PATOLOGIA GENERALE E FARMACOLOGIA

PATOLOGIA GENERALE E FARMACOLOGIA

_
iten
Codice
68130
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 9294 TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOT (L/SNT3) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOT)
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Patologia generale e Farmacologia diretto ai futuri professionisti laureati in Tecniche di Radiologia medica si prefigge di fornire a questi studenti le basi della patologia generale (studio delle cause di malattia e dei possibili processi patologici conseguenti), della Farmacologia (farmacocinetica, farmacodinamica, azione dei farmaci, uso e caratteristiche dei mezzi di contrasto) e delle Scienze Infermieristiche di base

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere gli aspetti e gli obiettivi generali della professione Tecnica. Acquisire l’attitudine a considerare il farmaco come uno strumento della pratica medica che interagisce con costituenti specifici dell’organismo producendo effetti che direttamente o indirettamente possono modificare lo stato di salute. Apprendere i concetti fondamentali della farmacocinetica e della farmacodinamica, la classificazione dei farmaci e le interazioni tra essi. Conoscere la farmacodinamica e la farmacocinetica, dei principali mezzi di contrasto usati in diagnostica e dei radiofarmaci; conoscere le problematiche relative ai possibili effetti avversi indotti da farmaci e nello specifico indotti da mezzi di contrasto e radiofarmaci. Acquisire conoscenze sull'origine e sui meccanismi fisiopatologici che stanno alla base dei processi infettivi, infiammatori, metabolici, degenerativi e neoplastici responsabili della patologia umana.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Patologia generale: Fornire lo studente delle cognizioni necessarie per comprendere i meccanismi con cui le cause di malattia agiscono sull’organismo umano e le principali conseguenze di tali azioni

 

PREREQUISITI

Conoscenze di biologia, istologia, anatomia, fisiologia, biochimica.

Modalità didattiche

Patologia generale: Lezioni frontali, con possibili interazioni dialettiche con gli studenti

PROGRAMMA/CONTENUTO

Patologia generale: Eziologia generale, con particolare attenzione alle radiazioni; principali modalità di adattamento e sofferenza cellulare, processi infiammatori e di guarigione; oncologia generale

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Patologia generale: Verranno fornite agli studenti dispense su Aulaweb che coprono tutti gli argomenti del programma; libro di appoggio (NON obbligatorio) GM Pontieri, Elementi di Patologia generale, Piccin, ISBN: 978-88-299-2130-0

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Si riceve previo appuntamento via mail: milko.zanini@edu.unige.it

Ricevimento: Previo appuntamento (e-mail: francesca.mattioli@unige.it) presso l'ex Istituto di Farmacologia, Viale Benedetto XV, n. 2, secondo piano.

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: Nicola.Traverso@unige.it SEDE DIMES, Sezione di Patologia generale, Via Leon Battista Alberti 16132 Genova

Commissione d'esame

FRANCESCA MATTIOLI (Presidente)

GIUSEPPE VILLA

MILKO ZANINI

NICOLA TRAVERSO

LEZIONI

Modalità didattiche

Patologia generale: Lezioni frontali, con possibili interazioni dialettiche con gli studenti

INIZIO LEZIONI

Patologia generale: secondo semestre da marzo di ogni anno accademico

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame per la parte di Farmacologia, si svolge in forma esclusivamente scritta e nel tempo di 60 minuti con 16 domande a risposta multipla e 2 esercizi di calcolo che prevedono una risposta aperta. Lo studente deve rispondere correttamente a 10 domande a risposta multipla e ad almeno 1 esercizio di calcolo, senza penalità per le risposte non fornite o errate.

La sufficienza della prova scritta in farmacologia permette di contiuare l'esame in forma orale per la patologia generale e le scienze infermierisitiche

Modalità di accertamento

L'accertamento della corretta comprensione degli argomenti di Farmacologia trattati avviene durante la prova scritta d’esame con una serie di domande scritte che vengono modificate ad ogni appello d'esame, sono formulate in versioni differenti tra studenti che occupano postazioni contigue in aula e, per quanto riguarda i quiz, contengono una gamma di 5 risposte di cui una sola corretta. Le domande aperte richiedono invece lo svolgimento di semplici calcoli matematici (proporzioni, frazioni, ecc) per rispondere al quesito posto. Viene quindi scoraggiata la pura mnemonicità e la copiatura delle risposte, mentre viene valorizzata la capacità di applicare attivamente le conoscenze acquisite durante il corso mediante il  ragionamento e la sintesi.

 

Lo studente verrà esaminato sui contenuti di uno o due capitoli svolti a lezione sia per la Patologia generale che le scienze infermiersistiche, con domande atte a valutare il suo apprendimento e la sua capacità di fare connessioni tra gli argomenti svolti. La conoscenza e la definizione degli elementi base della materia devono essere conosciuti perché l’esame sia considerato sufficiente. Verranno valutate le capacità di interpretare criticamente il valore degli analiti su cui verterà l'esame.