FISICA APPLICATA

FISICA APPLICATA

_
iten
Codice
62121
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 3° anno di 8765 SCIENZA DEI MATERIALI (L-30) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
FIS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZA DEI MATERIALI )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di illustrare alcuni concetti alla base della fisica nucleare e delle radiazioni ionizzanti e di descrivere alcune tecniche di analisi e di caratterizzazione non distruttiva dei materiali che derivano da questo settore della fisica e che trovano numerose applicazioni.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di illustrare alcuni concetti alla base della fisica nucleare e delle radiazioni ionizzanti e di descrivere alcune tecniche di analisi e di caratterizzazione non distruttiva dei materiali che derivano da questo settore della fisica e che trovano numerose applicazioni.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente deve essere in grado di risolvere semplici problemi legati alla fisica delle radiazioni iozzanti e ai concetti base della fisica nucleare. Il livello di complessità dei problemi è rappresentato dalla raccolta di prove di esame pubblicata sulla pagina personale del docente: https://www.ge.infn.it/~prati/Fisica%20applicata%20per%20scienze%20dei%20materiali/FisAppl.htm

 

Modalità didattiche

lezioni ed esercizi in aula, di norma 4 ore/settimana.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Cenni di fisica del nucleo e delle radiazioni ionizzanti:

Struttura del nucleo atomico
Reazioni nucleari e decadimento radioattivo  
Fissione fusione nucleare  
Nucleosintesi ed abbondanza degli elementi nell'universo
Interazione di elettroni, ioni e fotoni con la materia
Effetti biologici delle radiazioni ionizzanti, dosimetria e radioprotezione  
Principi di funzionamento di rivelatori di radiazione e catene spettrometriche
Principi di funzionamento degli acceleratori di ioni di bassa energia

Metodologie per analisi non distruttive dei materiali:

Datazione con 14C e con termoluminescenza
Analisi non distruttive con fasci di ioni e in fluorescenza X
Attivazione neutronica
Esempi di applicazione: particolato atmosferico e beni culturali

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Non esiste un testo di riferimento per l'intero corso. Indicazioni bibliografiche vengono fornite durante le lezioni e sono comunque contenute nel materiale didattico (in particolar modo slides) utilizzate a lezione

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: In qualunque momento presso il Dipartimento di Fisica, previo appuntamento concordato via email scrivendo a prati@ge.infn.it

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni ed esercizi in aula, di norma 4 ore/settimana.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.

INIZIO LEZIONI

Si faccia riferimento al calendario pubblicato sul sito web del corso di laurea

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è in forma scritta e consta di 8 brevi esercizi/problemi (la raccolta completa delle prove di esame somministrate è consultabile all'indirizzo: https://www.ge.infn.it/~prati/Fisica%20applicata%20per%20scienze%20dei%20materiali/FisAppl.htm.

La prova di esame deve essere superata in un tempo massimo di due ore, non è permessa la consultazione di alcun tipo di materiale didattico e/o appunto. La prova è considerata superata al raggiungimento del punteggio minimo di 18/30.

Modalità di accertamento

I quesiti della prova scritta sono formulati in modo da verificare il livello di comprensione dello studente dei concetti più importanti trattati nel corso e che sono alla base della applicazione della fisica nucleare e  delle radiazioni ionizzanti in diversi ambiti.

ALTRE INFORMAZIONI

Tutto il materiale didattico nonchè una raccolta di informazioni/supporti utili è raccolto nella pagina web del docente (https://www.ge.infn.it/~prati/Fisica%20applicata%20per%20scienze%20dei%20materiali/FisAppl.htm).

Le slides utilizzate a lezione sono anche scaricabili via aulaweb