METODI E TECNICHE DI INTERVENTO RIABILITATIVO IN COMUNITÀ, IN CONTESTI RESIDENZIALI E SEMI-RESIDENZIALI

METODI E TECNICHE DI INTERVENTO RIABILITATIVO IN COMUNITÀ, IN CONTESTI RESIDENZIALI E SEMI-RESIDENZIALI

_
iten
Codice
66983
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 3° anno di 9286 TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/48
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’acquisizione o la ri-acquisizione di un ruolo sociale dignitoso non è un obiettivo che si raggiunge casualmente, necessita di un metodo di lavoro sistematico, che includa un insieme chiaro e definito di principi e di valori, tradotti in un processo di aiuto strutturato, diviso in fasi, ognuna della quali con un determinato scopo.

Questa procedura, chiamata processo riabilitativo, si articola in diverse attività, tutte necessarie per raggiungere l’esito.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere l'approccio clinico nei servizi psichiatrici territoriali e sviluppare la capacità di definizione progettuale nel trattamento integrato e prevenzione del drop out. Conoscere la storia, gli attuali sviluppi dell'organizzazione dei servizi psichiatrici, le funzioni, indicazioni e prassi terapeutico-riabilitative delle comunità terapeutiche, gli interventi riabilitativi nella comunità naturale, terapeutica e nei contesti semi-residenziali e residenziali, gli approcci strutturati per l'inserimento lavorativo protetto o competitivo ed i trattamenti individuali per il reinserimento in comunità, affinando lo strumento emotivo dello studente. Conoscere l'organizzazione dei servizi socio-sanitari con particolare riferimento ai servizi psichiatrici, loro articolazione organizzativa, mission e cornice legislativa. Acquisire le principali nozioni di servizio sociale professionale e sua integrazione coi servizi sanitari.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il modulo si pone l'obiettivo di:

  • conoscere  e favorire le competenze operative-relazionali relative alle basi teoriche e all’applicabilità pratica degli interventi riabilitativi nei diversi contesti, secondo i concetti di recovery, medicina personalizzata e del paradigma scientifico, con prticolare riferimento alle competenze specifiche del TeRP.
  • favorire lo sviluppo negli studenti del critical-thinking
  • approfondire la metodologia utilizzata dal Center for Psychiatric Rehabilitation di Boston e da Spivak
  • implementare la conoscenza  delle fasi del processo riabilitativo: la diagnosi riabilitativa, la pianificazione degli interventi e l’attuazione/verifica degli interventi
  • rinforzare la capacità di colloquiare e di presentare correttamente le proprie conoscenze scientifiche e culturali e di rapportarsi nell'ambiente professionale, servendosi della metodologia espositiva più appropriata.

A conclusione delle lezioni lo studente dovrà:

  • conoscere in modo approfondito la metodologia utilizzata dal Center for Psychiatric Rehabilitation di Boston e da Spivak
  • conoscere i concetti di base della medicina personalizzata, dell'approccio olistico e del modello P.F.C.C.
  • saper integrare i diversi concetti teorici, operativi e metodologici
  • aver implementato la conoscenza  delle fasi del processo riabilitativo: la diagnosi riabilitativa, la pianificazione degli interventi e l’attuazione/verifica degli interventi
  • saper progettare in modo dettagliato un intervento riabilitativo in ambito di comunità, contesto residenziale e semi-residenziale, integrando i diversi saperi e le capacità acquisite, con particolare riferimento alle competenze specifiche del TeRP
  • saper applicare le conoscenze acquisite nei diversi contesti sanitari di cura e riabilitazione, utilizzando le tecniche apprese
  • conoscere come si sviluppa e si progetta un percorso d’integrazione lavorativa a partire dalla motivazione del candidato e dalla valutazione delle sue abilità
  • conoscere gli aspetti  teorici e la metodologia operativa dell’intervento domiciliare e territoriale
  • dimostrare la capacità di coltivare i dubbi e tollerare le incertezze derivanti dalla necessaria integrazione dello studio dei diversi indirizzi teorico-metodologici con l'attività pratica, quale fonte di nuovi apprendimenti
  • saper spiegare con competenza comunicativa e linguaggio tecnico-scientifico quanto appreso e ragionato

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con ampi spazi di confronto e didattica attiva con gli studenti. Esercitazioni in sottogruppo o in gruppo su argomenti ed obiettivi specifici. Possibilità di flipped classroom.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte 1: il processo riabilitativo

  1. Il processo riabilitativo secondo il Center for Psychiatric Rehabilitation di Boston e secondo Spivak
  2. Il processo di cambiamento
  3. La prontezza alla riabilitazione (motivazione al cambiamento)
  4. Indicatori della prontezza alla riabilitazione (motivazione al cambiamento)
  5. Sviluppare la prontezza alla riabilitazione (motivazione al cambiamento)
  6. Il “ successo senza richieste”
  7. Le attività motivazionali
  8. Le resistenze al cambiamento
  9. Stabilire l’obiettivo riabilitativo
  10. La valutazione del funzionamento
  11. La Diagnosi di Competenza Sociale e il piano di trattamento nel metodo Spivak
  12. La valutazione delle risorse
  13. I metodi di insegnamento delle abilità
  14. Programmare l’uso delle abilità
  15. La  “dimensione adattativa al traguardo” di Spivak
  16. Il processo riabilitativo psichiatrico  nei diversi contesti e le competenze del TeRP

Parte 2: aree di intervento della Riabilitazione Psichiatrica: il lavoro

  1. Definizione di ruolo lavorativo
  2. Pregiudizi che continuano ad esistere in tema di lavoro
  3. Impatto della disabilità psichiatrica sulle performance lavorative: area interpersonale, area cognitiva, area emotiva, area fisica
  4. Facilitazioni sul posto di lavoro
  5. Percorsi d’integrazione lavorativa: la valutazione

Parte 3: L’intervento domiciliare e il territorio: aspetti teorici e metodologia operativa

  1. Attività professionale e modalità operativa
  2. L’intervento domiciliare in ambito riabilitativo
  3. Intervento al domicilio: ambiti di riflessione

 Parte 4: L’ agire etico in riabilitazione psichiatrica

  1. L'agire etico del TeRP
  2. Gestione etica del rifiuto delle cure
  3. Dall'etica alla bioetica

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Famulari R., Fierro L., Parigi D., Rovito E., Ussorio D. (2019) "Il Core Competence del Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica" Alpes Italia Editore -  capitoli II (pagg 37-46), capitolo IV (pagg 78-116)

La docente fornirà parte del materiale didattico durante le lezioni.

Testi consigliati per l'approfondimento:

 - Vita A., Dell'Osso L., Mucci A. (2019) Manuale di clinica e riabilitazione psichiatrica. Dalle conoscenze teoriche alla pratica dei servizi di salute mentale" - Volume 2 - Riabilitazione Psichiatrica - Giovanni Fioriti Editore

- Carozza P. (2000) “Centri diurni e approccio ai processi cronici in psichiatria. Il Metodo Spivak e nuovi modelli di terapia” Franco Angeli, Milano

- Carozza P. “Principi di riabilitazione Psichiatrica. Per un sistema di servizi orientato alla guarigione”, Franco Angeli, 2006

- Carozza P. “La Psichiatria di Comunità tra scienza e soggettività. Linee di pratica clinica nei Servizi di Salute mentale”, Franco Angeli 2010

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Martedì dalle 8.30 alle 9.30, previo appuntamento ed accordo via e-mail col docente (vedasi indirizzo di seguito indicato).  Disponibilità a ricevere gli studenti anche in altre giornate ed orari, sempre su appuntamento, previa richiesta al termine delle singole lezioni e/o all'indirizzo mail debora.parigi@unige.it   

Commissione d'esame

MARCO MOLLICA (Presidente)

SERGIO SCHIAFFINO

BEATRIZ PEREIRA DA SILVA

SERGIO MUNGO

DEBORA PARIGI

LUIGI FERRANNINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con ampi spazi di confronto e didattica attiva con gli studenti. Esercitazioni in sottogruppo o in gruppo su argomenti ed obiettivi specifici. Possibilità di flipped classroom.

INIZIO LEZIONI

Primo semestre

ESAMI

Modalità d'esame

Colloquio orale.
Valutazione in trentesimi e media ponderata con le altre discipline del Corso integrato.  

Modalità di accertamento

Saranno oggetto di valutazione il grado di conoscenza dei contenuti inerenti la disciplina e il grado di competenza acquisita rispetto alla capacità di applicare tale conoscenza alla pratica professionale in riabilitazione psichiatrica. Si valuterà inoltre la capacità di approccio critico alle conoscenze acquisite e di integrazione tra le stesse, così come la capacità di colloquiare e di presentare correttamente le proprie conoscenze scientifiche, con linguaggio tecnico appropriato.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
11/11/2020 14:00 GENOVA Orale APPELLO RISERVATO AI LAUREANDI. Nel caso in cui non sia possibile partecipare all'esame, si chiede di disiscriversi su web e invece, in caso di impossibilità pervenuta a presenziare negli ultimi 7 giorni, si chiede di scrivere tempestivamente mail al coordinatore di Corso integrato Prof. Ferrannini (o a tutti i docenti del CI).

ALTRE INFORMAZIONI

L’insegnamento prevede come prerequisiti conoscenze teoriche relative alla disciplina psicologica, psichiatrica, psichiatrica riabilitativa, in particolare ai fondamenti della riabilitazione psichiatrica e del lavoro di rete. Questi ultimi permetteranno di inquadrare gli interventi nei diversi contesti all’interno del concetto di recovery, della medicina personalizzata e del paradigma scientifico. Le esperienze di tirocinio e le attività di laboratorio, con le competenze teorico-tecniche e relazionali sviluppate, saranno un valido supporto alla comprensione ed alla partecipazione attiva alle lezioni.