SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEUROPSICHIATRICHE E RIABILITATIVE – TECNICHE DI VALUTAZIONE DELL’OUTCOME

SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEUROPSICHIATRICHE E RIABILITATIVE – TECNICHE DI VALUTAZIONE DELL’OUTCOME

_
iten
Codice
73147
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
1 cfu al 3° anno di 9287 TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/48
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Saper valutare le risposte all'intervento riabilitativo registrandone le modificazioni durante e alla fine del medesimo utilizzando idonei strumenti e metodologie di valutazione e revisione della qualità dell'intervento neuropsicomotorio

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le principali malattie psichiatriche dell'età evolutiva in particolare in relazione allo sviluppo neuro e psicomotorio e relazionale dei soggetti in età evolutiva. Conoscere i principi della riabilitazione psichiatrica e le principali tecniche riabilitative per la patologie psichiatriche soprattutto nell'ottica di una possibile collaborazione con l'équipe multiprofessionale e per l'integrazione del trattamento. Apprendere le tecniche di valutazione e trattamento psicomotorio ai fini di osservare e poi condurre l'espressività corporea del bambino, utilizzare tecniche specifiche per fasce di età e singoli fasi di sviluppo, attuare procedure di valutazione dell'interazione fra funzioni affettive, cognitive e motorie. Pianificare ed eseguire l'intervento riabilitativo secondo il progetto, individuandone le modalità e i tempi di applicazione. Saper valutare le risposte all'intervento riabilitativo registrandone le modificazioni durante e alla fine del medesimo utilizzando idonei strumenti e metodologie di valutazione e revisione della qualità dell'intervento neuropsicomotorio. Fornire conoscenze in relazione allo svolgimento, anche in collaborazione con altre figure sanitarie, sugli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione nelle aree della neuromotricità. Fornire conoscenze in riferimento alle pratiche autonome di attività terapeutiche per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando i differenti tipi delle principali terapie.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

- Cercare di fornire agli studenti alcuni strumenti per come poter perseguire alcuni obiettivi in terapia psicomotoria

- Conoscenza e valutazione del tono

- Piccola esperienza di rilassamento

Modalità didattiche

Lezioni frontati e pratica

PROGRAMMA/CONTENUTO

Argomenti trattati a lezione:

1)Obiettivi in psicomotricità: confronto su come poter raggiungere alcuni obiettivi e con quali attività

2)Pratica del test TPV

3)Proposta di trattamento psicomotorio nei bambini con diagnosi di disturbo di fluenza

4) Il Tono; la valutazione del tono (parte teorica e pratica)

5)Il rilassamento muscolare progressivo – Jacobson (parte teorica e un’esperienza pratica)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

dispense:

-Analisi dei prerequisiti

- Proposte di attività per poter lavorare sulle competenze riguardanti la conoscenza e rappresentazione dello schema corporeo, coordinazione visuomotoria e oculo-manuale,equilibrio e coordinazione, organizzazione spazio-temporale, integrazione spazio-temporale, lateralità

-Il rilassamento muscolare progressivo- Jacobson

-Disturbo di fluenza

-Tono

Testi:

“Quiete e tempesta dell’essere” di PierGiorgio Malesani, Collana di Psicomotricità, Edizioni ReS Verona 2004

“L’esame psicomotorio” di Franco Boscaini, CISERPP Verona

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Durante la prima lezione verranno dati agli studenti i recapiti per eventuali appuntamenti

Commissione d'esame

GLORIA SODINI (Presidente)

RICCARDA BARBIERI

PAOLO MORETTI

LUCA BOERI

EDVIGE MARIA VENESELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontati e pratica

ESAMI

Modalità d'esame

Orale e pratico