MARKET STRUCTURE AND COMPETITION POLICY

MARKET STRUCTURE AND COMPETITION POLICY

_
iten
Codice
95178
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 2° anno di 8707 MANAGEMENT (LM-77) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/02
SEDE
GENOVA (MANAGEMENT )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si occupa della moderna teoria dell'economia industriale e della politica della concorrenza. Una piccola parte del corso si occuperà altresì della struttura dell'economia italiana e delle radici del suo declino relativo

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

The course’s objective is twofold. First, making use of basic game theory tools, we aim to provide a detailed introduction to the main theoretical models that constitute the modern approach to industrial organization. These models will then be used in order to introduce students to the main issues of modern competition policy. Second, the course aims to provide students with some theoretical and empirical tools that can be used to study the current weaknesses of the Italian economy.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La prima parte del corso si propone di fornire gli strumenti di teoria economica e di teoria dei giochi che consentano agli studenti di capire, valutare ed applicare a casi concreti i principali modelli di economia industriale e di economia e politica della concorrenza. Gli studenti saranno pertanto in grado di studiare e analizzare in modo critico le decisioni delle autorità antitrust. L'obiettivo formativo della seconda parte del corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti empirici e teorici necessari per analizzare e comprendere la struttura economica italiana e le cause del suo declino relativo. Gli studenti saranno in grado di analizzare criticamente i report al riguardo prodotti da centri di ricerca e istituzioni nazionali e einternazionali.

 

 

 

PREREQUISITI

Conoscenza di un corso base di microeconomia

Modalità didattiche

Lezioni frotnali. Gli studenti saranno incoraggiati a presentare alla classe casi di antitrust proposti dal docente

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nella prima parte del corso verranno affrrontati i seguenti argomenti: monopolio e discriminazione di prezzo; definizione del mercato rilevanti nelle indagini antitrust, teoria dell'oligopolio (Cournot, Bertrand con beni omogenei e prezzi differenziati, con o senza vincoli di capacità, modello di Stackelberg e Bertrand in giochi dinamici, modelli di oligopolio e struttura di mercato), modelli di dinamica industriale, fusionie acquisizioni, collusione e cartelli (giochi finiti e indefiniti, trigger strategies, caratteristiche settoriali che facilitano la fusione), fusioni e acquisizioni, monopolio naturale e regolazione economica.

Nella seconda parte del corso (circa un quinto dell'intero corso) i seguenti argomenti verranno trattati: indici di produttività e competitività (produttività totale dei fattori, produttività del lavoro, costi del lavoro epr unità di prodotto, tassi di cambio effettivi); specializzazione settoriale dell'economia italian; i loproblema dimensionale delle imprese italiane.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Pepall, Richards, Norma, Industrial Organization: Contemporary Theory and Empirical Applications. fifth edition, Blackwell Publishing, 2013. 

Pepall, Richards, Norman, Calzolari, Organizzazione Industriale, McGraw Hill, III edizione, 2017.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: https://economia.aulaweb.unige.it/mod/forum/view.php?id=41667

Commissione d'esame

MAURIZIO CONTI (Presidente)

GABRIELE CARDULLO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frotnali. Gli studenti saranno incoraggiati a presentare alla classe casi di antitrust proposti dal docente

ESAMI

Modalità d'esame

Esame scritto

Modalità di accertamento

L'esame, attraverso una combinazione di esercizi o domande in forma aperta, vuole testare la compresione dei principali concetti e l'abilità degli studenti ad applicare tali concetti a situazioni concrete. Una parte del voto finale dipenderà dalla presentazione dei casi antitrust.