DISCIPLINE ODONTOSTOMATOLOGICHE II

DISCIPLINE ODONTOSTOMATOLOGICHE II

_
iten
Codice
67296
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
16 cfu al 6° anno di 8746 ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/28
SEDE
GENOVA (ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA )
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'attività di tirocinio degli studenti del VI anno è finalizzata a effettuare, durante il corso, attività pratiche di tipo clinico, che devono essere compiute in parte in autonomia tecnico-professionale, da primo operatore, sotto la guida di tutor clinici. Il tirocinio clinico si esplica in strutture universitarie e in strutture ospedaliere ad hoc convenzionate

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo studente al termine del corso dovrà dimostrare di aver acquisito capacità di diagnosi, di elaborare un piano di trattamento adeguato e di saper gestire le procedure cliniche necessarie alla sua corretta realizzazione

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  1. Esame del paziente e diagnosi: rilevare una corretta anamnesi (compresa l’anamnesi medica), condurre l’esame obiettivo del cavo orale, riconoscere condizioni diverse dalla normalità, diagnosticare patologie dentali e orali, formulare un piano di trattamento globale ed eseguire le terapie appropriate o indirizzare il paziente ad altra competenza quando necessario. L’ambito diagnostico terapeutico include le articolazioni temporo-mandibolari: riconoscere e gestire correttamente manifestazioni orali di patologie sistemiche o indirizzare il paziente ad altra competenza; valutare la salute generale del paziente e le relazioni tra patologia sistemica e cavo orale e modulare il piano di trattamento odontoiatrico in relazione alla patologia sistemica; svolgere attività di screening delle patologie orali compreso il cancro; diagnosticare e registrare le patologie orali e le anomalie di sviluppo secondo la classificazione accettata dalla comunità internazionale; diagnosticare e gestire il dolore dentale, oro-facciale e craniomandibolare o indirizzare il paziente ad altra appropriata competenza; diagnosticare e gestire le comuni patologie orali e dentali compreso il cancro, le patologie mucose e ossee o indirizzare il paziente ad altra appropriata competenza; eseguire esami radiografici dentali con le tecniche di routine (periapicali, byte wing, extraorali proteggendo il paziente e l’équipe odontoiatrica dalle radiazioni ionizzanti); riconoscere segni radiologici di deviazione dalla norma.
  2. Terapia: rimuovere depositi duri e molli che si accumulano sulle superfici dei denti e levigare le superfici radicolari; incidere, scollare e riposizionare un lembo mucoso, nell’ambito di interventi di chirurgia orale minore, praticare trattamenti endodontici completi su monoradicolati poliradicolati; condurre interventi di chirurgia periapicale in patologie dell’apice e del periapice; praticare l’exodontia di routine; praticare l’avulsione chirurgica di radici e denti inclusi, rizectomie; praticare biopsie incisionali ed escissionali; sostituire denti mancanti quando indicato e appropriato, con protesi fisse, rimovibili (che sostituiscono sia denti che altri tessuti persi) e  protesi complete. Conoscere le indicazioni alla terapia implantare, effettuarla o indirizzare il paziente ad altra appropriata competenza; restaurare, in modo conservativo, tutte le funzioni dei denti utilizzando tutti i materiali disponibili e accettati dalla comunità scientifica; realizzare correzioni ortodontiche di problemi occlusali minori, riconoscendo l’opportunità di indirizzare il paziente ad altre competenze in presenza di patologie più complesse.

Modalità didattiche

Erogazione di cure odontoiatriche su pazienti in strutture cliniche universitarie ed ospedaliere convenzionate

PROGRAMMA/CONTENUTO

Si rimanda a quanto indicato nei singoli moduli del Corso Integrato

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Si rimanda a quanto indicato nei singoli moduli del Corso Integrato

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MARIA MENINI (Presidente)

SERGIO BLASI (Presidente)

FRANCESCA ANGIERO (Presidente)

PAOLO PERA

LEZIONI

Modalità didattiche

Erogazione di cure odontoiatriche su pazienti in strutture cliniche universitarie ed ospedaliere convenzionate

INIZIO LEZIONI

Ottobre

ESAMI

Modalità d'esame

Colloquio orale con discussione di casi clinici

Modalità di accertamento

Lo studente dovrà documentare la presenza ad almeno il 75% degli impegni didattici programmati presentando l'apposito registro e la certificazione dei tutor clinic sulle singole manovre cliniche realizzate.

Nel colloquio orale si valuta la capacità di formulare una corretta diagnosi e un corretto piano di trattamento utilizzando una terminologia corretta.

Sono parti integranti della valutazione la puntualità, il comportamento individuale, la propria igiene personale, la capacità di comunicazione verbale e non verbale, la correttezza e la professionalità nei rapporti con il paziente, con i tutor clinici e con le equipe odontoiatriche incontrate nello svolgimento del tirocinio clinico.