ECOLOGIA ANTARTICA

ECOLOGIA ANTARTICA

_
iten
Codice
26179
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
2 cfu al 2° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-75) GENOVA

2 CFU al 2° anno di 10556 SCIENZE DEL MARE (LM-75) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’Antartide e l’Oceano Meridionale rappresentano ambienti estremi, dove i processi ecologici seguono vie peculiari e spesso sorprendenti. Queste aree, inoltre, influenzano profondamente il bilancio di energia e materiali di tutti gli oceani e delle terre emerse. I cambiamenti a livello globale si avvertono anche in queste zone remote, rendendo la conoscenza delle dinamiche ecologiche essenziale per la comprensione delle modificazioni a larga scala del nostro pianeta.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Consentire allo studente di approfondire la conoscenza del ruolo del continente antartico (con particolare riferimento all'ambiente marino) nei bilanci globali di energia e materiali, mediante lo studio dei principali lineamenti fisici, chimici e biologici, delle risorse biologiche e della loro gestione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento corso lo studente saprà:

  • definire e descrivere i principali processi ecologici dell’ambiente antartico
  • evidenziare i collegamenti tra l’area antartica e il resto del pianeta
  • individuare il ruolo e i punti critici dei processi che intervengono nell’area antartica, ivi inclusa l’influenza dell’attività umana 
  • sintetizzare e comunicare efficacemente quanto appreso utilizzando un lessico adeguato.

PREREQUISITI

Per affrontare efficacemente i contenuti dell’insegnamento sono necessarie le conoscenze di base relative all’ecologia. 

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma dell'insegnamento prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:

-   ​Generalità sul continente antartico

-   La vita sulla terraferma e nelle acque interne

-   Fondamenti di idrologia e idrodinamismo dell’Oceano Meridionale

-   Ruolo dell’Oceano Meridionale nella circolazione globale e bilancio termico

-   Produzione primaria marina e suoi fattori limitanti

-   Flussi di materiali e pelagic-benthic coupling

-   Le comunità bentoniche: struttura e funzionamento

-   La fauna ittica: origini, adattamenti e sfruttamento

-   Uccelli marini: distribuzione e caratteristiche

-   Mammiferi marini: distribuzione, caratteristiche e sfruttamento storico

-   La conservazione e lo sfruttamento delle risorse

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le presentazioni utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su AulaWeb al termine dell’insegnamento. 

Informazioni aggiornate sono fornite mediante le pubblicazioni scientifiche discusse in sede di lezione.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente.

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente.

Commissione d'esame

CRISTINA MISIC (Presidente)

MARIACHIARA CHIANTORE (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali. 

INIZIO LEZIONI

A partire dal 19 Ottobre 2016

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale inerente gli argomenti trattati nell’insegnamento. L'esame è superato se lo studente ha ottenuto un voto maggiore o uguale a 18/30. 

Saranno disponibili 5 appelli nella sessione estiva (giugno, luglio, settembre) e 2 appelli nella sessione invernale (gennaio-febbraio).

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni.

L’esame verificherà l’effettiva acquisizione delle conoscenze, che lo studente dovrà essere in grado di collegare e integrare.  Saranno valutate la capacità di sintetizzare e riconoscere i principali aspetti dell’argomento trattato e sarà anche considerata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
23/07/2019 14:00 GENOVA Orale
06/09/2019 14:00 GENOVA Orale
20/09/2019 14:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza è raccomandata.