GEOLOGIA APPLICATA ALL'INGEGNERIA

GEOLOGIA APPLICATA ALL'INGEGNERIA

_
iten
Codice
61919
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 9022 SCIENZE GEOLOGICHE (LM-74) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

La geoingegneria è la scienza applicata allo studio e alla soluzione dei problemi ingegneristici e ambientali che si determinano per l’interazione delle attività umane con il mezzo geologico. Lo scopo è quello di garantire che si interpretino adeguatamente i fattori geologici che condizionano le opere ingegneristiche e se ne tenga conto così da evitare o ridurre le conseguenze dei rischi geologici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende fornire le competenze necessarie per affrontare i principali problemi geologico-applicativi, sia connessi a fenomeni naturali che alla realizzazione di opere di ingegneria civile, che si possono presentare durante lo svolgimento dell’attività professionale. In particolare sono trattati: 1) resistenza e deformabilità degli ammassi rocciosi; analisi di stabilità di versanti in roccia per rotture planari, a cuneo e ribaltamento; 2) opere per la stabilizzazione dei versanti e tecniche di consolidamento; 3) aspetti geologico-tecnici nella realizzazione di strade, gallerie e dighe; 4) cenni di Normativa Tecnica sulle Costruzioni (NTC 2018).

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento intende fornire allo studente le competenze per poter individuare e risolvere le problematiche derivanti dall’interazione fra ambiente naturale e antropizzazione nonché dalla realizzazione di opere di ingegneria civile. A tale riguardo all’interno del corso vengono integrate le conoscenze in meccanica delle rocce e idrogeologia fornite durante il percorso di laurea triennale e introdotte le applicazioni delle conoscenze precedentemente acquisite alle principali opere di ingegneria civile quali opere di fondazione, opere in sotterraneo, opere di stabilizzazione dei pendii e tecniche di consolidamento, dighe, strade. Parte specifica del corso è riservata a fornire agli studenti il quadro e la struttura della normativa tecnica sulle costruzioni per gli aspetti di interesse del Geologo professionista.

PREREQUISITI

Conoscenze di base di Fisica, Geologia, Geologia strutturale, Geomorfologia e Geologia Applicata.

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, di attività di esercitazione e di escursioni.

La frequenza a lezioni, esercitazioni ed escursioni è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Le esercitazioni di laboratorio sono mirate all’applicazione pratica delle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni frontali. Le esercitazioni prevedono report individuali e discussione finale con il docente.

E' prevista attività di supporto alla didattica da parte di geologi iscritti all’Ordine Regionale e/o di geologi dipendenti di ruolo da altre amministrazioni pubbliche.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Complementi di meccanica delle rocce: Analisi di stabilità di versanti in roccia; Resistenza della matrice rocciosa (Criterio di Hoek & Brown); Resistenza e deformabilità degli ammassi rocciosi.

Complementi di idrogeologia: progetto ed esecuzione di pozzi per acqua; condizionamento di un pozzo; prove di pompaggio ed interpretazione dei dati;

Dighe: definizioni; tipologia; indagini geologiche per la progettazione di opere di sbarramento

Strade: studi geologici durante per la progettazione di un’opera viaria; criteri e processi di esecuzione per la realizzazione del corpo stradale; materiali impiegati nella costruzione di sovrastrutture; requisiti dei materiali impiegati nella costruzione di sovrastrutture; modalità di costruzione di una strada; problematiche geologiche nella realizzazione di opere viarie

Opere di stabilizzazione dei pendii e tecniche di consolidamento: opere di protezione superficiale; controllo dei processi erosivi; modifica della geometria del pendio e/o della distribuzione delle masse; regimazione superficiale delle acque – opere per il drenaggio superficiale; modifica del regime delle acque sotterranee – opere di drenaggio; modifica delle caratteristiche meccaniche del terreno instabile; trasferimento di forze a livelli più competenti; strutture di sostegno; metodi per fermare o deviare il percorso dei materiali di frana.

Gallerie: fattori da tenere in considerazione e indagini per gli scavi in sotterraneo; problematiche di natura geologica; soluzioni progettuali; metodi di scavo; fasi costruttive; controllo geologico-geotecnico.

Normativa tecnica sulle costruzioni: aspetti di interesse per la professione del geologo

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Gonzales de Vallejo L.I. (2005) - Geoingegneria. Pearson education Italia editore

- Gattinoni P., Pizzarotti E., Scattolini E., Scesi L. (2004) – Stabilità dei pendii e dei fronti di scavo in roccia. Edizioni PEI.

- Scesi L., Papini M., Gattinoni P. Longoni L. (2015) - Geologia Tecnica. Casa Editrice Ambrosiana

- Scesi L., Papini M., Gattinoni P. (2006) - Geologia applicata – il rilevamento geologico-tecnico (vol. 1). Casa Editrice Ambrosiana

- Scesi L., Papini M., Gattinoni P. (2003) - Geologia applicata – applicazioni ai progetti di ingegneria civile. Casa Editrice Ambrosiana

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, di attività di esercitazione e di escursioni.

La frequenza a lezioni, esercitazioni ed escursioni è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Le esercitazioni di laboratorio sono mirate all’applicazione pratica delle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni frontali. Le esercitazioni prevedono report individuali e discussione finale con il docente.

E' prevista attività di supporto alla didattica da parte di geologi iscritti all’Ordine Regionale e/o di geologi dipendenti di ruolo da altre amministrazioni pubbliche.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 30 Settembre 2019 ed avranno termine entro il 17 Gennaio 2020, le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 17 Febbraio 2020 e avranno termine entro il 12 Giugno 2020.

Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in esame orale volto ad accertare l’apprendimento delle tematiche trattate all’interno del corso e della capacità di esposizione delle stesse da parte dello studente.

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno dati nel corso delle lezioni.

L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma se ha acquisito la capacità di analizzare ed integrare le conoscenze acquisite nel corso delle attività di esercitazione ed escursioni svolte durante il corso.

Verrà anche valutata la capacità di descrivere gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza è consigliata.