SUPPORTO NUTRIZIONALE NELLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE

SUPPORTO NUTRIZIONALE NELLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE

_
iten
Codice
66523
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
2 cfu al 3° anno di 9288 DIETISTICA (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/49
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (DIETISTICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Nutrizione Artificiale è un supporto nutrizionale indispensabile, in alcuni casi, alla sopravvivenza

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Essere in grado di gestire autonomamente un accesso venoso o un accesso enetrale per nutrizione artificiale. Conoscere approfonditamente le indicazioni, le modalità di somministrazione, le complicazioni e i limiti della nutrizione parenterale, della nutrizione enterale e del supporto nutrizionale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso fornisce allo studente le conoscenze e abilità per essere in grado di:

  • partecipare alle scelte organizzative e operative del Team Nutrizionale
  • individuare il paziente destinato alla N.E e raccolta dati
  • assicurare al paziente l’apporto nutrizionale adeguato attraverso la stesura di un piano nutrizionale personalizzato
  • monitorare il paziente in corso di NE
  • ridurre e gestire le complicanze
  • contenere i costi in riferimento alla corretta: scelta, acquisto e conservazione dei prodotti, scelta e durata del trattamento
  • educare il paziente e il caregives  in caso di Nutirione Enterale Domiciliare

Modalità didattiche

L’insegnamento si articola di 20 ore di attività formative così strutturate:

  • Lezioni teoriche frontali
  • Simulazioni
  • Visione di video
  • Problem-solving

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • Ruolo del dietista nella Nutrizione Artificiale
  • Indicazioni alla Nutrizione Artificiale
  • Organizzazione di un servizio di N.A.
  • Vie di accesso alla NE
  • Materiali
  • Fabbisogni nutrizionali
  • Tecniche di somministrazione
  • Miscele nutrizionali
  • Integratori dietetici
  • Ruolo della fibra nella NE
  • Cenni di immunonutrizione
  • Prebiotici e probiotici
  • Monitoraggio in NE
  • Complicanze della NE
  • La Nutrizione Enterale Domiciliare e le sue procedure
  • Stesura di programmi nutrizionali e simulazioni

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense fornite dal docente

Linee Guida SINPE

Manuale di Nutrizione Enterale G. Gaggiotti

Manuale di nutrizione clinica e scienze dietetiche applicate P Binetti-M. Marcelli- R. Baisi  SEU

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

RAFFAELLA GRADASCHI (Presidente)

LUCIA DEL MASTRO

ANTONIO EUGENIO COSTIGLIOLO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si articola di 20 ore di attività formative così strutturate:

  • Lezioni teoriche frontali
  • Simulazioni
  • Visione di video
  • Problem-solving

ESAMI

Modalità d'esame

Prova orale

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso il solo esame finale che mira ad accertare l’  effettiva acquisizione da parte dello studente dei risultati di apprendimento attesi.

Lo studente per superare l’esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, dovrà dimostrare di essere in grado di:

  • partecipare alle scelte organizzative e operative del Team Nutrizionale
  • individuare il paziente destinato alla N.E e raccolta dati
  • assicurare al paziente l’apporto nutrizionale adeguato attraverso la stesura di un piano nutrizionale personalizzato
  • monitorare il paziente in corso di NE
  • ridurre e gestire le complicanze
  • contenere i costi in riferimento alla corretta: scelta, acquisto e conservazione dei prodotti, scelta e durata del trattamento
  • educare il paziente e il caregives  in caso di Nutirione Enterale Domiciliare

Concorrono al voto finale espresso in trentesimi:

-Capacità di trattare in maniera trasversale e critica gli argomenti richiesti;

-Correttezza, chiarezza, sintesi e fluidità espositiva;

-Padronanza della materia.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
11/09/2019 14:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti possono contattare il docente via mail o telefonicamente per un appuntamento per attività tutoriale