GINECOLOGIA E OSTETRICIA

GINECOLOGIA E OSTETRICIA

_
iten
Codice
67559
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
8 cfu al 5° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA)
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è composto da:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso vuole fornire una conoscenza  per medici non specialisti  della fisiologia femminile  (il ciclo ovarico e mestruale)  delle sue patologie benigni più comuni (polipi, fibromi, endometriosi,  sanguinamenti anomali)  e maligne (tumori della cervice, corpo uterino, ovaie e vulva) della gravidanza  fisiologica e patologica (ipertensione diabete IUGR)  e del  travaglio di parto eutocico e distocico.  Verrà  infine  trattata la fisiopatologia della riproduzione umana (diagnosi e terapia).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Alla fine del corso lo studente dovrà avere acquisito la conoscenza delle problematiche fisiopatologiche, cliniche e psicorelazionali riguardanti la fertilità e la salute riproduttiva femminile, la gravidanza e la sua evoluzione, l’evento nascita nella sua complessità. Dovrà inoltre avere acquisito la capacità di riconoscere i quadri più comuni di patologia ostetrico–ginecologica, orientandosi nelle misure preventive e terapeutiche fondamentali ed individuando le condizioni che necessitano dell’apporto professionale dello specialista. Il corso prevede lo sviluppo di specifiche competenze cliniche ed include attività professionalizzanti.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: si riceve previa mail a: valentino.remorgida@unige.it

Ricevimento: Gli studenti saranno ricevuti previo appuntamento via mail: Simone.Ferrero@unige.it  

Ricevimento: si riceve previo accordo tramite mail ( sasmario@unige.it ) 

Commissione d'esame

MARIO VALENZANO MENADA (Presidente)

SIMONE FERRERO (Presidente)

SERGIO COSTANTINI (Presidente)

VALENTINO REMORGIDA

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame di profitto è unico per l’insegnamento integrato. Consiste nel verificare – attraverso una prova scritta  articolata in domande (31) vertenti sul programma della discipline che compongono l’ins. integrato, con riferimento, in particolare, agli argomenti trattati a lezione – la preparazione acquisita dallo studente relativamente agli obiettivi dell’ insegnamento/modulo

Il voto finale è espresso in trentesimi, con eventuale lode  e l’esito si considera positivo se è almeno pari a 18/30. 

Modalità di accertamento

 

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.