IMPIANTI NAVALI A

IMPIANTI NAVALI A

_
iten
Codice
66131
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 3° anno di 8721 INGEGNERIA NAUTICA (L-9) LA SPEZIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/02
LINGUA
Italiano
SEDE
LA SPEZIA (INGEGNERIA NAUTICA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Durante le lezioni dell’insegnamento di Impianti Navali A verranno illustrati i principi di funzionamento, le tecniche di progettazione degli impianti di propulsione navale e dei suoi impianti ausiliari. Verranno analizzate le normative che regolano il processo di certificazione con alcuni esempi pratici. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire all'allievo gli strumenti per una progettazione qualificata, dal punto di vista tecnico e normativo, degli impianti inerenti la propulsione delle imbarcazioni.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento si propone di fornire all’allievo gli strumenti per una progettazione qualificata, dal punto di vista tecnico e normativo, dell’impianto di propulsione e degli impianti ausiliari delle imbarcazioni da diporto adibite ad uso privato. Al termine dell’insegnamento, gli allievi avranno le conoscenza per progettare preliminarmente una propulsione per una barca da diporto, e alcuni dei suoi impianti ausiliari, rispettando le normative in vigore.

PREREQUISITI

Conoscenza di base di fisica, fisica tecnica e idrodinamica. Conoscenza di base dei principi dell’architettura navale. 

Modalità didattiche

Lezioni ed esercitazioni in aula, Seminari di esperti dell’industria. Visite d'istruzione.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Propulsione 

  1. Impianto Propulsivo.  Introduzione. Componenti principali. Motore Primo. Linea di trasmissione. Propulsore. Criteri Progettuali.
  2. Classificazione motori primi. Caratteristiche tecniche e performance dei motori diesel marini. Applicazioni per tipologia di imbarcazione.
  3. Classificazione propulsori. Tipologie, e relativi campi di applicazione, dei propulsori. Confronto di pregi e difetti. 
  4. Catena propulsiva. Potenze e rendimenti/efficienze della catena propulsiva.
  5. Caratteristiche motori primi. Principi di funzionamento motori 2T e 4T. Sistema d’avviamento. Common Rail. Turbo-sovralimentazione. Diagrammi di carico. Power Ratings.
  6. Combustibili motori navali. Tipologie e le caratteristiche dei combustibili usati nel mondo navale-nautico. Particolare attenzione verrà posta sugli aspetti legati all’inquinamento.   
  7. Engine Margine e Sea Margine. Concetti di engine margine e service margine. Scelta del motore primo di propulsione.
  8. Previsione funzionamento motore con elica pale fisse. Procedura per il calcolo dei punti di equilibrio della propulsione. Calcolo autonomie. Cubica Perfetta.
  9. Efficienza energetica. Efficienza energetica della propulsione, valutazione e soluzioni per incrementarla.
  10. Riduttore. Funzionamento, procedura per la scelta del riduttore. Trolling mode
  11. Invertitore. Principio di funzionamento. Dimensionamento ruote dentate.
  12. Cuscinetto reggispinta. Scopo e principio di funzionamento.
  13. Linea di trasmissione. Linee di trasmissione, cuscinetti portanti, reggispinta, idrotenuta, carichi agenti. Disegni, dimensionamento.
  14. Schemi di principio dell’impianto di propulsione. Layout e schemi generali degli impianti di propulsione e della sala macchine. Impianti ibridi.
  15. Esercitazioni. Esercitazioni numeriche: accoppiamento elica-motore, scelta del riduttore, dimensionamento asse.

Impianti Ausiliari

 

  1. Introduzione. Criteri progettuali impianti. Normative. Classificazione impianti. Teorema di Bernoulli. Calcolo prevalenza richiesta.
  2. Caratteristiche pompe. Pompe in serie. Pompe in parallelo. Matching pompa-circuito. Catena delle potenze. Consumi energetici.
  3. Componenti impianti. Tipologie di valvole. Tipologie di filtri. Dimensionamento tubolatura.
  4. Impianto sentina. Funzionamento, componenti, schemi unifilari nelle tre viste, normative ISO, dimensionamento e scelta componenti.
  5. Antincendio. Normative, cenni sui metodi di estinzione incendio, protezione attiva e passiva.
  6. Impianto combustibile. Funzionamento, componenti, schemi unifilari nelle tre viste, normative, dimensionamento e scelte progettuali.
  7. Impianto acqua dolce. Generalità, componenti, dettagli autoclave, schemi unifilari
  8. Impianto acque nere. Scopo e funzionamento, normative, componenti, schemi unifilari, dimensionamento.
  9. Impianto acque grigie. Scopo e funzionamento, impianto acque grigie per gravità, impianto acque grigie vacuum, componenti, schemi unifilari, soluzioni d’installazione, normative dimensionamento.
  10. Servizi acqua mare. Funzionamento, disegni, normative, dimensionamento.
  11. Impianto ventilazione. Funzionamento, scopi, componenti, schemi unifilari, soluzioni impiantistiche, dimensionamento.
  12. Impianto gas di scarico. Funzionamento, scopo, attenuazione rumore, marmitta, separatore, scarico immerso, soluzioni impiantistiche, disegni, verifica contropressione.
  13. Elica di manovra. Caratteristiche, disegni, tipologie, equilibrio dei momenti, dimensionamento, tiro a punto fisso, scelta da catalogo
  14. Timoneria. Timone, principio di funzionamento, definizioni, tipologie di timoni, dimensionamento con normativa.
  15. Esercitazioni. Esercitazioni numeriche: calcolo della prevalenza richiesta dal circuito, calcolo spessori tubolature.

 

Il programma potrà subire modifiche durante lo svolgimento del corso.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  1. Appunti del corso presi a lezione e materiale didattico fornito dal docente.
  2. Marine Engineering - SNAME (ME)
  3. RINA Regolamento Imbarcazioni da diporto, RINA
  4. Normative ISO- CEN - UNI
  5. M. Figari, Impianti di propulsione e servizi ausiliari per imbarcazioni da diporto, Report DINAV n. R5MF08, Luglio 2008
  6. J.Klein Woud, D. Stapersma, Design of Propulsion and Electric Power Generation Systems, IMarEST, London, 2002

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: E’ obbligatorio prenotarsi per il ricevimento, attraverso il servizio offerto da Aula Web, sulla pagina del corso si troveranno date e orari.

Commissione d'esame

MICHELE MARTELLI (Presidente)

MASSIMO FIGARI

NICOLO' FAGGIONI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni ed esercitazioni in aula, Seminari di esperti dell’industria. Visite d'istruzione.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni per l'Anno Accademico 2017-2018 inizieranno il giorno 19 Settembre 2017.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

IMPIANTI NAVALI A

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame prevede lo svolgimento di una prova scritta, il cui superamento è indispensabile per l’ammissione al colloquio orale. La prova scritta consisterà in un esercizio numerico, una domanda di teoria e il disegno di un impianto. La prova orale consisterà in domande aperte. L’esame si considera superato se entrambe le prove sono sufficienti. Il voto finale sarà la media dei voti di scritto e orale. E’ necessaria l’iscrizione on-line agli esami, il calendario degli appelli è disponibile su www.unige.it. Non sono previsti appelli d’esame straordinari.

Modalità di accertamento

L’esame scritto permetterà di verificare l’effettiva comprensione degli argomenti discussi e la capacità di dimensionare autonomamente un impianto. Durante l’esame orale verranno valutate la qualità dell’esposizione, l’utilizzo corretto del lessico specialistico, la capacità di ragionamento critico sugli argomenti trattati durante il modulo. 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
10/01/2020 09:30 LA SPEZIA Scritto + Orale
07/02/2020 09:30 LA SPEZIA Scritto + Orale
12/06/2020 09:30 LA SPEZIA Scritto + Orale
10/07/2020 09:30 LA SPEZIA Scritto + Orale
11/09/2020 09:30 LA SPEZIA Scritto + Orale