ISTOLOGIA (CITOLOGIA)

ISTOLOGIA (CITOLOGIA)

_
iten
Codice
58018
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 1° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/17
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si prefigge di fornire allo studente le nozioni fondamentali dei meccanismi molecolari delle principali funzioni delle cellule partendo dalla loro morfologia ed organizzazione interna.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire la conoscenza degli argomenti e la capacità di inquadrare le problematiche attinenti ai i contenuti disciplinari della biologia generale, cellulare e molecolare e della genetica generale e molecolare. Conoscere la struttura e organizzazione generale della cellula.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà:

- conoscere la morfologia della cellula eucariotica e dei suoi organuli a livello strutturale, ultrastrutturale e molecolare

- saper descrivere le funzioni dei singoli costituenti della cellula eucariotica

- aver acquisito padronanza della corretta terminologia

Modalità didattiche

Il modulo di citologia prevede 2 CFU di didattica erogata tramite lezioni frontali.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria, come da Regolamento didattico.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Membrana plasmatica. Struttura ed organizzazione molecolare della membrana plasmatica: il modello a mosaico fluido; i lipidi di membrana e loro proprietà;  proteine estrinseche ed  intrinseche; composizione e funzioni del glicocalice. Trasporto di piccole molecole ed acqua attraverso la membrana plasmatica.

Trasporto di membrana. .Trasporto di grandi molecole attraverso la membrana plasmatica. Esocitosi costitutiva e regolata. Endocitosi: pinocitosi, endocitosi mediata da recettore, fagocitosi, fagocitosi di cellule “self”. Transcitosi.

Vescicole di trasporto. Processi di formazione e distacco delle vescicole: proteine Clatrina, Adattine, Cotomeri, Dinamina. Specificità dei processi di trasporto, aggancio e fusione vescicolare: proteine Rab, v-SNARE e t-SNARE

Microvescicole extracellulari. Exosomi, Microvescicole, Corpi apoptotici.

Reticolo endoplasmatico liscio: struttura, ruolo nel metabolismo dei lipidi, nei processi di detossicazione, nella glicogenolisi e nell’accumulo di calcio.

Reticolo endoplasmatico granulare: Organizzazione ultrastrutturale e funzione. Ribosomi liberi e ribosomi associati alle membrane. Principali tappe nel processo di traduzione. Modificazioni post-traduzionali delle proteine: glicosilazione e ruolo degli chaperon molecolari.

Complesso di Golgi: ultrastruttura, processi biosintetici, modificazioni post-traduzionali delle proteine (principalmente glicosilazione) e smistamento delle molecole sintetizzate nel reticolo endoplasmatico.

Endosomi precoci e tardivi.

Lisosomi: biogenesi, morfologia, enzimi idrolitici. Autofagia. Lisosomi secretori. Lisosomi secretori e malattie genetiche. Lisosomi secretori e cellule del sistema immunitario.

Meccanismi per la degradazione di proteine citoplasmatiche: il sistema ubiquitina-proteasoma.

Perossisomi: struttura e funzioni. Cenni su patologie associate a disfunzione dei perossisomi.

Mitocondri: caratteristiche morfo-funzionali della membrana interna ed esterna; MAM= mitochondria-associated membranes. Contenuto della matrice mitocondriale: il DNA  mitocondriale con cenni su associazione fra mutazioni del genoma mitocondriale e patologie. Cenni sul meccanismo di importo delle proteine mitocondriali. Funzioni principali: ciclo di Krebs, catena di trasporto degli elettroni, fosforilazione ossidativa, ruolo termogenico nel tessuto adiposo bruno. Cenni sulle altre numerose funzioni mitocondriali: loro ruolo nell’apoptosi, nella sintesi degli ormoni steroidei e del gruppo eme. Teoria Endosimbiontica.

Citoscheletro. Microtubuli, microfilamenti e filamenti intermedi: organizzazione molecolare e distribuzione nella cellula. Proteine associate ai microtubuli (chinesine e dineine) e ai microfilamenti (proteine che legano l’actina). Il centrosoma. Le ciglia vibratili: struttura e funzione.

Nucleo: involucro nucleare e complesso del poro nucleare. Scambi tra nucleo e citoplasma. Cromatina e matrice nucleare. Eucromatina ed eterocromatina. Il nucleolo: struttura ed organizzazione molecolare; la sintesi degli rRNA e l’assemblaggio delle subunità ribosomali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Alberts et al.; "L'essenziale di biologia molecolare della cellula"; Zanichelli Editori.

Zaccheo e Pestarino; "Citologia, istologia e anatomia microscopica"; Pearson

Maraldi e Tacchetti; "Biologia-Citologia medica"; Edi Ermes

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: roberta.castriconi@unige.it

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via e-mail: emanuela.marcenaro@unige.it

Ricevimento: Riceve su appuntamento. e-mail: simona.sivori@unige.it

Commissione d'esame

SIMONA SIVORI (Presidente)

ROBERTA CASTRICONI (Presidente)

EMANUELA MARCENARO (Presidente)

PAOLA GHIORZO (Presidente)

RODOLFO QUARTO (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il modulo di citologia prevede 2 CFU di didattica erogata tramite lezioni frontali.

La frequenza alle lezioni è obbligatoria, come da Regolamento didattico.

INIZIO LEZIONI

novembre 2018

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste nel verificare – attraverso una prova scritta – la preparazione acquisita dallo studente relativamente agli obiettivi dell’ insegnamento/modulo

Modalità di accertamento

La verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi del modulo consisterà in una prova scritta. Il superamento del modulo si otterrà con almeno 6 risposte esatte su 10.