FISICA GENERALE MODULO 1

FISICA GENERALE MODULO 1

_
iten
Codice
73224
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 8722 INGEGNERIA NAVALE (L-9) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
FIS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA NAVALE )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Fisica Generale affronta le leggi della Fisica Classica, alla base di tutte le applicazioni di Ingegneria che l'allievo dovrà affrontare nel suo percorso didattico. 

Si presuppone la conoscenza del metodo sperimentale, delle principali grandezze fisiche, sia fondamentali che derivate, e relative unità di misura oltre alla matematica di base.

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Esposizione ed analisi dei concetti e delle leggi fondamentali della meccanica e dell’elettromagnetismo nel vuoto. Comprensione dell’utilità e delle limitazioni connesse all’uso di schematizzazioni e modelli allo scopo di: • utilizzare correttamente il linguaggio e il formalismo scientifico • riconoscere l’applicabilità di schematizzazioni e modelli in situazioni concrete • impostare e risolvere esercizi e problemi nell’ambito dei contenuti proposti e di valutarne criticamente i risultati

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Esposizione ed analisi dei concetti e delle leggi fondamentali della meccanica. Comprensione dell’utilità e delle limitazioni connesse all’uso di schematizzazioni e modelli allo scopo di:

• utilizzare correttamente il linguaggio e il formalismo scientifico

• riconoscere l’applicabilità di schematizzazioni e modelli in situazioni concrete

• impostare e risolvere esercizi e problemi nell’ambito dei contenuti proposti e di valutarne criticamente i risultati

Modalità didattiche

Gli argomenti vengono presentati ed esemplificati nelle lezioni frontali e vengono ulteriormente chiariti attraverso discussione di quesiti, esercizi e problemi nel corso di  esercitazioni.

PROGRAMMA/CONTENUTO

 ​Meccanica 

  • Sistemi di riferimento. Vettori e somma di vettori. Componenti di un vettore rispetto a una terna di assi cartesiani ortogonali. Prodotto scalare e prodotto vettoriale. L’approssimazione di punto materiale. Moto di un punto materiale: vettori posizione, spostamento, velocità ed accelerazione. Traiettoria di un punto nello spazio. Equazione oraria. Moto circolare: velocità angolare, accelerazione centripeta e tangenziale. Moti relativi.
  • Le forze come causa del moto. Prima legge di Newton. Sistemi di riferimento inerziali. La seconda e terza legge di Newton. Forze di attrito, di contatto e forze centrali. Lavoro compiuto da una forza. Energia cinetica, il teorema lavoro-energia cinetica. Potenza. Forze conservative ed energia potenziale. Conservazione dell’energia meccanica. Forze impulsive e  impulso di una forza. Urti fra punti non vincolati: urto elastico, anelastico e completamente anelastico.
  • Sistemi di punti materiali; forze interne ed esterne. Centro di massa; moto del centro di massa.  Quantità di moto. Influenza delle forze esterne sulla quantità di moto. Conservazione della quantità di moto. Momento di una forza e momento angolare ( o momento della quantità di moto). Influenza delle forze esterne sul momento angolare. Conservazione del momento angolare.
  • Corpo rigido in rotazione intorno a un asse fisso. Momento d’inerzia. Equazione del moto. Energia cinetica di rotazione. Reazioni vincolari. Statica del corpo rigido. Moto libero di un corpo rigido. Rotolamento. Urti fra punti e corpi estesi.
  • Moto armonico semplice: ampiezza, frequenza e fase. Considerazioni energetiche.
  • Sistemi di riferimento non inerziali e forze apparenti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

R.A. Serway, J.W. Jewett, Principi di Fisica- Vol. 1, EdiSES, Napoli .

D. Halliday, R. Resnick, J. Walker, Fondamenti di Fisica- Volume unico. Casa Editrice Ambrosiana, Milano.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Durante il periodo di lezione L’orario e le modalità di ricevimento sarà concordato direttamente con i docenti di ciascun modulo. Al di fuori del periodo di lezione  Previo appuntamento a seguito di richiesta all'indirizzo email mattera@fisica.unige.it

LEZIONI

Modalità didattiche

Gli argomenti vengono presentati ed esemplificati nelle lezioni frontali e vengono ulteriormente chiariti attraverso discussione di quesiti, esercizi e problemi nel corso di  esercitazioni.

ESAMI

Modalità d'esame

Prova scritta ed orale 

Esame unico relativo all'intero corso  (Modulo 1 di Meccanica I semestre e Modulo 2 di Elettromagnetismo II semestre)

Modalità di accertamento

La  prova scritta può essere superata secondo due diverse modalità:

a) Scritto complessivo:

due esercizi di dinamica + due esercizi di elettromagnetismo

ammissione alla prova orale con una votazione dello scritto ≥ 12/30

Sarà disponibile nelle date degli appelli ufficiali.

Il candidato può scegliere di ripetere lo scritto se non soddisfatto del risultato. In questo caso però la consegna dell’elaborato annulla i risultati precedenti.

In caso di mancata consegna, il voto acquisito in precedenza viene ridotto di 1/30

oppure

b) due prove parziali ( una di meccanica, 2 esercizi, fine I semestre ed una di elettromagnetismo, 2 esercizi, fine II semestre)

da superare entrambe con votazione ≥ 12/30

 

Prova orale:

Prima domanda  a scelta del candidato su argomento del programma del corso (meccanica o elettromagnetismo)