TIROCINIO II ANNO

TIROCINIO II ANNO

_
iten
Codice
68560
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
16 cfu al 2° anno di 9285 SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE (LM/SNT2) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE)
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è composto da:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il Tirocinio pratico del 2° anno del CDL Magistrale in Scienze  Riabilitative delle Professioni Sanitarie viene svolto presso strutture Universitarie, Servizi Sanitari e Formativi specialistici in Italia o all’estero, al fine di acquisire competenze coerenti con gli obiettivi formativi della Laurea Magistrale inerenti il management, la formazione e la ricerca scientifica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire e sviluppare competenze avanzate nella elaborazione e attuazione di progetti per il governo dei processi formativi, organizzativi e assistenziali in ambito riabilitativo, oltre che nel campo della ricerca pertinente alle diverse professioni sanitarie della II classe.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

 Il tirocinio è finalizzato all’acquisizione e sviluppo di nuove avanzate competenze, nell’elaborazione e attuazione di progetti riguardanti il governo di processi formativi, organizzativi e assistenziali (management) in ambito riabilitativo, oltre che nel campo della ricerca pertinente alle diverse professioni sanitarie della classe II afferenti al CDL in oggetto. Inoltre gli obiettivi specifici  del progetto sono definiti nel “ contratto-proposta” di apprendimento con cui lo studente descrive il percorso individuale del progetto, stabilisce gli obiettivi e le metodologie di apprendimento condivise con un Tutore  che lo  guida in tutto il suo percorso di tirocinio. Il progetto può avere continuità con quello dell’anno precedente oppure può essere creato ex-novo attraverso la procedura esistente.

Modalità didattiche

Le proposte di tirocinio sono valutate da un apposito board  che, nel rispetto degli obiettivi del CDL, comunica allo studente la fattibilità del progetto.   In ogni fase del tirocinio obbligatorio lo studente è tenuto ad operare sotto il controllo diretto di un Tutore e sotto la supervisione del Coordinatore dell’insegnamento tecnico-pratico e del tirocinio

PROGRAMMA/CONTENUTO

Managment  sanitario e sue applicazioni in ambito riabilitativo

Formazione in sanità

Ricerca scientifica e sviluppo di nuovi standard di qualità in ambito riabilitativo

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MICHELE ABBRUZZESE (Presidente)

SUSANNA ACCOGLI

PAOLA STRAMESI

LEZIONI

Modalità didattiche

Le proposte di tirocinio sono valutate da un apposito board  che, nel rispetto degli obiettivi del CDL, comunica allo studente la fattibilità del progetto.   In ogni fase del tirocinio obbligatorio lo studente è tenuto ad operare sotto il controllo diretto di un Tutore e sotto la supervisione del Coordinatore dell’insegnamento tecnico-pratico e del tirocinio

INIZIO LEZIONI

Da giugno a settembre del secondo anno di corso.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma scritta e orale,  lo studente deve presentare e discutere il project work sviluppato in tutte le sue parti come definito nel “contratto/proposta”.

Modalità di accertamento

Una apposita commissione valuta le competenze acquisite con le attività formative professionalizzanti  a seguito di  presentazione/discussione del Proiect work,  e valutazione della scheda di tirocinio compilata dal Tutor dello studente e con lui condivisa.