FISICA GENERALE CON LABORATORIO (2° MODULO - 5 CFU)

FISICA GENERALE CON LABORATORIO (2° MODULO - 5 CFU)

_
iten
Codice
65665
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
5 cfu al 1° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
FIS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE )
periodo
Annuale
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Sviluppare l’abilità nel risolvere semplici problemi ed esperimenti fisici. Fornire agli studenti la metodologia necessaria per analizzare e trattare i dati sperimentali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Acqusizione delle metodologie di base della misura di grandezze e della determinazione dell'incertezza associata.

Modalità didattiche

Lezioni frontali sugli argomenti del corso e sei esperienze di laboratorio di circa 4 ore ciascuna. L'esperienza sarà preceduta da una lezione in cui sono descritti gli obiettivi, i metodi  e i dettagli tecnici. L'esperienza si conclude con la compilazione di una scheda in cui vanno riportati: la metodologia di misura,  i dati acquisiti in forma di tabelle e grafici, il risultato della misura con la stima delle incertezze. Le schede sono valutate e concorrono alla determinazione del voto finale del modulo di Laboratorio di Fisica Generale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il metodo sperimentale nelle scienze naturali: 1) metodo scientifico; 2) le osservazioni sperimentali e le teorie; 3) l’esperimento scientifico e le misure.

Il concetto di misura: 1) le grandezze misurabili; 2) le unità di misura; 3) gli strumenti di misura; 4) tipi e comportamenti generali degli strumenti di misura.

Il risultato delle misure: 1) come comunicare il risultato di una misura; 2) l'incertezza o l’errore; 2) quali tipi di errore di misura; 3) la riproducibilità e la ripetibilità.

Analisi degli errori di misura: 1) errori sistematici e casuali; 2) elementi di probabilità e statistica; 3) trattazione statatisca degli errori casuali; 4) funzioni di grandezze fisiche e propagazione degli errori; 5) determinazione  di una legge dai dati affetti da errore.

Attività di Laboratorio.
Sei piccoli esperimenti selezionati per porre lo studente nella condizione dello sperimentatore che, nelle complessità dei fenomeni, deve: 1) discernere i dettagli utili alla misura da quelli futili e trascurabili; 2) utilizzare gli strumenti in maniera corretta; 3) realizzare una misura o più misure per descrivere un fenomeno quantitativamente; 4) definire bene le incertezze (errori); 5) comunicare il risultato finale dell’esperimento.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

“Un introduzione all’Analisi degli errori”, John R.Taylor, Zanichelli

“Metodologie Sperimentali in Fisica”, Gaetano Cannelli, EdiSES

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedi, Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi dalle 14 alle 15 compatibilmente con gli altri impegni didattici. Si richiede di concordare un appuntamento via mail a: flavio.gatti@unige.it.

Commissione d'esame

FLAVIO GATTI (Presidente)

PIETRO CORVISIERO (Presidente)

MARINA PUTTI

SERGIO DI DOMIZIO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali sugli argomenti del corso e sei esperienze di laboratorio di circa 4 ore ciascuna. L'esperienza sarà preceduta da una lezione in cui sono descritti gli obiettivi, i metodi  e i dettagli tecnici. L'esperienza si conclude con la compilazione di una scheda in cui vanno riportati: la metodologia di misura,  i dati acquisiti in forma di tabelle e grafici, il risultato della misura con la stima delle incertezze. Le schede sono valutate e concorrono alla determinazione del voto finale del modulo di Laboratorio di Fisica Generale.

INIZIO LEZIONI

Dal 24 febbraio 2020 (secondo l'orario riportato su http://www.chimica.unige.it/didattica/Home_SC  e/o  https://corsi.unige.it/9018  

ESAMI

Modalità d'esame

Esame scritto a quiz sugli argomenti del corso e loro applicazioni. Al voto, in trentesimi, concorre il punteggio relativo al giudizio delle relazioni di laboratorio. 
Il voto finale del corso di Fisica Generale con Laboratorio è la media dei voti di Meccanica, Elettromagnetismo e Laboratorio. L'esame del modulo di Laboratorio si svolge congiuntamente a quello del modulo di Fisica Generale.

Modalità di accertamento

Grado di conoscenza degli argomenti del corso e capacità di applicarli a semplici casi proposti nel test di esame a quiz.