ANATOMIA SISTEMATICA

ANATOMIA SISTEMATICA

_
iten
Codice
90294
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 1° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/16
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si prefigge lo scopo di porre lo studente in grado di comprendere l’organizzazione e la struttura del corpo umano nelle sue varie componenti, in una visione complessiva che integra organi, apparati e sistemi. Si avvale di approcci sistematici, topografici o strumentali per l'acquisizione di immagini ai diversi livelli di risoluzione macro e microscopico, per la ricerca delle attività funzionali in rapporto a specifici sviluppi delle scienze biomediche. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo si prefigge lo scopo di porre lo studente in grado di comprendere l’organizzazione e la struttura del corpo umano nelle sue varie componenti, in una visione complessiva che integra organi e apparati. Si avvale di approcci sistematici, topografici o strumentali per l'acquisizione di immagini ai diversi livelli di risoluzione macro e microscopico, per la ricerca delle attività funzionali in rapporto a specifici sviluppi delle scienze biomediche. Alla fine del modulo gli studenti avranno sviluppato la capacità di riconoscere l’organo/apparato all’ interno della regione in cui si trova e gli aspetti strutturali dei diversi organi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

 

Alla fine del corso gli studenti avranno sviluppato la capacità di riconoscere l’organo/apparato all’ interno della regione in cui si trova, di analizzare e riconoscere al microscopio preparati anatomici.

Modalità didattiche

L'insegnamento si compone principalmente di lezioni frontali e di una parte di laboratorio teorico/pratico di anatomia microscopica.

Le lezioni frontali saranno tenute dai seguenti docenti: Prof. E. Ciccone, Prof. D. Saverino, Prof.ssa D. Zarcone (che terrà anche le esercitazioni).

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Descrivere l’architettura generale delle principali regioni topografiche del tronco: testa, collo, torace, addome, pelvi, perineo. Descrivere morfologia e anatomia topografica del cuore e del pericardio. Indicare denominazione e decorso di arterie e vene della circolazione generale. Indicare le corrispondenze tra rami coronarici e aree miocardiche irrorate. Elencare i vasi linfatici principali e descrivere le caratteristiche principali del circolo linfatico. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di timo, milza e linfonodi. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica del torace. Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica di bocca e ghiandole salivari maggiori. Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica delle sezioni del tubo digerente: faringe, esofago e stomaco, duodeno, intestino tenue e intestino crasso. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di fegato, vie biliari e pancreas. Illustrare l’organizzazione generale del peritoneo. Indicare i vasi della circolazione splancnica. Correlare l’anatomia radiologica, topografica, endoscopica e clinica del canale alimentare e dell'addome.  Descrivere anatomia macroscopica , topografica e microscopica delle vie aeree: naso, cavità nasali e paranasali; mucosa nasale; laringe, trachea e bronchi. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di polmone e pleura. Correlare l'anatomia radiologica, topografica, endoscopica e clinica delle vie respiratorie e del polmone. Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica del rene e delle vie urinarie. Correlare l'anatomia radiologica, topografica e clinica di reni e vie urinarie.  Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica di ovaio, utero, salpingi e genitali esterni femminili. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica. dell’apparato genitale femminile. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di testicolo, vie genitali, ghiandole annesse e i genitali esterni maschili. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica degli organi genitali maschili. Descrivere anatomia macroscopica e topografica delle ghiandole endocrine: ipofisi, tiroide e paratiroidi, surrene, pancreas endocrino e sistema endocrino diffuso. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica delle ghiandole endocrine. Descrivere l'anatomia macroscopica di cute e annessi cutanei. Descrivere l'anatomia topografica e macroscopica della mammella.

Descrivere lo sviluppo delle strutture e degli organi in modo che ciascun foglietto, in rapporto alla posizione che occuperà alla fine della gastrulazione, vada a formare organi ben precisi. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Anastasi e coll. - Anatomia Umana. Edi Ermes

Brizzi e coll. - Anatomia Topografica. Edi Ermes

Anastasi - Tacchetti - Atlante di Anatomia Umana. Edi Ermes

Standring S, Anatomia del Gray. Elsevier

 

Dal 20 ottobre sarà disponibile on line il libro “Anatomia del Gray” nei seguenti capitoli, volume 1 sez. 2 tutta, sez. 3 cap. 19, 20, 23, 31 e 32. Volume 2 sez. 5 cap 38 e 39, sez. 7 da capitolo 53 a capitolo 57, sez. 8 capitoli 72 e 73.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via e-mail: daniela.zarcone@unige.it  

Ricevimento: Su appuntamento previo contatto telefonico o via email.

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: daniele.saverino@unige.it

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento si compone principalmente di lezioni frontali e di una parte di laboratorio teorico/pratico di anatomia microscopica.

Le lezioni frontali saranno tenute dai seguenti docenti: Prof. E. Ciccone, Prof. D. Saverino, Prof.ssa D. Zarcone (che terrà anche le esercitazioni).

 

INIZIO LEZIONI

Marzo 2019.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si compone di una prova pratica di riconoscimento al microscopio di una sezione di un organo (propedeutico all'orale).

La seconda prova d'esame è orale e verterà sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e specificati nel programma.

Modalità di accertamento

Entrambe le forme di esame saranno effettuate in presenza.