FISIOLOGIA

FISIOLOGIA

_
iten
Codice
62661
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
10 cfu al 2° anno di 8746 ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Fisiologia Umana fornisce gli elementi per comprendere il funzionamento fisiologico degli organi e degli apparati. A partire dai meccanismi di funzionamento del neurone e del sistema nervoso vengono forniti gli elementi per la comprensione delle funzioni del sistema muscolare, cardiovascolare, respiratorio, renale, endocrino e in particolare dell’apparato stomatognatico. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo studente deve conoscere il funzionamento dei sistemi nervoso ed endocrino ed il controllo esercitato nella vita vegetativa e di relazione; inoltre il funzionamento degli apparati che sovraintendono alla vita vegetativa e la loro integrazione dinamica nel mantenimento dell'omeostasi. In particolare verrà trattata la fisiologia dell'apparato stomatognatico, con attenzione agli aspetti funzionali del cavo orale, alla sensibilità e alla motilità orale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo scopo dell’insegnamento è quello di fornire agli studenti del corso di laurea le basi della fisiologia dei sistemi nervoso ed endocrino ed il controllo esercitato nella vita vegetativa e di relazione; il funzionamento degli apparati (cardiovascolare, respiratorio, renale e digerente) che sovraintendono alla vita vegetativa e la loro integrazione dinamica nel mantenimento dell'omeostasi. Verrà approfondita la fisiologia dell'apparato stomatognatico, con attenzione agli aspetti funzionali del cavo orale, alla sensibilità e alla motilità orale.

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà aver acquisito le nozioni di base della fisiologia generale, degli apparati nervoso, endocrino, cardiovascolare, respiratorio, renale e digerente che sovraintendono alla vita vegetativa e la loro integrazione nel mantenimento dell'omeostasi dell’individuo.

PREREQUISITI

Lo studente otterrà migliori risultati nella comprensione dell’insegnamento di fisiologia se potrà avvalersi di solide basi di chimica, fisica e biologia. 

Modalità didattiche

Lezioni frontali di Fisiologia 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Fisiologia generale: membrana cellulare e trasporti, pompe e canali ionici; le basi ioniche del potenziale di membrana. L’eccitabilità cellulare: genesi e propagazione del potenziale d’azione.

Sinapsi e trasmissione sinaptica. Neurotrasmettitori, recettori e trasduzione postrecettoriale. Fisiologia della contrazione muscolare. Unità motorie. Il controllo nervoso della contrazione muscolare Fisiologia e contrazione del muscolo liscio.

Organizzazione morfo-funzionale del sistema nervoso centrale e periferico. Ruolo delle cortecce associative.

Meccanismi spinali di coordinazione motoria: riflessi propriocettivi ed esterocettivi. Il controllo tronco-encefalico dell’attività motoria: postura e locomozione.  Il controllo del movimento volontario: aree corticali, via cortico-spinale. Sistemi di controllo e pianificazione del movimento: cervelletto e gangli della base.

Recettori e trasduzione sensoriale. La sensibilità somatica: tattile, dolorifica, termica, propriocettiva. Dolore e analgesia. Fisiologia del gusto e dell’olfatto.

Il nervo trigemino: territorio di innervazione; funzione sensoriale e motoria.

Il sistema nervoso autonomo e le funzioni omeostatiche dell’ipotalamo.

Concetti generali del controllo endocrino. L’asse ipotalamo-neuroipofisario. L’asse ipotalamo-adenoipofisario. Il controllo integrato dell’accrescimento. Il controllo integrato del metabolismo del calcio e fosforo. Il controllo integrato del metabolismo energetico. Il controllo integrato del bilancio idro-salino.

Sangue, emostasi ed emodinamica.

L’attività elettrica del cuore: eccitabilità ed automatismo. Genesi e conduzione del potenziale d’azione nel cuore. Elettrocardiogramma. Il ciclo cardiaco: meccanica cardiaca, regolazione della contrattilità cardiaca. Sistema arterioso, capillari, sistema venoso. Onda del polso e pressione arteriosa. La microcircolazione e gli scambi capillari. Ritorno venoso e circolo linfatico. Meccanismi di regolazione dell’attività cardiaca e della pressione arteriosa.

I compartimenti idrici dell’organismo. Funzioni del sistema renale. I meccanismi di formazione dell’urina: filtrazione glomerulare e sua regolazione. I meccanismi di formazione dell’urina: riassorbimento e secrezione tubulare. Destino dei principali componenti del plasma nel passaggio attraverso il rene. Clearance renale. Meccanismi di concentrazione e diluizione delle urine. Regolazione renale dell’osmolarità e del volume dei liquidi corporei. Sistema renina-angiotensina-aldosterone. Regolazione integrata dell’equilibrio acido-base.

Meccanica respiratoria. Volumi e capacità polmonari. Compliance. Tensioattivo polmonare. Circolazione polmonare. Rapporto ventilazione/ perfusione. I gas respiratori e gli scambi gassosi alveolo-capillari. Trasporto dei gas respiratori nel sangue. Il controllo nervoso e chimico dell’attività respiratoria.

Ghiandole salivari: formazione e composizione della saliva. Articolazione temporo-mandibolare e movimenti della mandibola. Masticazione. Muscoli masticatori e riflessi masticatori. Controllo della masticazione.  Deglutizione. Movimenti della lingua e postura della mandibola.

Struttura e funzione del tubo digerente: esofago, stomaco, intestino. Secrezioni e motilità dell'apparato digerente. Digestione e assorbimento dei principi alimentari. Funzione del fegato e del pancreas.

 

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Berne & Levy, FISIOLOGIA, CEA
Ferguson, BIOLOGIA DEL CAVO ORALE, CEA 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Prof. Franco Onofri mail: franco.onofri@unige.it tel 010/3537967

Ricevimento: Su appuntamento da concordare via email

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali di Fisiologia 

INIZIO LEZIONI

I semestre ad ottobre

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame è orale e prevede due domande di Fisiologia e una domanda di Fisiologia dell’apparato stomatognatico da parte di diversi docenti. 

Modalità di accertamento

Nell’interrogazione orale, la preparazione del candidato e il raggiungimento dei risultati di apprendimento relativi al programma vengono valutati dai docenti di Fisiologia. Il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze sufficienti sulla fisiologia generale e funzionalità specifica degli organi, degli apparati e dell’apparato stomatognatico presenti nel programma.

ALTRE INFORMAZIONI

Su aulaweb sono disponibili le diapositive delle lezioni erogata dai docenti del corso.