IGIENE AMBIENTALE

IGIENE AMBIENTALE

_
iten
Codice
95068
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 2° anno di 10589 CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA NATURA (LM-60) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/42
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA NATURA)
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Igiene Ambientale si propone di fornire agli studenti i concetti dell’igiene in materia ambientale al fine di poter attuare al meglio le attività volte alla salvaguardia dell’ambiente e della salute umana.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di analizzare i rapporti tra ambiente e salute connessi alle problematiche legate all'inquinamento microbiologico e chimico delle matrici ambientali (aria, acqua e sullo). Fornisce agli studenti le competenze per valutare gli effetti degli inquinanti sugli ecosistemi e sull'uomo e per attuare idonee misure preventive per il mantenimento dello stato di salute dell'uomo e dell'ambiente.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo studente acquisirà adeguate conoscenze e competenze per comprendere la relazione uomo-ambiente, il ruolo dei fattori di rischio ambientali e della qualità delle matrici ambientali nel determinare la salute delle popolazioni.

Lo studente acquisirà la capacità di illustrare criticamente e con linguaggio appropriato i dati ottenuti in un contesto professionale multidisciplinare

PREREQUISITI

Nessuno

Modalità didattiche

Lezioni frontali e visite tecniche

PROGRAMMA/CONTENUTO

AMBIENTE E SALUTE UMANA

Rapporti tra ambiente fisico, biologico, sociale e salute umana.

ACQUA

Acque destinate al consumo umano

Problemi igienici legati all’uso umano dell’acqua. L'acqua in natura e le varie fonti di approvvigionamento. I parametri microbiologici e chimici indicati nella legislazione vigente (DL 31/01 e successive modifiche) per il giudizio di potabilità. Linee guida inerenti la qualità delle acque destinate al consumo umano. Definizione di standard di qualità e metodi per la loro valutazione. Requisiti di potabilità. Giudizio e controlli di potabilità di un'acqua. Analisi e correzioni delle caratteristiche chimico, fisico, organolettiche e biologiche dell’acqua. Metodi di potabilizzazione. Problemi igienici correlati ai processi di potabilizzazione.

Criteri di valutazione delle caratteristiche delle acque minerali naturali.

Principali tecniche analitiche per il controllo igienico dell’acqua: metodologie di campionamento e metodologie analitiche (determinazione Coliformi totali 37°, E. Coli, Enterococchi, Carica batterica totale, P. aeruginosa, Legionella spp ...)

Acque di balneazione

I parametri microbiologici e chimici indicati nella legislazione vigente per le acque di balneazione (Direttiva 2006/7/CE del 15 febbraio 2006). Definizione di standard di qualità e metodi per la loro valutazione.

Principali tecniche analitiche per il controllo igienico dell’acqua: metodologie di campionamento e metodologie analitiche.

Riflessi epidemiologici dell’inquinamento delle acque sulla salute umana.

VALUTAZIONE IMPATTO AMBIENTALE

INQUINAMENTO ATMOSFERICO

TESTI/BIBLIOGRAFIA

materiale disponibile su AulaWeb

A cura di G. Gilli “Professione Igienista. Manuale dell’igiene ambientale e territoriale.” CEA

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, contattando la docente tramite mail: sartini@unige.it

Commissione d'esame

MARINA SARTINI (Presidente)

MARIA LUISA CRISTINA

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali e visite tecniche

INIZIO LEZIONI

controllare su sito:

http://www.distav.unige.it/ccsambnat/

ESAMI

Modalità d'esame

Orale con presentazione power point di una problematica igienistico-ambientale

Modalità di accertamento

orale

ALTRE INFORMAZIONI

la frequenza alle lezioni è fortemente raccomandata