• Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      Il corso mira a fornire la base teorica per la rilevazione contabile delle operazioni aziendali e per la redazione del bilancio di esercizio secondo le regole del codice civile.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      Il corso mira a fornire la base teorica per la rilevazione contabile delle operazioni aziendali e per la redazione del bilancio di esercizio secondo le regole del codice civile, alla luce delle recenti modifiche normative introdotte con il D.lgs.139/2015. A tale scopo, saranno ripresi i concetti esposti nel corso di Economia Aziendale e sarà inizialmente spiegato il metodo contabile e la logica della partita doppia applicata al sistema del reddito e del capitale di funzionamento.

      Al termine del corso lo studente deve essere in grado di:

      • analizzare contabilmente le principali operazioni aziendali nella prospettiva economico-finanziaria;
      • redigere e interpretare il bilancio secondo la normativa civilistica italiana e i principi contabili nazionali.
      PROGRAMMA/CONTENUTO

      1. La ragioneria, il conto, la partita doppia e il sistema del reddito

      2. L’imposta sul valore aggiunto

      3. Operazioni di acquisto/uso materie

      4. Operazioni di vendita prodotti

      5. Operazioni di acquisto/uso servizi

      6. Operazioni di acquisto/uso lavoro dipendente

      7. Operazioni di acquisto/uso immobilizzazioni tecniche

      8. Operazioni di finanziamento a titolo di mezzi propri

      9. Operazioni di finanziamento a titolo di debito

      10. Operazioni in valuta estera

      11.Operazioni di investimento in strumenti finanziari

      12. La redazione del bilancio civilistico: gli schemi formali

      13. La redazione del bilancio civilistico: i postulati

      14. Lettura del bilancio di esercizio

      15. Cenni sul bilancio consolidato e sui principi contabili internazionali (IAS-IFRS)

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      - Libro: Marchi, “Contabilità d’impresa e valori di bilancio”, V edizione, 2013.

      - Libro: Quagli, “Bilancio di Esercizio e principi contabili”, VIII edizione, 2017.

      - Materiale disponibile su aulaweb.

      L’indicazione del programma analitico (col dettaglio dei capitoli che non sono oggetto d’esame) è disponibile su aulaweb.

      URL Aula web
      RAGIONERIA GENERALE
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=4992
      URL Orario lezioni
      RAGIONERIA GENERALE
      http://diec.unige.it/orario-lezioni
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lezioni frontali, testimonianze di professionisti, esercitazioni.

      MODALITA' D'ESAME

      Scritto, con orale facoltativo

      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      Modalità di accertamento

      L’esame si compone di una prova scritta obbligatoria e una prova orale facoltativa. Entrambe vertono su tutto il programma d’esame.

      La prova scritta comprende:

      • una prima parte: 10 domande a risposta multipla;
      • una seconda parte: scritture di assestamento, bilancio d’esercizio, scritture relative all’esercizio seguente e una domanda a risposta aperta.

      Per superare la prova scritta, è indispensabile che la prima parte sia sufficiente (almeno 6 risposte corrette su 10).

      La prova orale, a cui accede solo chi ha superato la prova scritta, è invece facoltativa e deve essere sostenuta nello stesso appello della prova scritta.

      Ripetizione dell’esame

      Nella sessione invernale, è possibile sostenere l’esame (ossia consegnare la prova scritta per la correzione) in tre appelli su quattro a scelta dello studente. In altre parole, gli studenti che alla prova scritta del primo appello decidono di ritirarsi, possono ancora presentarsi alle tre prove seguenti.

      L’unico caso in cui è non è possibile presentarsi nell’appello immediatamente seguente è quello in cui la valutazione risulti gravemente insufficiente, in quel caso è necessario saltare un appello.

      Non esistono invece limitazioni alla ripetizione dell’esame per la sessione estiva (2 appelli) e autunnale (1 appello).

  • Dove e quando
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • Eventuali propedeuticità e/o pre requisiti consigliati

      Il corso richiede necessariamente il richiamo di molti concetti del corso di Economia Aziendale, che è propedeutico per il sostenimento dell’esame. Sono inoltre rilevanti le nozioni fornite negli insegnamenti (non propedeutici) di Diritto Privato con riguardo ai principali contratti e di Diritto Commerciale con riferimento alle società.

      Risultati di apprendimento previsti

      • Conoscenza e capacità di comprensione Gli studenti devono acquisire la conoscenza della normativa civilistica e delle relative problematiche applicative riconducibili alla tenuta della contabilità generale e alla redazione del bilancio. Gli studenti devono altresì acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione delle principali operazioni di gestione ordinaria.
      • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e di comprendere e risolvere le principali problematiche inerenti le scritture contabili e la determinazione del risultato economico e del capitale di funzionamento. In particolare gli studenti dovranno essere in grado di redigere il bilancio civilistico, considerando il quadro normativo esistente, i principi contabili nazionali e i relativi profili contabili e fiscali.
      • Autonomia di giudizio Gli studenti devono riuscire a giudicare la rilevanza delle informazioni fornite per determinare le principali grandezze di sintesi di natura economico-finanziaria. Gli studenti devono altresì presentare un’adeguata capacità di distinguere le implicazioni derivanti dalle scritture contabili e le connessioni esistenti tra contabilità generale e bilancio.
      • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico tipico della disciplina per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
      • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare a mantenersi aggiornati in una disciplina in continua evoluzione, oltre a consentire loro ulteriori approfondimenti nei contesti professionali in cui si troveranno ad operare.

      Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

       

      Modalità didattiche

       Libri di testo e materiale didattico disponibile su aulaweb. (Non ci sono differenze tra programma e modalità d’esame rispetto a studenti frequentanti)

      Obblighi

      Iscrizione all’esame almeno 4 giorni prima della prova

      Testi di studio

      - Libro: Marchi, “Contabilità d’impresa e valori di bilancio”, V edizione, 2013.

      - Libro: Quagli, “Bilancio di Esercizio e principi contabili”, VI edizione, 2013.

      - Materiale disponibile su aulaweb.

      L’indicazione del programma analitico (col dettaglio dei capitoli che non sono oggetto d’esame) è disponibile su aulaweb.

      Modalità di accertamento

      L’esame si compone di una prova scritta obbligatoria e una prova orale facoltativa. Entrambe vertono su tutto il programma d’esame.

      La prova scritta comprende:

      • una prima parte: 10 domande a risposta multipla;
      • una seconda parte: scritture di assestamento, bilancio d’esercizio, scritture relative all’esercizio seguente e una domanda a risposta aperta.

      Per superare la prova scritta, è indispensabile che la prima parte sia sufficiente (almeno 6 risposte corrette su 10).

      La prova orale, a cui accede solo chi ha superato la prova scritta, è invece facoltativa e deve essere sostenuta nello stesso appello della prova scritta.

      Ripetizione dell’esame

      Nella sessione invernale, è possibile sostenere l’esame (ossia consegnare la prova scritta per la correzione) in tre appelli su quattro a scelta dello studente. In altre parole, gli studenti che alla prova scritta del primo appello decidono di ritirarsi, possono ancora presentarsi alle tre prove seguenti.

      L’unico caso in cui è non è possibile presentarsi nell’appello immediatamente seguente è quello in cui la valutazione risulti gravemente insufficiente, in quel caso è necessario saltare un appello.

      Non esistono invece limitazioni alla ripetizione dell’esame per la sessione estiva (2 appelli) e autunnale (1 appello).

       

  • Contatti