TERAPIA MANUALE

TERAPIA MANUALE

_
iten
Codice
68202
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
1 cfu al 3° anno di 9281 FISIOTERAPIA (L/SNT2) GE SAN MARTINO
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/48
LINGUA
Italiano
SEDE
GE SAN MARTINO (FISIOTERAPIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La terapia manuale è  una branca della fisioterapia che utilizza tecniche manuali specifiche per la valutazione ed il trattamento dei disordini muscoloscheletrici.

È  basata sul modello biopsicosociale, il ragionamento clinico e le evidenze scientifiche disponibili.

L'approccio terapeutico in terapia manuale oltre ad una valutazione iniziale prevede una costante rivalutazione del paziente per guidare il ragionamento clinico nelle scelte terapeutiche di volta in volta più indicate

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere i principi del ragionamento clinico nelle diverse patologie osteo-articolari, comprese le problematiche della mano, acquisire le conoscenze valutative per l’applicabilità delle varie tecniche, apprendere gli interventi specifici e i principali concetti di terapia manuale. Conoscere elementi di terapia occupazionale e le principali tipologie e caratteristiche di protesi, ortesi ed ausili esistenti. Apprendere l'idrochinesiterapia e le tecniche massoterapiche speciali con i relativi principali campi di applicazione

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI:

L'insegnamento si propone l'obiettivo di fornire allo studente le nozioni di base sui fondamenti della terapia manuale (e del ragionamento clinico), gli strumenti operativi e i campi di azione.lo scopo dell'insegnamento è inoltre quello che gli studenti comprendano l'approccio terapeutico in terapia manuale e sviluppino un'iniziale ragionamento clinico.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO

al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di conoscere i principalistrumenti che stanno alla base della terapia manuale ed in particolare del ragionamento clinico. dovrà inoltre mostrare di conoscere i campi di azione e le controindicazioni della stessa. lo studente dovrà anche aver compreso l'applicazione del ragionamento clinicoe l'utilizzo degli strumenti che ne stanno alla base.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Aspetti generali:

·         Definizione della Terapia manuale

·         Campo d’azione e scopi della TM

·         Mobilizzazione e manipolazione

·         Formazione e Associazioni professionali in Italia e nel Mondo

Riferimenti culturali, metodologici e pratico applicativi in Terapia Manuale:

·         La visione biopsicosociale dello stato di salute secondo l’International Classification for Functioning – sua implementazione nelle procedure cliniche del fisioterapista

·         La metodologia della “pratica clinica basata sulle prove di efficacia” come guida alla scelta della miglior pratica valutativa e terapeutica in fisioterapia

·         Il modello integrativo di Carico - capacità di carico come strumento di valutazione della capacità di adattamento dell’individuo e di pianificazione dell’intervento terapeutico

·         Il concetto di reattività locale e generale quale guida alla posologia della manovra mobilizzativa, manipolativa e all’esercizio terapeutico.

·         Il profilo prognostico di salute come strumento di sintesi clinica e comunicazione tra operatori

La conduzione dell’esame obiettivo:

-       La raccolta dell’anamnesi: stato attuale, anamnesi recente e remota, individuazione sintomi rilevanti, possibili cause, fattori aggravanti ed allevianti, evoluzione temporale;

-       L’osservazione: ispezione del paziente nelle varie posizioni statiche e dinamiche;

-       L’esame fisico: valutazione movimenti attivi, passivi, contro resistenza isometrica; tests speciali, esami supplementari, valutazione delle indicazioni e controindicazioni al trattamento.

Il Trattamento:

-       La pianificazione per obiettivi e strategie

-       Classificazione e scelta delle tecniche

La scelta della misura dell’outcome:

-       Dal profilo prognostico di salute alla scelta del criterio e dello strumento di misura

Discussione casi clinici in Terapia Manuale e Fisioterapia dei disturbi muscolo-scheletrici

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Petty N., Moore A. Esame clinico e valutazione neuro-muscolo-scheletrica Masson

Slides docenti

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: chiara.arbasetti@gmail.com

Ricevimento: gz2@teletu.it

Ricevimento: marco.testa@unige.it

Ricevimento: ​g.frosi@libero.it ​

Ricevimento: marco.testa@unige.it

Commissione d'esame

DANIELA GARAVENTA (Presidente)

DANIELA RASO

INGEBORG MULLER

ALESSANDRO ROBUTTI

FLORIANA ROMANO

GIORGIO ZANASI

FRANCESCO PAOLO VENTURA

MARCO TESTA

PAOLO MORETTI

CINZIA LAURA

MARIA TERESA BOTTA

LUIGI BEGHELLO

CHIARA ARBASETTI

SONIA CERETTO CASTIGLIANO

FRANCESCA DI BRASI

FRANCESCA MONTAGNA

GUIDO FROSI

SUSANNA ACCOGLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

I semestre III anno

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno comunicati nel corso delle lezioni.

L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e comunque su tutti quelli specificati nel programma

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
27/09/2019 09:30 GENOVA Orale SEDI: Aula Magna Clinica Neurologica (tutti gli appelli escluso il 21 Febbraio 2019) Aula Fisiologia il 21 Febbraio 2019

ALTRE INFORMAZIONI

Chiara Arbasetti: chiara.arbasetti@gmail.com,

Marco Testa:marco.testa@unige.it,

Giorgio Zanasi: gz2@teletu.it