Storia della Russia e dell'Europa orientale

Il corso mira a fornire una preparazione di base sulla storia della Russia e dell'Europa orientale dal IX secolo ai giorni nostri con particolare riguardo ai processi di trasformazione culturale, economica, istituzionale, politica e sociale dell'Impero russo e della Russia dopo il crollo dell'Unione Sovietica.

 

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      E' obiettivo dell'insegnamento offrire allo studente conoscenze di base sia sulla storia della Russia dal sec. IX ai nostri giorni, sia su quella dell'Europa Orientale soprattutto nell'età moderna e contemporanea.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      Il corso intende assicurare una preparazione di base sulla storia della Russia e dell'Europa orientale dal IX secolo ai giorni nostri con particolare riguardo ai processi di trasformazione culturale, economica, istituzionale, politica e sociale dell'impero russo, dell'Unione Sovietica e poi della Russia di oggi.

      L'obiettivo del corso è quello di consentire allo studente di conoscere un quadro dettagliato della situazione storica, politica, economica, sociale e culturale dell'Europa orientale fino ai giorni nostri con particolare attenzione al ruolo svolto nell'area dalla Russia nel corso dei secoli. L'ottica è quella da una parte di seguire il progressivo emergere nell'Europa orientale della potenza russa a partire da Pietro il Grande e dall'altra di analizzare i problemi sorti da questa rapida ascesa che, forse ancor oggi, incide su molti aspetti della politica europea.

      Al termine del corso lo studente saprà orientarsi nelle specifiche realtà dell'Europa orientale e della Russia nel periodo storico esaminato, adottare il linguaggio tecnico specifico della disciplina, e dimostrare la conoscenza degli eventi e delle dinamiche politiche, sociali, economiche e culturali della storia della Russia zarista, dell'Unione Sovietica e poi della Russia attuale. Nello specifico lo studente sarà in grado di dimostrare di aver acquisito una adeguata comprensione dei metodi di analisi e di interpretazione dei grandi processi della storia russa e sovietica a livello interno e internazionale dalle origini sino all'epoca attuale e di possedere conoscenze di base dei principali dibattiti storiografici intorno ai temi principali del corso.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Il corso si articolerà in due parti:

      - La prima parte affronterà le tematiche storiche generali di lungo periodo, indispensabili per comprendere le specifiche realtà dell'Europa orientale nel periodo esaminato.

      - La seconda parte riguarderà il ruolo dell'impero russo, poi dell'Unione Sovietica e infine della Russia nella storia europea e dell'Europa orientale. Nello specifico questa parte avrà per oggetto tematiche di carattere politico, sociale, istituzionale e culturale e cioè: la formazione dello Stato russo, le migrazioni di popolazioni,  le riforme sociali ed economiche, le rivolte, gli equilibri di politica internazionale e la diplomazia.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 CFU

       

      Un testo a scelta tra i seguenti:

       

      P. Bushkovitch, Breve storia della Russia. Dalle origini a Putin, Einaudi, Torino, 2013

      Henry Bogdan, Storia dei Paesi dell’Est, SEI, Torino, 2002

       

       

       

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 CFU

       

      Un testo a scelta fra:

       

      P. Bushkovitch, Breve storia della Russia. Dalle origini a Putin, Einaudi, Torino, 2013

       

      Henry Bogdan, Storia dei Paesi dell’Est, SEI, Torino, 2002

       

      Integrato da

       

      Hans Rogger, La Russia pre-rivoluzionaria (1881-1917), Il mulino, Bologna, 1992

       

      oppure da

       

      Stefano Bianchini, Le sfide della modernità. Idee, politiche e percorsi dell’Europa orientale nel XIX e XX secolo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2008

       

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 12 CFU

       

      Un testo a scelta fra:

       

      P. Bushkovitch, Breve storia della Russia. Dalle origini a Putin, Einaudi, Torino, 2013

      Henry Bogdan, Storia dei Paesi dell’Est, SEI, Torino, 2002

       

      Integrato da

       

      Hans Rogger, La Russia pre-rivoluzionaria (1881-1917), Il mulino, Bologna, 1992

       

      oppure da

       

      Stefano Bianchini, Le sfide della modernità. Idee, politiche e percorsi dell’Europa orientale nel XIX e XX secolo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2008

       

      Inoltre, lo studente è tenuto a mostrare una buona conoscenza delle problematiche di storia russa trattate in:

      Vittorio Strada, Europe. La Russia come frontiera, Marsilio, Venezia, 2014

      Marco Natalizi, Il burattinaio dell'ultimo Zar. Grigorij Rasputin, Salerno editrice, Roma, 2016

       

       

      URL Aula web
      STORIA DELLA RUSSIA E DELL' EUROPA ORIENTALE
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=4538
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      L'insegnamento si svolge attraverso lezioni frontali svolte dal docente.

      Per aiutare la/lo studente nell'apprendimento, il corso mette a disposizione degli studenti un sito web (Aulaweb) dove vengono inseriti materiali didattici relativi alle lezioni.

      MODALITA' D'ESAME

      Orale:

      Le conoscenze richieste verranno verificate attraverso una prova orale finale. Lo studente dovrà rispondere a quattro/cinque domande aperte sui temi trattati. Inoltre sono previsti durante il corso alcuni momenti di confronto aperto sulle tematiche più importanti oggetto delle lezioni tra docente e studenti al fine di preparare questi ultimi alla prova d'esame.

      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      L'effettivo raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi verrà verigicato attraverso un esame orale che accerterà:

      - l'effettiva acquisizione delle conoscenze impartite dal corso sulla storia della Russia e dell'Europa orientale, la capacità di collocare i singoli eventi storici all'interno del più vasto contesto internazionale (15/30)

      - l'attitudine a effettuare collegamenti causali tra avvenimenti storici nell'ambito politico, socialee culturale; la conoscenza dei dibattiti storiografici (10/30)

      - la qualità dell'esposizione; l'acquisizione del corretto lessico della disciplina (5/30)

  • Dove e quando
    • URL Aula web
      STORIA DELLA RUSSIA E DELL' EUROPA ORIENTALE
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=4538
      INIZIO LEZIONI

      Le lezioni avranno inizio

      martedì 18 settembre 2018

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Marco Natalizi

      Martedì ore 17.00

      via Balbi 6, 3° piano

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      18 dicembre 2018 9:00 Orale Genova
      15 gennaio 2019 9:00 Orale Genova
      5 febbraio 2019 9:00 Orale Genova
      21 maggio 2019 9:00 Orale Genova
      4 giugno 2019 9:00 Orale Genova
      25 giugno 2019 9:00 Orale Genova
      16 luglio 2019 9:00 Orale Genova
      10 settembre 2019 9:00 Orale Genova
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • Curriculum Docente

      Marco Natalizi (1963) è professore associato di Storia dell’Europa orientale. Si è formato presso l’Università di Pisa, Firenze e Siena. Le sue pubblicazioni comprendono: Il burattinaio dell’ultimo Zar. Grigorij Rasputin (Salerno editrice, 2016); Pietro il Grande. Uno zar in Europa (EDISES, 2014); L’ingresso della Russia in Europa, in Storia d’Europa e del Mediterraneo. Dal Medioevo all’età della globalizzazione, Sezione V. L’Età moderna (secoli XVI-XVIII), Vol. XII. Popoli, stati, equilibri del potere(Salerno Editrice, 2013); La rivolta degli orfani. La vicenda del ribelle Pugačëv (Donzelli Editore, 2011); Il caso Černyševskij (Bruno Mondatori, 2006); All’ombra della legge. L’amministrazione delle comunità urbane in Russia nella metà del XVIII secolo (Bruno Mondatori, 2003); Nikolaj Gavrilovič Černyševskij, Scritti politico-filosofici, traduzione, introduzione e note a cura di Marco Natalizi (Maria Pacini Fazzi, 2001). E’ socio della Società Italiana per la Storia dell'Età Moderna (SISEM) e della Società Italiana di Studi sul Secolo Diciottesimo (SISSD).

  • Contatti