ECONOMIA DEI PROCESSI PRODUTTIVI

ECONOMIA DEI PROCESSI PRODUTTIVI

_
iten
Codice
80198
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 9017 SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI (LM-53) GENOVA

4 CFU al 2° anno di 9018 SCIENZE CHIMICHE (LM-54) GENOVA

4 CFU al 1° anno di 9018 SCIENZE CHIMICHE (LM-54) GENOVA

4 CFU al 1° anno di 9020 CHIMICA INDUSTRIALE (LM-71) GENOVA

4 CFU al 2° anno di 9020 CHIMICA INDUSTRIALE (LM-71) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/26
LINGUA
Italiano (Inglese a richiesta)
SEDE
GENOVA (SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

"Principale obiettivo formativo del corso di Economia dei Processi Produttivi èl’apprendimento da parte degli allievi dei concetti fondamentali dell’economiae dell’organizzazione aziendale, mediante i quali poter utilizzare nella futuravita professionale le conoscenze scientifiche acquisite, applicandolenell’ambito del sistema produttivo industriale. "

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso gli studenti avranno acquisito le conoscenze di base riguardanti la struttura delle imprese nel settore manifatturiero e gli aspetti finanziari fondamentali che ne regolano le attività, con particolare riguardo alla teoria degli investimenti e alla compatibilità dell’attività produttiva con la salvaguardia dell’ambiente.

 

The aim of the course is to provide students with a general overview of the structure of enterprises in the manufacturing sector and with the basic financial issues that affect their business activities, with emphasis on investment projects and environmental compatibility.

Risultati d'apprendimento previsti:

  1. Valutazione delle informazioni economico-finanziarie di un’impresa
  2. Valutazione di progetti di investimento
  3. Monitoraggio e gestione di progetti industriali

PREREQUISITI

Nessuno

Modalità didattiche

L’intero programma sarà svolto durante le lezioni - Gli appunti relativi a ciascuna lezione saranno disponibili in raccolte di diapositive in data anteriore alla lezione stessa.

PROGRAMMA/CONTENUTO

A) Il sistema impresa

1. Struttura giuridica ed assetto tecnologico-organizzativo

  • Azionisti, Consiglio di Amministrazione, Management, Governance
  • Analisi delle attività di un’impresa

2. Fini dell’impresa

  • Massimizzazione del valore economico
  • La politica di responsabilità sociale

B) Determinazione del livello produttivo

1. Cenni di valutazione della domanda

2. Analisi dei costi

  • Standardizzazione, normalizzazione e modularità
  • Economie di scala ed economie di apprendimento
  • Costi fissi, variabili e totali
  • Determinazione del break-even point e analisi dell’elasticità
  •   La stima dei costi nell’industria di processo

C) La logica delle scelte nelle imprese di produzione

1. Criteri e vincoli di finanziamento

  • I documenti finanziari delle imprese
  • Strategie di crescita 

2. Teoria degli investimenti e dell’innovazione tecnologica

  • Definizione di Net Present Value, Discounted Cash Flow e Return on Investment
  • Valutazione del rischio e dell’incertezza

D) Il rapporto impresa ambiente

1. Esternalità ambientali

  • Esempi di allocazione di beni naturali scarsi
  • Vincoli sul livello di inquinamento: normativa command-and-control e diritti negoziabili di emissione

2. Analisi Costi-Benefici

E) La gestione dei progetti 

1. Tecniche di monitoraggio dei risultati e del budget

2. Strumenti quantitativi

  • La programmazione lineare: metodo del simplesso
  • Programmazione quadratica
  • Programmazione matematica con vincoli di uguaglianza e diseguaglianza
  • Metodo Branch&Bound per problemi a numeri interi

 

Modulo aggiuntivo per studenti con 6 crediti

F) Elementi di teoria del valore (2 crediti)

  • Valutazione di obbligazioni.  Tasso nominale, spot e forward. Valore delle azioni. Modello di Gordon
  • Analisi finanziaria, documenti finanziari, Indici di profittabilità, efficienza, rischio, liquidità.
  • Analisi del rischio, portafogli efficienti, portafoglio ottimale di mercato, Coefficiente beta, CAPM.
  • Ruolo del debito d’impresa. Costi di distress finanziario e di fallimento.
  • Concetti di finanza dei prodotti derivati: futures, options, swaps.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

G. Azzone e U. Bertelé – L’impresa- Sistemi di governo, valutazione e controllo- 5a Ed. –Rizzoli Etas, 2011

M. Peters, K. Timmerhaus and Ronald West - Plant Design and Economics for Chemical Engineers- 5a Ed. –McGraw-Hill Education, 2003

Appunti delle lezioni

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento

Commissione d'esame

MARCO VOCCIANTE (Presidente)

ALBERTO SERVIDA

ANDREA REVERBERI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’intero programma sarà svolto durante le lezioni - Gli appunti relativi a ciascuna lezione saranno disponibili in raccolte di diapositive in data anteriore alla lezione stessa.

INIZIO LEZIONI

Febbraio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

Verifiche periodiche dell’apprendimento – Esame scritto finale


 

Modalità di accertamento

La frequenza delle lezioni costituisce un presupposto fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi formativi dell'insegnamento.

La prova scritta permetterà la verifica dell'effettivo conseguimento di tali obiettivi.
Contestualmente sarà valutata la capacità di ragionamento dello studente e la sua abilità nel rispondere a quesiti specifici. In particolare sarà inoltre valutata positivamente la capacità dello studente di applicare le conoscenze teoriche acquisite in risposta a scenari realistici o per la risoluzione di semplici problemi.

Qualora gli obiettivi formativi non fossero raggiunti, lo studente sarà invitato ad approfondire lo studio e ad avvalersi di ulteriori spiegazioni da parte del docente.