NEUROPSICHIATRIA INFANTILE – LE GRAVI CEREBROLESIONI DELL’ETÀ EVOLUTIVA

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE – LE GRAVI CEREBROLESIONI DELL’ETÀ EVOLUTIVA

_
iten
Codice
73139
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
1 cfu al 3° anno di 9287 TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/39
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Neuropsichiatria Infantile è una disciplina medica che studia tutte le patologie neurologiche e psichiatriche dell’età evolutiva, e come tali problematiche si sviluppino in maniera del tutto peculiare in età evolutiva e nelle diverse epoche maturazionali. Durante il corso vengono delineati gli elementi diagnostici essenziali sulle gravi cerebrolesioni in età evolutiva, soprattutto in relazione allo sviluppo neuro e psicomotorio e relazionale e alla integrazione e scopi dei diversi interventi riabilitativi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere principali meccanismi patogenetici e quadro clinico delle gravi cerebrolesioni in età evolutiva, soprattutto in relazione allo sviluppo neuro e psicomotorio e relazionale e alla integrazione ed agli scopi dei diversi interventi riabilitativi. Impostare l'indagine psicomotoria tramite osservazione specifica al fine di progettare correttamente l'intervento terapeutico e riconoscere l'area di potenziale sviluppo entro cui collocarlo. Saper descrivere i modi di azione e la qualità dell'interazione e della comunicazione non verbale attraverso la valutazione e la corretta impostazione del setting (caratterizzato da elementi quali lo spazio, il tempo gli oggetti e l'attitudine corporea specifica). Conoscere i principali interventi terapeutici e riabilitativi dei disturbi neurocognitivi, neuropsicologici e neurolinguistici in età evolutiva, soprattutto nell'ottica di collaborazione con l'equipe riabilitativa neuropsichiatrica multidisciplinare. Conoscere le principali metodologie didattiche e di intervento educativo, l’uso di modelli teorici e metodologici derivanti dalle ricerche pedagogiche, filosofiche, psicologiche e sociali e i possibili interventi formativi in relazione ai modelli di pratica educativa codificati dalla ricerca corrente. Progettare ed attuare procedure rivolte all'inserimento e al benessere sociale dei soggetti portatori di disabilità e di handicap neuropsicomotorio e cognitivo attraverso le discipline dello spettacolo.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscere i principali meccanismi patogenetici e quadri clinici delle gravi cerebrolesioni in età evolutiva, quali encefaliti, traumi cranici, tumori ed accidenti cerebrovascolari. Conoscere i meccanismi patogenetici ed espressività clinica delle principali e più frequenti malattie metaboliche ad espressività pediatrica, finalizzata alla loro presa in carico multidisciplinare. Conoscere gli esiti e l’evoluzione temporale delle gravi cerebrolesioni,  in specifico per la programmazione degli interventi psicomotorici a breve e lungo termine.

 

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede lezioni frontali per un totale di 10 ore e con la proiezione di diapositive.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Encefaliti: generalità, quadri clinici più frequenti, esiti.

Idrocefalo ed ipertensione endocranica, definizione ed aspetti clinici principali.

Traumi cranici: classificazione, esiti.

Tumori endocranici: generalità, presentazione in età pediatrica.

Malattie metaboliche: definizione, principi di classificazione, peculiarità collegate al decorso clinico ed evoluzione.

Stroke infantile: cause, manifestazioni cliniche, esiti. 

Paralisi cerebrali infantili: definizione, cause, classificazione clinica.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Maurizio de Negri “Neuropsichiatria dello sviluppo” Ed. Piccin, Padova, 1999.

Roberto Militerni “Neuropsichiatria Infantile”. Ed. Idelson-Gnocchi.

Diapositive delle lezioni, ad integrazione del testo.

TESTI INTEGRATIVI CONSIGLIATI:

Neurologia di Fazio e Loeb (Ed. Universo)

M. De Negri “Neuropsichiatria dell'Età Evolutiva”. Ed. Piccin- Nuova Libreria 2004.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: previo appuntamento con segreteria tel 010.56362432 oppure contatto via email. CONTATTI DEL DOCENTE: elidegrandis@gmail.com; elisa.degrandis@unige.it

Commissione d'esame

ELISA DE GRANDIS (Presidente)

LUCIA SCIARRETTA

FRANCESCA PASSANO

FRANCESCA MARIA BATTAGLIA

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede lezioni frontali per un totale di 10 ore e con la proiezione di diapositive.

INIZIO LEZIONI

I semestre da ottobre 2018

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Verranno valutate conoscenza e capacità di comprensione attraverso la formulazione di domande specifiche inerenti la disciplina in oggetto attraverso l’uso di termini medici;

Verrà valutata l’autonomia di giudizio attraverso la formulazione di scenari clinici specifici;

Le abilità comunicative verranno valutate attraverso l’esame orale e l’uso di termini clinici specifici ed infine le capacità di apprendimento verranno valutate attraverso la richiesta di specifiche nozioni inerenti la disciplina.