MANAGEMENT E MARKETING DELL'INNOVAZIONE

MANAGEMENT E MARKETING DELL'INNOVAZIONE

_
iten
Codice
80426
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 8707 MANAGEMENT (LM-77) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 9007 DESIGN DEL PRODOTTO E DELL'EVENTO (LM-12) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 9007 DESIGN DEL PRODOTTO E DELL'EVENTO (LM-12) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/08
SEDE
GENOVA (MANAGEMENT )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso affronta i temi dell’innovazione nell’impresa come fattore chiave per competere sui mercati, approfondendo le strategie e i comportamenti delle imprese, nonché i comportamenti dei consumatori/utilizzatori, con particolare riferimento alla gestione della tecnologia come driver di innovazione e alle specificità dei mercati high tech.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso affronta i temi dell’innovazione nell’impresa come fattore chiave per competere sui mercati, approfondendo le strategie e i comportamenti delle imprese, nonché i comportamenti dei consumatori/utilizzatori. Il corso persegue due obiettivi formativi: - fornire all'aula conoscenze e strumenti utili per inquadrare il tema della gestione strategica dell’innovazione nell’impresa, nelle sue molteplici dimensioni (innovazione tecnologica, di mercato, organizzativa) - approfondire le problematiche di gestione della tecnologia come fonte di vantaggio competitivo, alla luce delle dinamiche introdotte dalla diffusione del paradigma di open innovation.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi principali:

  • fornire le categorie concettuali connesse ai processi di innovazione, approfondendo i principi e gli strumenti inerenti la gestione strategica dell'innovazione nell'impresa. In particolare, si assume una prospettiva che assegna alla tecnologia un ruolo chiave, ancorché non esclusivo, nella costruzione e difesa della competitività dell'impresa;
  • stimolare processi di apprendimento attivo attraverso una parte applicativa basata su un project work che simula il lancio di beni tecnologici ad elevato contenuto di innovazione. Più specificamente, agli studenti organizzati in team viene chiesto di rispondere a quesiti relativi alla identificazione dei possibili scenari d'uso del bene oggetto di analisi, formulando ipotesi realistiche (suffragate da analisi di mercato) in termini di segmentazione del mercato, configurazione della value proposition e definizione delle linee guida per il posizionamento.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo.

Presente su Aulaweb

  • Si   X☐  No☐

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo.

PROGRAMMA/CONTENUTO

La struttura del corso rispecchia le fasi fondamentali di un processo di gestione strategica, procedendo dalla valutazione delle dinamiche dell'ambiente tecnologico e di mercato, alla formulazione della strategia ed alla sua implementazione, con l’approfondimento del ruolo del marketing strategico ed operativo nella creazione di proposizioni di valore innovative.

 

Parte I: Dinamiche dell’innovazione tecnologica

Fonti dell’innovazione

Forme e modelli dell’innovazione

Conflitti di standard e design dominante

Scelta del tempo di ingresso nel mercato

 

Parte II: Elaborazione della strategia di innovazione tecnologica

Definizione dell’orientamento strategico

Scelta dei progetti di innovazione

Strategie di collaborazione

Meccanismi di protezione dell’innovazione

 

Parte III: Implementazione della strategia di innovazione

Organizzazione dei processi di innovazione

Gestione dei team per lo sviluppo dei nuovi prodotti

Gestione del processo di sviluppo di un nuovo prodotto

Formulazione di una strategia di marketing per l’innovazione

Strategie di innovazione nelle Pmi

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo di riferimento:

Schilling M., Izzo F. (2017), Gestione dell'innovazione, McGraw-Hill, MIlano

Agli studenti frequentanti potranno essere indicate letture di approfondimento su singole tematiche; letture e materiali aggiuntivi saranno pubblicati su Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti è previsto il mercoledì alle ore 14,30 presso lo studio I. 1029 sito al I livello del Dipartimento di Economia, via Vivaldi 5, 16126, Genova. Eventuali cambiamenti di orario verranno comunicati attraverso aulaweb.

Commissione d'esame

NICOLETTA BURATTI (Presidente)

GIORGIA PROFUMO

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo.

Presente su Aulaweb

  • Si   X☐  No☐

Lezioni frontali, analisi di casi, testimonianze aziendali, lavori di gruppo.

INIZIO LEZIONI

Sem:II

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

MANAGEMENT E MARKETING DELL'INNOVAZIONE

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

  • Esame   X ☐ scritto ☐orale   ☐   altro:

Ripetizione dell’esame

In caso di votazione insufficiente, lo studente può presentarsi solo a due appelli (anche consecutivi) nella stessa sessione d'esame. In caso di rifiuto di una valutazione sufficiente, ci si può presentare senza limitazioni. Gli studenti Erasmus possono sostenere l’esame in tutti gli appelli disponibili.

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione dei processi di innovazione e delle principali criticità connesse alla gestione strategica dell’innovazione come fonte di vantaggio competitivo.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere problemi riferiti alla elaborazione e attuazione della strategia di innovazione, con particolare riferimento alla valorizzazione e protezione della proprietà intellettuale, alle scelte di collaborazione per lo sviluppo tecnologico, alla ideazione, progettazione e lancio di nuovi prodotti/servizi.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

Studio del materiale didattico indicato su Aulaweb

Obblighi

 

Testi di studio

Schilling M. - Izzo F., 2017, Gestione dell’innovazione, Mc Graw Hill. Milano

Modalità di accertamento

Esame    X☐ scritto ☐orale  ☐   altro:

Ripetizione dell’esame

In caso di votazione della prova d’esame insufficiente, nella sessione di esami estiva (costituita da 4 appelli) lo studente non può presentarsi all’appello successivo. E’ invece consentito presentarsi all’appello successivo se questo appartiene ad un’altra sessione o nella sessione invernale (costituita da 2 appelli). In caso di rifiuto di una valutazione sufficiente, ci si può ripresentare all’appello successivo. Gli studenti Erasmus possono presentarsi a sostenere l’esame in tutti gli appelli disponibili.