Il corso propone un approfondimento dei temi inerenti al trasporto marittimo di persone nella sua organizzazione attuale, e tratta i settori nei quali esso è tutt’oggi rilevante: crociere, traghetti, nautica da diporto. Per ciascun settore mira ad analizzare le componenti fondamentali della domanda, della struttura dei mercati, oltre ad aspetti macroeconomici (contributo al PIL e alle esportazioni, occupazione, indotto a monte e a valle) e politico-economici (trattamento fiscale, incentivi).

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      Il corso si propone di dare allo studente una conoscenza approfondita dei settori attualmente trainanti nel trasporto marittimo di persone, sia attraverso un ciclo di lezioni frontali con approfondimenti teorici condotti con il docente responsabile del corso, sia attraverso testimonianze molto qualificate di esperti dei diversi settori. In questo modo si intende dare importanza, come obiettivi formativi, sia al raccordo fra le conoscenze teoriche di base della formazione economica, già acquisite dagli studenti attraverso i corsi di micro e macroeconomia e il corso di economia dei trasporti, impartiti rispettivamente nel primo e nel secondo anno della laurea triennale in Economia delle aziende marittime, della logistica e dei trasporti, sia alle sue applicazioni pratiche nei settori considerati, raccontate dai docenti ospiti e rielaborate dagli studenti con il coordinamento del docente responsabile del corso.   

       

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Parte I: Introduzione e metodologie. Il trasporto marittimo di persone: cenni storici e attuale organizzazione

      Parte II: Le crociere: determinanti della domanda, struttura dei costi, evoluzione del mercato; segmenti del mercato; la concentrazione; porti crocieristici e loro indotto; contributo al PIL e alle esportazioni; politiche economiche.

      Parte III: I traghetti: la domanda, i costi di produzione, il mercato; concorrenza rispetto agli altri modi di trasporto; caratteristiche dei terminali; contributo al PIL e alle esportazioni; esternalità e politiche per la ripartizione modale.

      Parte IV: La nautica da diporto: determinanti della domanda, costi di produzione, struttura del mercato; segmenti di mercato; l’indotto a monte e l’indotto a valle; porti turistici e loro impatto; contributo al PIL e alle esportazioni; nautica e politiche economiche. 

       

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Saranno comunicati all’inizio delle lezioni e contestualmente pubblicati su Aulaweb, insieme con le slides proiettate durante il corso.

      URL Aula web
      ECONOMICS OF BOAT, FERRY AND CRUISE INDUSTRIES
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=4839
      URL Orario lezioni
      ECONOMICS OF BOAT, FERRY AND CRUISE INDUSTRIES
      http://www.economia.unige.it/index.php/component/content/article?id=282
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Modalità didattiche

      Lezioni frontali, testimonianze di relatori esterni, workshop in collaborazione con primaria compagnia crocieristica, lavoro personale o di gruppo per l’analisi critica e il commento di fonti statistiche e informative.

      Presente su Aulaweb

      Sì.

      MODALITA' D'ESAME

      Gli esami constano una prova scritta obbligatoria, suddivisa in parti corrispondenti alle parti del corso (che gli studenti frequentanti possono sostenere separatamente attraverso verifiche continue); di un colloquio orale facoltativo a discrezione dello studente; di un saggio breve (personale o eventualmente a conclusione di un lavoro di gruppo), anch’esso facoltativo, su argomenti che coniugano l’applicazione di concetti e problemi affrontati nel corso con l’approfondimento di temi specifici, anche legati all’attualità.

      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      Modalità di accertamento

      La prova scritta obbligatoria, strutturata principalmente attraverso domande chiuse, grafici ed esempi numerici, serve a valutare (A) l'apprendimento dei concetti e delle informazioni di base trasmessi durante il corso o attraverso il materiale didattico reso disponibile su Aulaweb, e (B) la capacità di impostare semplici applicazioni di tali concetti e informazioni di base, interpretando correttamente esempi numerici, casi pratici, applicazioni delle regole presentate nella parte teorica.

      La prova orale facoltativa, che lo studente può scegliere di sostenere in caso di superamento della prova scritta, è invece imperniata su una più approfondita e articolata riflessione che prende spunto dai concetti e informazioni di base per valutare la capacità dello studente di applicarli a fattispecie più complesse, dimostrando in tal modo non solo l'apprendimento mnemonico ma una più matura assimilazione delle conoscenze trasmesse.

      Il saggio breve, anch’esso facoltativo e riservato agli studenti che superino la prova scritta con un punteggio di almeno 27/30, serve a valutare la capacità dello studente di intepretare un problema e impostare autonomamente un percorso di approfondimento o di ricerca su argomenti che coniugano l’applicazione di concetti affrontati nel corso con temi specifici legati all’attualità economica.

       

      Ripetizione dell’esame

      Salto di un appello se non implica un salto di sessione.

  • Dove e quando
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • Eventuali propedeuticità e/o pre requisiti consigliati

      È consigliato aver superato l’esame di Economia dei trasporti

      Risultati di apprendimento previsti

      • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione dei problemi economici riferiti a ciascuno dei tre settori esaminati, e delle principali fonti informative e statistiche disponibili.
      • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite alla comprensione di problemi specifici esistenti in ciascuno dei tre settori analizzati.
      • Autonomia di giudizio Gli studenti devono essere in grado di elaborare proprie interpretazioni delle informazioni disponibili sui temi inerenti ai settori analizzati, e di formulare approcci analitici originali alle tematiche affrontate, individuando i problemi rilevanti e inserendoli in contesti complessi, anche allo scopo di elaborare orientamenti e soluzioni pratiche.
      • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire – anche in lingua inglese – il linguaggio tecnico della disciplina, con particolare riferimento ai tre settori analizzati, per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti, anche in un contesto internazionale.
      • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento e di analisi critica delle fonti informative e statistiche, allo scopo di approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.

      Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

       

      Modalità didattiche

      Studio individuale

      Testi di studio

      Saranno comunicati all’inizio delle lezioni e contestualmente pubblicati su Aulaweb.

      Modalità di accertamento

      Gli esami constano un esame scritto obbligatorio, suddiviso in parti corrispondenti alle parti del corso (che gli studenti frequentanti possono sostenere separatamente); di prove scritte di sintesi delle lezioni tenute da ospiti esterni e/o di saggi scritti da svolgere individualmente su temi assegnati; di un colloquio orale facoltativo a discrezione dello studente.

      Ripetizione dell’esame

      Salto di un appello se non implica un salto di sessione.

       

       

  • Contatti