TIROCINIO III ANNO

TIROCINIO III ANNO

_
iten
Codice
70738
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
22 cfu al 3° anno di 9293 TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (L/SNT3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/46
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO)
periodo
Annuale
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

ANATOMIA PATOLOGICA – tecniche immunoistochimiche

Cenni su tecniche immunoistochimiche

Trattamento preparatorio del materiale per esami immuno-istochimici

Tecniche immunoistochimiche di base (manuali, semi-automatiche e automatiche)

Principali markers in immuno-istochimica (lettura data-sheet, diluizione ottimale anticorpo nuovo, ecc)

Utilizzo dei controlli positivo e negativo

Preparazione tamponi

Manutenzione e gestione strumenti

Smaltimento rifiuti

Immuno-istochimica su materiale citologico

Allestimento preparati per diagnostica estemporanea- Colorazioni di elezione per esami intraoperatori - Allestimento di citologici per esame intraoperatorio 

ANATOMIA PATOLOGICA  – tecniche immunocitochimiche

Cenni su tecniche immunocitochimiche

Accettazione ed allestimento di campioni per esami immuno-citochimici

Separazione cellulare su gradiente di densità

Tecniche di inclusione per materiale citologico

Tecniche immunocitochimiche di base (manuali, semi-automatiche e automatiche)

Markers in immuno-citochimica (lettura data-sheet, diluizione ottimale anticorpo nuovo, ecc)

Utilizzo dei controlli positivo e negativo

Preparazione tamponi

Manutenzione e gestione strumenti

Utilizzo DPI collettivi ed individuali

Cenni sulle biobanche

Smaltimento rifiuti

TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE

Organizzazione aree e norme comportamentali nel laboratorio di biologia molecolare

Accettazione stoccaggio e conservazione del campione biologico, programmi di lavoro

Estrazione acidi nucleici con metodiche manuali ed automatiche in uso nel laboratorio

Dosaggio e valutazione qualità acidi nucleici

Tecniche di PCR,

GEL elettroforesi

Sequenziamento

Interpretazione risultati

Manutenzione e uso  strumenti di laboratorio

Controlli di qualità CQI e VEQ

CITOFLUORIMETRIA

Conoscenza delle basi fisiche e tecnologiche della citometria a flusso:

  • Schema generale di un citofluorimetro (fluidica, ottica, elettronica)
  • Significato dei parametri fisici cellulari valutati in citometria
  • Segnali di fluorescenza
  • Descrizione dei fluoro cromi
  • Operazione di compensazione
  • Significato di analisi multiparametrica
  • Strategia di gating
  • Rappresentazione dei dati

Tecniche di colorazione diretta e indiretta di campioni biologici

Principali metodologie applicative per lo studio del fenotipo e delle funzioni linfocitarie, quali produzione di citochine e proliferazione

HPLC e LC-MS/MS

Dimostrazione e caratteristiche del funzionamento dei moduli di un HPLC

Estrazione di un campione su colonna di resina

La raccolta delle urine delle 24 h acidificate per esami specifici di cromatografia

Utilizzo delle S.I. in diverse metodiche

Lettura di un cromatogramma e eventuali modifiche sulla ritenzione dei tempi di uscita dei picchi

Intervento sul programma di lettura per evidenziare e riconoscere le varie operazioni affinchè venga riconosciuta una sostanza in fase analitica

Esercitazione sulle varie metodiche in fase di eluizione di un campione

Procedimento per stabilizzare una colonna ed identificazione delle varie colonne su un modulo HPLC

Dimostrazione e funzionamento di un LC-MS/MS

Estrazione di un campione per analisi in LC-MS/MS

Valutazione di una curva di calibrazione di analisi in LC-MS/MS

IMMUNOEMATOLOGIA

Gruppo sanguigno su adulti

Gruppo sanguigno + TCD su neonati

Esecuzione fenotipo Rh

Esecuzione test di ricerca “D” debole

Test di Coombs diretto/frazionato

Test di Coombs indiretto

Ricerca ed identificazione anticorpi antieritrocitari

Eluizione di autoanticorpi

L’automazione in immunoematologia;

Ruolo ed attività di un TSLB in un SIT

Emovigilanza e sicurezza

Reazioni avverse

Cross match eritrocitari

Modalità didattiche

Attività di apprendimento delle tecniche di Laboratorio di base con frequenza obbligatoria del 100% delle ore pianificate dei Laboratori e apprendimento diretto attraverso l'utilizzo di strumentazioni con la guida di professionisti appartenenti allo stesso Profilo Professionale. Non sono previste ore di studio individuale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma è stato esplicato nella voce "OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO)”

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

SONIA SCHIAVO (Presidente)

CRISTINA CUSATO

ALESSANDRA SIGNORETTI

LEZIONI

Modalità didattiche

Attività di apprendimento delle tecniche di Laboratorio di base con frequenza obbligatoria del 100% delle ore pianificate dei Laboratori e apprendimento diretto attraverso l'utilizzo di strumentazioni con la guida di professionisti appartenenti allo stesso Profilo Professionale. Non sono previste ore di studio individuale.

INIZIO LEZIONI

Il percorso di tirocinio pratico ha inizio dopo la fine delle Lezioni del I semestre dal mese Gennaio al mese Febbraio e dopo le lezioni del II semestre dal mese di Aprile-Maggio al mese di Settembre con una pausa nel mese di Agosto

ESAMI

Modalità d'esame

Verifica delle capacità di esecuzione di test di Laboratorio con descrizione delle modalità di svolgimento e delle finalità del test per accertamenti di tipo clinico –diagnostico

Modalità di accertamento

L'esame ha luogo alla fine dell'espletamento del tirocinio annuale. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito gli obiettivi previsti.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
25/09/2019 09:00 GENOVA Laboratorio