DIRITTO PRIVATO PER L'IMPRESA

DIRITTO PRIVATO PER L'IMPRESA

_
iten
Codice
84492
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
3 cfu al ° anno di 8697 ECONOMIA AZIENDALE (L-18) GENOVA

3 CFU al ° anno di 8698 ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP. (L-18) GENOVA

3 CFU al ° anno di 8699 ECONOMIA E COMMERCIO (L-33) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA AZIENDALE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire nozioni di diritto privato che risultano di particolare utilità nel mondo delle imprese e che riguardano argomenti non trattati o non approfonditi nel corso istituzionale, con riferimento ai principi costituzionali, al codice civile, alle più importanti leggi speciali.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi

PROGRAMMA/CONTENUTO

Brevi cenni di richiamo alla disciplina del contratto

I singoli contratti

I contratti per il trasferimento dei beni

– La vendita e la permuta

– Il contratto estimatorio

– La somministrazione, la concessione di vendita, il franchising

– Il mutuo, il factoring

– Il contratto di rendita

I contratti per l’utilizzazione dei beni

– La locazione

– L’affitto

– Il leasing

– Il comodato

I contratti per l’esecuzione di opere e servizi

– L’appalto

– Il contratto d’opera – il contratto di ingegneria

– Il mandato

– La commissione

– I contratti per la promozione di affari: l’agenzia, la mediazione

– Il trasporto

– La spedizione

– Il deposito

– i contratti turistici

Altri contratti

– La fideiussione e il mandato di credito

– Le garanzie personali atipiche

– La transazione

– La cessione dei beni ai creditori

– Il conto corrente ordinario

– Il gioco e la scommessa

I titoli di credito

– Concetto e funzione del titolo di credito

– Circolazione dei titoli di credito

– Titoli al portatore, all’ordine, nominativi

– Documenti di legittimazione e titoli impropri

– Titoli astratti e titoli causali

– La cambiale tratta e il pagherò cambiario

– L’assegno bancario

– L’assegno circolare

Le assicurazioni

– L’assicurazione contro i danni

– L’assicurazione sulla vita

La concorrenza

– L’iniziativa economica come libertà dei privati

– La repressione della concorrenza sleale

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

verranno comunicati su Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Durante il periodo delle lezioni: prima o dopo ciascuna lezione presso l’aula in cui si svolge la lezione o su appuntamento (inviando un email al docente) presso la Sezione di diritto privato del Dipartimento di giurisprudenza, in via Balbi 22, 4° piano Fuori dal periodo delle lezioni: solo su appuntamento (inviando un email al docente) presso la Sezione di diritto privato del Dipartimento di giurisprudenza, in via Balbi 22, 4° piano

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi

INIZIO LEZIONI

Sem: 1°

http://www.economia.unige.it/index.php/component/content/article?id=282

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Esame orale

Ripetizione dell’esame

Nel caso in cui lo Studente non superi l’esame o riporti un voto inferiore alle sue aspettative può ripetere la prova anche all’appello successivo.

ALTRE INFORMAZIONI

Eventuali propedeuticità e/o prerequisiti consigliati

Superamento dell’esame di Diritto privato

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti dovranno acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione degli istituti del diritto privato trattati nel corso
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere problemi riferiti ai testi giuridici ed alla casistica.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti dovranno saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi. In particolare tali capacità potranno essere impiegate in ogni settore nel quale acquisti particolare rilevanza l’interpretazione e l’applicazione del diritto.
  • Abilità comunicative Gli studenti dovranno acquisire il linguaggio tecnico-giuridico tipico della disciplina per interagire professionalmente con operatori del diritto.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti dovranno sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche giuridiche soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 Lezioni frontali

Obblighi

NO

Testi di studio

verranno comunicati su aulaweb

Modalità di accertamento

Esame orale

Ripetizione dell’esame

Nel caso in cui lo Studente non superi l’esame o riporti un voto inferiore alle sue aspettative può ripetere la prova anche all’appello successivo.