STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE COSTRUTTIVE

STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE COSTRUTTIVE

_
iten
Codice
26340
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
8 cfu al 2° anno di 9915 ARCHITETTURA (LM-4) GENOVA

8 CFU al 2° anno di 9008 DESIGN NAVALE E NAUTICO (LM-12) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-STO/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ARCHITETTURA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La storia della scienza e delle tecniche costruttive è una storia complessa perché intreccia, al suo interno, diverse e distinte conoscenze: saperi teoretici legati alle discipline fisico-matematiche, saperi tecnico-scientifici figli dell’empiria, dell’esperienza, della pratica e delle scienze applicate, saperi umanistici legati allo sviluppo delle lettere, e poi ancora, arte e architettura, meccanica e costruzione, materiali e strutture, tecnologie edilizie e molto altro ancora. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo del corso è rispondere, quanto possibile, al desiderio di controllare le idee progettuali del passato e del presente attraverso la costruzione di modelli di architetture, strutture, macchine e cercare, nel contempo, le risposte ai nuovi quesiti che la storia della costruzione e la progettazione in senso lato hanno posto e pongono quotidianamente agli studiosi e ai ricercatori.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’impegno che ci siamo assunti nello sviluppare questo corso non è quello di tracciare una storia della scienza e della tecnica, ma neppure una storia dell’architettura e della costruzione; ahimè, l’impegno sarebbe stato troppo vasto e velato da un’ombra di presunzione che assolutamente non vuole appartenere a questo corso. Altrimenti si è voluto cercare di intrecciare temi che coinvolgono le matematiche, la fisica, il disegno, le arti, l’architettura, la scienza, la tecnica, l’empiria per ritrovare attraverso un percorso storicizzato temi e argomenti di approfondimento da parte di un ascoltatore curioso che auspichiamo trovi in questo corso il gusto della scoperta, della curiosità, del non svelato e forse non compiutamente compreso, per stimolare quella voglia di approfondimento che riteniamo sia di tutti noi, ma purtroppo non sempre, per tempo e altre necessità, non è o non può essere praticata.

Modalità didattiche

Il corso si articola in n. 16 lezioni ex-catedra di 4 ore ciascuna e in un workshop intensivo di fine corso della durata di otto giorni consecutivi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Lineamenti di storia della costruzione dall’antichità ai giorni nostri: 1) La storia della costruzione dalle origini al medioevo; 2) Le scienze meccaniche nell’antichità; 3) Costruttori di cattedrali; 4) Il Rinascimento e la nascita di una nuova scienza; 5) Illuminismo scientifico e neo-classicismo; 6) Sperimentazione e costruzione; 7) La teoria dell’elasticità e la meccanica strutturale; 8) Architettura e nuovi materiali: ghisa, ferro, acciaio e cemento armato.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Benvenuto, Edoardo (2010). La scienza delle costruzioni e il suo sviluppo storico. Roma: Edizioni di Storia e Letteratura. Corradi, Massimo (2008). Edoardo Benvenuto: l’Arte e la Scienza del costruire. Morrisville, North Carolina: Lulu Press Inc. Di Pasquale, Salvatore (1996). L’arte e la scienza del costruire. Venezia: Marsilio. Torroja, Eduardo (1995). La concezione strutturale. Milano: Città Studi Edizioni. Altri testi di riferimento saranno indicati di volta in volta durante il ciclo di lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Venerdì ore 9,30-13,30 presso lo studio del docente: Dipartimento Architettura e Design - Scuola Politecnica / Stradone di Sant'Agostino, 37 - 16123 Genova Per comunicazioni e richieste di appuntamento extra- orario di ricevimento si prega di rivolgersi al docente, al seguente indirizzo di posta elettronica: corradi@arch.unige.it

Commissione d'esame

MASSIMO CORRADI (Presidente)

ALIREZA NASER ESLAMI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si articola in n. 16 lezioni ex-catedra di 4 ore ciascuna e in un workshop intensivo di fine corso della durata di otto giorni consecutivi.

INIZIO LEZIONI

Corso al II semestre. Inizio delle lezioni come da calendario accademico.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste nella realizzazione di un manufatto in scala da parte degli studenti. Tale attività sarà svolta in occasione del workshop finale, in quanto rappresenta il momento di sintesi delle conoscenze apprese durante il ciclo di lezioni. 

Modalità di accertamento

Ai fini dell'accertamento delle competenze acquisite durante il ciclo di lezioni e il workshop didattico, sarà cura dell’allievo/a predisporre e consegnare un elaborato in formato A2 dove sintetizzerà quanto appreso a lezione e realizzato durante il workshop di fine corso.

ALTRE INFORMAZIONI

Workshop di fine corso dal 21 al 28 luglio 2019, in località de definire.