RICERCA SPERIMENTALE IN RIABILITAZIONE E METODOLOGIA DELLA RIABILITAZIONE BASATA SULLE PROVE DI EFFICACIA MED/50

RICERCA SPERIMENTALE IN RIABILITAZIONE E METODOLOGIA DELLA RIABILITAZIONE BASATA SULLE PROVE DI EFFICACIA MED/50

_
iten
Codice
67842
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 1° anno di 9285 SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE (LM/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/50
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE)
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

I principali contenuti sono i processi dell’EBP in campo sanitario e come facilitare la ricerca di materiale scientifico di qualità. La disciplina cerca di dare risposta a specifici quesiti nella pratica riabilitativa sviluppando conoscenze in merito ai concetti di Evidence Based , ricerca scientifica in riabilitazione, ricerca bibliografica, database, siti Web di interesse del personale con funzioni di riabilitazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo studente dovrà essere in grado di valutare criticamente gli studi pubblicati relativi all’intervento clinico riabilitativo, alla gestione dei processi organizzativi e delle risorse umane, dimostrando di possedere l’abilità di applicazione alle scelte professionali. Lo studente dovrà essere in grado di concepire, progettare, adattare e realizzare progetti di ricerca  clinica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

I principali obiettivi sono quelli di migliorare la capacità di comprendere i processi dell’EBCP e le basi teoriche della ricerca nel campo sanitario e facilitare la ricerca di materiale scientifico di qualità.

Al termine del corso e dopo un opportuno periodo di studio ed esercitazione lo studente sarà in grado di:

1. conoscere e applicare la Evidence Based Clinical Practice

2. definire i criteri di qualità della ricerca clinica e identificare i disegni di ricerca più idonei per le diverse tipologie di domande

3. conoscere disegno, obiettivi e principali bias degli studi osservazionali e sperimentali

4. apprendere il processo che porta dal quesito di ricerca al disegno dello studio: formulare un EPICOT

5. classificare le fonti d’informazione biomedica

6. saper reperire fonti bibliografiche, in particolare consultare le banche dati online di interesse riabilitativo     

7. formulare una ricerca su PubMed e PEDro

Modalità didattiche

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali che saranno tenute dal docente nominato e verranno erogate attraverso l’utilizzo di slide e filmati esplicativi. Il rapporto numerico Studenti/Docente permette un confronto diretto fra insegnante e discente e la possibilità di utilizzo di metodologie didattiche collaborative, discussioni guidate, lavoro in piccoli gruppi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

METODOLOGIA DELLA RICERCA

Classificazione della Ricerca Sanitaria. Gli elementi per prendere una decisione. Libri, riviste, pubblicazioni di enti, pubblicazioni sponsorizzate e web: pregi, limiti e pericoli. Definizione e significato di EBCP. Struttura di un articolo di ricerca: abstract, introduzione, materiale e metodi, risultati, discussione e conclusioni, bibliografia. Quesiti della ricerca clinica:  eziologia, diagnosi, prognosi e terapia. 

Classificazione dell’informazione biomedica:ricerca primaria, secondaria e fonti tradizionali. Gerarchia e livelli delle evidenze. Ricerca primaria: studi osservazionali e sperimentali. Studi osservazionali descrittivi: case report, case series. Studi osservazionali analitici: studi di coorte, studi caso-controllo, studi trasversali. Studi sperimentali: Trial non controllati e Trial controllati: non randomizzati, randomizzati.

Ricerca secondaria: revisioni sistematiche, linee guida, analisi economiche e decisionali.

Ricerca clinica: validità interna, rilevanza clinica, applicabilità, etica, randomizzazione; bias, inadeguata qualità metodologica, conflitti d’interesse.

 

Formulazione dei quesiti di ricerca

Ricerca qualitativa e quantitativa a confronto

Definire l’obiettivo dello studio: eziologia, prognosi, diagnosi, prevenzione, terapia. Formulazione del quesito di ricerca.

Dal quesito al disegno dello studio: il modello EPICOT.

Management dell’informazione biomedica

Ricerca della letteratura scientifica in rete. Banche dati biomediche. Banche dati generali: MEDLINE

Banche dati evidence-based: pubblicazioni secondarie, sinopsi, clinical evidence, cochrane library.   

Ricerca bibliografica su PubMed: caratteristiche e struttura. Le funzionalità di base di PubMed: strategie per la ricerca, ricerca per autore/titolo/rivista, termini MeSH ed operatori booleani. Cenni di EMBASE, CINAHL.    Principali banche dati di revisioni sistematiche: Cochrane library.

Le fonti di interesse riabilitativo: PEDro. Utilizzo della scala di PEDro per la validità dei trial clinici. Esercitazioni.

Linee guida. Consensus Conference. AGREE come strumento di valutazione critica delle linee guida.

Pubblicazioni secondarie

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Herbert R, Jamtved G, Mead J, Birger Hagen K "Practical evidence based Physiotherapy" Elsevier 2005

Chiari P, Mosci D, Naldi E “Evidence-Based Clinical Practice La pratica clinico-assistenziale basata su prove di efficacia” McGraw-Hill  2011

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento via e‐mail: laura.bonzano@unige.it

Ricevimento: appuntamento su richiesta via mail paola.maccagno@asl3.liguria.it

Commissione d'esame

DANIELA GARAVENTA (Presidente)

FRANCESCA RICCARDI

ELISA PELOSIN

PAOLA MACCAGNO

LAURA BONZANO

CARLA BUFFA

LEZIONI

Modalità didattiche

Gli insegnamenti vengono svolti con lezioni frontali che saranno tenute dal docente nominato e verranno erogate attraverso l’utilizzo di slide e filmati esplicativi. Il rapporto numerico Studenti/Docente permette un confronto diretto fra insegnante e discente e la possibilità di utilizzo di metodologie didattiche collaborative, discussioni guidate, lavoro in piccoli gruppi.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno nel periodo compreso tra marzo e luglio.Si rinvia alla voce Orario delle lezioni.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame è orale o orale / scritto; esso sarà diretto principalmente a valutare un'appropriata conoscenza degli argomenti trattati nel modulo.

Saranno disponibili appelli di esame per la sessione invernale (gennaio - febbraio)  e per la sessione estiva (giugno, luglio e settembre).

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno comunicati nel corso delle lezioni.

L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma, e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma se ha acquisito la capacità di sviluppare la long-life learning nell'ottica del perseguimento della Qualità.

ALTRE INFORMAZIONI

RICEVIMENTO STUDENTI

Il Docente riceve su appuntamento, preso con richiesta via mail:

 Docente

 Mail

 Maccagno Paola

 paola.maccagno@asl3.liguria.it

Bonzano Laura

laura.bonzano@unige.it