuovamente l'esame nell'appello successivo della stessa sessione.

 

ALTRE INFORMAZIONI

Eventuali propedeuticità e/o pre requisiti consigliati

No

Risultati di apprendimento previsti

Conoscenza e comprensione Gli studenti dovranno acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione degli istituti fondamentali del diritto privato

Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere problemi riferiti ai testi giuridici ed alla casistica.

Autonomia di giudizio Gli studenti dovranno saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi. In particolare tali capacità potranno essere impiegate in ogni settore nel quale acquisti particolare rilevanza l’interpretazione e l’applicazione del diritto.

Abilità comunicative Gli studenti dovranno acquisire il linguaggio tecnico-giuridico tipico della disciplina per interagire professionalmente con operatori del diritto.

Capacità di apprendimento Gli studenti dovranno sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche giuridiche soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Lezioni frontali

Obblighi

 No

Testi di studio

Verranno comunicati su Aulaweb

Modalità di accertamento

Esame orale

Ripetizione dell’esame

Nel caso di mancato superamento dell'esame, se nella sessione sono previsti 4 appelli, lo studente non potrà sostenere nuovamente l'esame nell'appello successivo della stessa sessione; se sono previsti 2 appelli, lo studente potrà sostenere nuovamente l'esame nell'appello successivo della stessa sessione.

 

 

Obblighi

No