POLITICS OF EASTERN EUROPE

POLITICS OF EASTERN EUROPE

_
iten
Codice
95341
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 10177 SCIENZE INTERNAZIONALI E DELLA COOPERAZIONE (LM-52) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/04
LINGUA
Inglese
SEDE
GENOVA (SCIENZE INTERNAZIONALI E DELLA COOPERAZIONE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Perché alcuni paesi post-comunisti hanno più successo politicamente ed economicamente di altri? Che cosa sottende i molti conflitti in questa regione? Che cosa può succedere in futuro e cosa possiamo imparare dall’esperienza dell’Europa orientale? Questo corso nasce per rispondere a queste domande, affrontando diversi argomenti sull’area:  le transizioni alla democrazia, l’adesione alla NATO e all’UE. Il corso si compone di due moduli -storico e politologico - svolti in lingua inglese.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

This course aims to deepen the evolution of Eastern European countries and the region since the October Revolution. The first part focuses on historical formation of the States of the region, the events in 1989, the transitions there after, and the long/period reasons of the frozen conflicts. The second part provides a political science analysis of Eastern European Countries and Soviet space under communist rule and the different reactions in their processes of democratizations as well as their social, economic, political transformations since the fall of Communism, and the major issues like Color Revolutions and specific policies within Eastern Europe. The learning outcomes: knowledge and understanding of historical, political, economic and international processes that characterize the International history of Eastern Europe; awareness of the distinction between facts and opinions about the history and politics of Eastern Europe; skills in using different methodological approaches; critical reflection on the questions presented; skills for operating in the cooperation field; skills in using the second language in thematic narratives; skills in learning to learn.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • Capacità di comprendere i processi storici, politici, economici e internazionali che caratterizzano l’Europa orientale;

  • consapevolezza della distinzione tra fatti e opinioni sulla storia e sulla politica dell’Europa orientale;

  • competenze nell’utilizzo di approcci metodologici diversi;

  • riflessione critica sulle domande presentate;

  • competenze per operare nel campo della cooperazione;

  • competenze nell’uso della seconda lingua nelle narrazioni temat

Modalità didattiche

  • Capacità di comprendere i processi storici, politici, economici e internazionali che caratterizzano l’Europa orientale;

  • consapevolezza della distinzione tra fatti e opinioni sulla storia e sulla politica dell’Europa orientale;

  • competenze nell’utilizzo di approcci metodologici diversi;

  • riflessione critica sulle domande presentate;

  • competenze per operare nel campo della cooperazione;

  • competenze nell’uso della seconda lingua nelle narrazioni tematiche.

la storia dell’area, il socialismo di Stato e il suo crollo, l’emergere di conflitti etnici e religiosi, le transizioni alla democrazia e l’economia di mercato, l’adesione alla NATO e all’Unione Europea, la democrazia e il conflitto russo con l’Ucraina.

Il corso si compone di due moduli: uno storico, l’altro politologico, entrambi svolti in lingua inglese.MODULO STORICO

Questo modulo approfondisce la nascita e l’evoluzione dei paesi dell’Europa dell’Est e della regione dalla Rivoluzione d’Ottobre: formazione storica degli Stati della regione, sino agli eventi del 1989; transizioni successive; analisi dei frozen conflicts; l’Europa dell’Est, la Russia, l’UE e la NATO.

 

MODULO POLITOLOGICO

Questo modulo esamina la politica della transizione e del cambiamento nei paesi post-comunisti nel tentativo di istituire nuovi regimi democratici e di trovare il loro posto nel mondo. Il modulo è costituito da tre parti principali. La prima parte si concentra sull’esperienza e sulla natura del dominio comunista, per sviluppare la comprensione di base del comunismo come un sistema ideale, politico e uno stile di vita. La seconda parte esamina le transizioni, esamina i modelli regionali di cambiamento e li lega alla terza e quarta ondata (rivoluzioni colorate) della democratizzazione a livello mondiale. L’ultima parte affronta le questioni della politica postcomunista in Europa, esplorando le forme e la qualità della democrazia nei nuovi Stati, considerando l’effetto degli allargamenti dell’UE sui nuovi Stati membri e sui vicini dell’UE e tratta del futuro del comunismo nel mondo.Corso in lingua inglese - 36 ore, 6 CFU.

PROGRAMMA/CONTENUTO

MODULO STORICO

Questo modulo approfondisce la nascita e l’evoluzione dei paesi dell’Europa dell’Est e della regione dalla Rivoluzione d’Ottobre: formazione storica degli Stati della regione, sino agli eventi del 1989; transizioni successive; analisi dei frozen conflicts; l’Europa dell’Est, la Russia, l’UE e la NATO.

MODULO POLITOLOGICO

Questo modulo esamina la politica della transizione e del cambiamento nei paesi post-comunisti nel tentativo di istituire nuovi regimi democratici e di trovare il loro posto nel mondo. Il modulo è costituito da tre parti principali. La prima parte si concentra sull’esperienza e sulla natura del dominio comunista, per sviluppare la comprensione di base del comunismo come un sistema ideale, politico e uno stile di vita. La seconda parte esamina le transizioni, esamina i modelli regionali di cambiamento e li lega alla terza e quarta ondata (rivoluzioni colorate) della democratizzazione a livello mondiale. L’ultima parte affronta le questioni della politica postcomunista in Europa, esplorando le forme e la qualità della democrazia nei nuovi Stati, considerando l’effetto degli allargamenti dell’UE sui nuovi Stati membri e sui vicini dell’UE e tratta del futuro del comunismo nel mondo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I testi e i materiali saranno a disposizione nella pagina Aulaweb del corso.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Per appuntamenti, inviare una mail a : mara.morini@unige.it Durante il corso, prima e dopo le lezioni.

Ricevimento: Su appuntamento scrivendo una mail a lara.piccardo@unige.it. Durante il corso, anche prima e dopo le lezioni.

Commissione d'esame

LARA PICCARDO (Presidente)

MARA MORINI (Presidente)

DIANA SPULBER

GUIDO LEVI

MARIA ELEONORA GUASCONI

LEZIONI

Modalità didattiche

  • Capacità di comprendere i processi storici, politici, economici e internazionali che caratterizzano l’Europa orientale;

  • consapevolezza della distinzione tra fatti e opinioni sulla storia e sulla politica dell’Europa orientale;

  • competenze nell’utilizzo di approcci metodologici diversi;

  • riflessione critica sulle domande presentate;

  • competenze per operare nel campo della cooperazione;

  • competenze nell’uso della seconda lingua nelle narrazioni tematiche.

la storia dell’area, il socialismo di Stato e il suo crollo, l’emergere di conflitti etnici e religiosi, le transizioni alla democrazia e l’economia di mercato, l’adesione alla NATO e all’Unione Europea, la democrazia e il conflitto russo con l’Ucraina.

Il corso si compone di due moduli: uno storico, l’altro politologico, entrambi svolti in lingua inglese.MODULO STORICO

Questo modulo approfondisce la nascita e l’evoluzione dei paesi dell’Europa dell’Est e della regione dalla Rivoluzione d’Ottobre: formazione storica degli Stati della regione, sino agli eventi del 1989; transizioni successive; analisi dei frozen conflicts; l’Europa dell’Est, la Russia, l’UE e la NATO.

 

MODULO POLITOLOGICO

Questo modulo esamina la politica della transizione e del cambiamento nei paesi post-comunisti nel tentativo di istituire nuovi regimi democratici e di trovare il loro posto nel mondo. Il modulo è costituito da tre parti principali. La prima parte si concentra sull’esperienza e sulla natura del dominio comunista, per sviluppare la comprensione di base del comunismo come un sistema ideale, politico e uno stile di vita. La seconda parte esamina le transizioni, esamina i modelli regionali di cambiamento e li lega alla terza e quarta ondata (rivoluzioni colorate) della democratizzazione a livello mondiale. L’ultima parte affronta le questioni della politica postcomunista in Europa, esplorando le forme e la qualità della democrazia nei nuovi Stati, considerando l’effetto degli allargamenti dell’UE sui nuovi Stati membri e sui vicini dell’UE e tratta del futuro del comunismo nel mondo.Corso in lingua inglese - 36 ore, 6 CFU.

INIZIO LEZIONI

17 settembre 2018

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

POLITICS OF EASTERN EUROPE