GEOGRAFIA REGIONALE (LM)

GEOGRAFIA REGIONALE (LM)

_
iten
Codice
94766
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 2° anno di 9917 SCIENZE STORICHE (LM-84)
9 CFU al ° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-38)
9 CFU al ° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-37)
6 CFU al ° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-38)
6 CFU al ° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-37)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/02
SEDE
GENOVA (SCIENZE STORICHE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento si articola in 3 moduli:

- il primo riguarda le fonti, le metodologie e gli strumenti per lo studio della regione in termini crono-spaziali

- il secondo modulo riguarda un caso di studio (Dalla regione fluviale del San Lorenzo al Québec e alla macro-regione canadese) considerato nella sua espansione in successive epoche storiche;

- il terzo modulo (Due sistemi territoriali a confronto: la Liguria e il Pavese) riguarda la lettura crono-spaziale comparata di due casi regionali vicini, ed è integrato da uscite didattiche.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso, svolto attraverso lezioni frontali e interattive, seminari ed escursioni per l’osservazione diretta dei fenomeni sul terreno, intende perseguire i seguenti obiettivi: - conoscenza delle basi concettuali (metodi, fonti e strumenti) nell'analisi dei fenomeni alle diverse scale regionali; - conoscenza del processo di costruzione di alcuni territori nel corso della storia; - analisi e interpretazione diretta di luoghi geografici di maggior interesse storico-culturale e turistico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscere e saper utilizzare le fonti, le metodologie e gli strumenti utili allo studio della regione, considerata con particolare riguardo all'analisi dei processi di trasformazione territoriale nel corso del tempo.

Conoscere e saper interpretare in maniera critica i casi di studio analizzati nel secondo nel terzo modulo, sempre con riguardo alle fonti, alle metodologie e agli strumenti utilizzati.

Conoscere e saper utilizzare le fonti, le metodologie e gli strumenti utili allo studio della regione attraverso una metodologia basata su approccio di tipo sistemico, ma orientata anche sul significato semiotico e geo-filosofico dei luoghi.

PREREQUISITI

Conoscenza del lessico che sta alla base della geografia, acquisito di norma nei corsi istituzionali di geografia svolti nei corsi di laurea triennali.

Modalità didattiche

Lezioni frontali partecipate (I-II modulo)

Lezioni frontali partecipate, integrate da lezioni sul terreno (III modulo).

PROGRAMMA/CONTENUTO

- il primo modulo riguarda le fonti, le metodologie e gli strumenti utili allo studio della regione, considerata con particolare riguardo all'analisi dei processi di trasformazione territoriale nel corso del tempo;

- il secondo modulo (Dalla regione fluviale del San Lorenzo al Québec e alla macro-regione canadese) è a carattere monografico ed è dedicato ad un caso di studio, considerato nel suo processo di espansione multi-scalare, avvenuto in successive epoche storiche, analizzato attraverso momenti di osservazione indiretta sulla base di fonti bibliografiche, statistiche, cartografiche, letterarie ed iconiche;

- il terzo modulo (Due sistemi territoriali a confronto: la Liguria e il Pavese) è anch’esso a carattere monografico e riguarda sempre la lettura crono-spaziale di questi due casi regionali vicini, nelle loro diversità, affinità, analizzati non soltanto attraverso momenti di osservazione indiretta sulla base di fonti bibliografiche, statistiche, cartografiche, letterarie ed iconiche, ma anche attraverso uscite didattiche finalizzate all’osservazione diretta dei luoghi e dei paesaggi simbolici che contribuiscono alla loro identità regionale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I riferimenti bibliografici saranno indicati durante lo svolgimento dei moduli.

DOCENTI E COMMISSIONI

Giuseppe Rocca

Il ricevimento studenti si svolge nello studio del docente presso il DAFIST (Dipartimento di Antichità, Storia, Filosofia) - Sezione di Storia moderna e contemporanea, via Balbi, 6 (ultimo piano) nelle date e negli orari indicati nella pagina personale (Lingue) del docente.

Commissione d'esame

PAOLO CALCAGNO

LUCA LO BASSO

CARLA PAMPALONI

GIUSEPPE ROCCA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali partecipate (I-II modulo)

Lezioni frontali partecipate, integrate da lezioni sul terreno (III modulo).

INIZIO LEZIONI

Lunedì 25 febbraio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

Negli appelli l’esame si svolge in forma orale. L'accertamento del grado di profitto avviene proponendo un argomento di ciascun modulo, collegandolo poi ad altri argomenti dello stesso modulo o di altri moduli.

Modalità di accertamento

Orale

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
11/06/2019 10:00 GENOVA Orale
25/06/2019 10:00 GENOVA Orale
09/07/2019 10:00 GENOVA Orale
10/09/2019 10:00 GENOVA Orale