CHIMICA DELLE SOSTANZE ORGANICHE NATURALI

CHIMICA DELLE SOSTANZE ORGANICHE NATURALI

_
iten
Codice
34000
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
4 cfu al 3° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita

PRESENTAZIONE

L'insegnamento fornisce una panoramica delle principali vie del metabolismo secondario e dei meccanismi biologici che le caratterizzano, con l’approfondimento di alcune classi di metaboliti.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Panoramica delle principali vie del metabolismo secondario e dei meccanismi biologici caratterizzanti

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento si propone: di fornire agli studenti una panoramica delle principali vie del metabolismo secondario e dei meccanismi biologici caratterizzanti, nonchè una conoscenza più approfondita delle proprietà di alcune classi di metaboliti secondari e dei loro effetti sull’organismo umano (specialmente nel campo di steroidi, vitamine, alcaloidi).

Modalità didattiche

L'insegnamento prevede esclusivamente lezioni frontali, con l'uso prevalente di diapositive.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il metabolismo secondario: aspetti generali e schematizzazione delle principali vie metaboliche secondarie.

Analisi dettagliata della via del mevalonato (terpeni/olii essenziali, colesterolo, steroidi e vitamina D, carotenoidi e vitamina A).

La via “non-mevalonica” ai terpeni: cenni.

La via dello shikimato: sintesi di α-ammino acidi aromatici ed altre classi di metaboliti secondari.

Vitamine: note storiche, classificazione, aspetti generali ed esame dettagliato, per alcune di esse, della sintesi e del coinvolgimento nel metabolismo.

Alcaloidi: classificazione, considerazioni generali, dettagli sulla chimica (sintesi e/o modalità di azione) di alcuni esempi di particolare interesse.

Sostanze naturali di origine marina: generalità ed esempi di particolare interesse.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le diapositive delle lezioni saranno disponibili in formato pdf su Aulaweb.

Per gli argomenti specifici in programma si consiglia la lettura del testo:

P.M. Dewick - Chimica, Biosintesi e Bioattività delle Sostanze Naturali, II Ed. Italiana sulla III di lingua inglese a cura di E. Fattorusso - Piccin, 2013.

Per il ripasso/approfondimento di argomenti di chimica organica di base possono essere utilizzati gli stessi testi consigliati per gli insegnamenti di Chimica Organica I e II; in particolare:

-- Brown, Foote, Chimica Organica, IV Ed. - EdiSES

-- Bruice, Chimica Organica, II o III Ed. – EdiSES

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti sono invitati a contattare il docente per concordare direttamente un orario personalizzato, compatibile con impegni didattici, di ricerca o istituzionali.

Commissione d'esame

GIOVANNI PETRILLO (Presidente)

CINZIA TAVANI

LARA BIANCHI

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento prevede esclusivamente lezioni frontali, con l'uso prevalente di diapositive.

INIZIO LEZIONI

Dal 2 marzo 2020 (secondo l'orario riportato su http://www.chimica.unige.it/didattica/orari_CTC  e/o https://corsi.unige.it/8757 )

ESAMI

Modalità d'esame

Lo studente dovrà sostenere un esame orale, davanti ad una commissione di almeno due persone, con l'uso imprescindibile della lavagna sulla quale sviluppare gli argomenti del colloquio, soprattutto per quanto riguarda le parti più direttamente basate sulla chimica.

Lo studente può a sua libera scelta portare, come parte dell'esame, una presentazione in PowerPoint su un approfondimento di un argomento del programma, da concordare con il docente.

Modalità di accertamento

Nel corso del colloquio si intende accertare, attraverso la discussione iniziale di argomenti svolti a lezione, il grado di comprensione raggiunto dallo studente nonchè la sua capacità di ragionamento nel fare collegamenti tra parti diverse del programma e nel trattare casi di studio correlati a quelli espressamente trattati nel programma.