ANATOMIA PATOLOGICA

ANATOMIA PATOLOGICA

_
iten
Codice
67390
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 3° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Apprendimento conoscitivo delle principali malattie dell'apparato cardiocircolatorio e respiratorio. Lo studente dovrà essere in grado di riconoscere le basi fisiopatologiche e le manifestazioni cliniche delle principali malattie e delle loro complicanze. Inoltre, dovrà essere in grado di stabilire un iter diagnostico e la prognosi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso di Anatomia Patologica si articola in più parti che riguardano

  • Le tecniche impiegate in istopatologia, citopatologia, immunistochimica, ibridazione in situ e patologia molecolare.
  • Le indicazioni e le finalità dei riscontri autoptici.
  • La patologia sistematica dei diversi organi ed apparati.
  • Le correlazioni tra le lesioni macro e microscopiche ed i quadri clinici.
  • Per la patologia neoplastica, i fattori prognostici e quelli predittivi di risposta terapeutica.
  • Le indicazioni alla biopsia ed alla citopatologia.
  • Il significato ed il valore dei reperti microscopici e molecolari alla definizione delle varie malattie.
  • Il corso prevede anche una parte professionalizzante in cui vengono analizzati casi di diagnostica, evidenziando come si compili una richiesta di esame anatomopatologico e come si interpreti un referto. Tale parte comprende anche la discussione al microscopio di casi clinico-patologici.

Modalità didattiche

Lezioni frontali in aula

PROGRAMMA/CONTENUTO

Sindromi coronariche ed infarto miocardio (cause e meccanismi; quadri morfologici ed evolutivi)

Endocarditi e valvulopatie (classificazione, quadri anatomopatologici e complicanze)

Ipertrofia cardiaca e cardiomegalia (quadri e cause). Lo scompenso cardiaco congestizio

Miocarditi e cardiomiopatie. Ruolo diagnostico della biopsia endomiocardica

Pericarditi ed emopericardio: aspetti morfologici

La morte improvvisa cardiaca: quadri morfologici

Aneurismi e patologia degenerativa dei grossi vasi: quadri morfologici

Le vasculiti: quadri morfologici

Disturbi di circolo del polmone: edema, infarto, embolia, ipertensione polmonare

Distress respiratorio dell’adulto e del neonato

Alterazioni del contenuto aereo polmonare (enfisema e atelectasia). Le pneumopatie croniche ostruttive e restrittive: storia naturale e aspetti morfologici

Polmoniti,  broncopolmoniti ed ascesso polmonare: aspetti morfologici

Pneumoconiosi: eziopatogenesi, aspetti morfologici e storia naturale.

Interstiziopatie e fibrosi polmonari: aspetti morfologici

Tubercolosi e sarcoidosi: aspetti morfologici

Tumori del polmone: criteri classificativi, aspetti morfologici, correlazioni isto-prognostiche e storia naturale

Pleuriti e tumori della pleura: aspetti morfologici

L’esame citologico: generalità ed applicazioni in patologia pleuro-polmonare

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Robbins & Cotran- Le basi patologiche delle malattie. EDRA MASSON (9a ediz. Italiana, 2015)

Gallo e D’Amati- Anatomia Patologica – La sistematica. UTET (1 a ediz., 2008)

Ruco e Scarpa- Anatomia Patologica – Le basi. UTET (1 a ediz., 2008)

Tutte le slides presentate nel corso delle lezioni son pubblicate su Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento da richiedere tramite mail:  fiocca@unige.it

Ricevimento: Si riceve previo appuntamneto concordato mediante mail (luca.mastracci@unige.it) o telefono (0105555942).

Commissione d'esame

GIOVANNI PASSALACQUA (Presidente)

GIORGIO GHIGLIOTTI (Presidente)

MANRICO BALBI

BIANCA PANE

TOMMASO REGESTA

ANNA MARIA RICCIO

GIOVANNI SALVATORE GIUSEPPE SPINELLA

GIAN MARCO ROSA

DOMENICO PALOMBO

LUCA MASTRACCI

MARCO CANEPA

CLAUDIO BRUNELLI

ROBERTO FIOCCA

EZIO FULCHERI

PIETRO AMERI

FULVIO BRAIDO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali in aula

INIZIO LEZIONI

1 ottobre 2018

ESAMI

Modalità d'esame

 

L’esame consiste nel verificare – attraverso una prova orale ed un breve compito sul programma svolto - , la preparazione acquisita dallo studente relativamente agli obiettivi dell’insegnamento/modulo.

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi