NEUROPSICOLOGIA II

NEUROPSICOLOGIA II

_
iten
Codice
65542
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
2 cfu al 3° anno di 9282 LOGOPEDIA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/26
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LOGOPEDIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La neuropsicologia clinica studia le funzioni cognitive e le loro alterazioni. La disciplina è particolarmente importante per il logopedista, che deve spesso prendere in carico pazienti con patologie del linguaggio, espressione di più generali disturbi delle funzioni cognitive. L'insegnamento della neuropsicologia clinica è suddiviso in due moduli: nel primo sono presentate sistematicamente le funzioni ed i loro disturbi; il secondo è dedicato ad un approfondimento con un approccio applicativo.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento di Neuropsicologia 2 si propone di approfondire la conoscenza delle funzioni cognitive che lo studente ha acquisito nell’insegnamento di Neuropsicologia 1,  soprattutto attraverso un approccio applicativo finalizzato allo studio degli aspetti neuropsicologici di alcune importanti malattie del sistema nervoso centrale.  In quest’ambito, i  principali temi dell’insegnamento sono rappresentati dalle “grandi sindromi cerebrali” (anche come paradigma dell’integrazione tra le funzioni neurologiche “elementari” e quelle cognitive) e le demenze (con particolare attenzione alle demenze degenerative nelle loro varie connotazioni nosografiche). Ciò dovrà consentire di sviluppare ulteriormente le basi teorico-pratiche della valutazione neuropsicologica, per completare la capacità degli studenti di strutturare un approccio corretto con le varie forme di disordini funzionali ed organici dei soggetti con i quali dovranno interagire.

Modalità didattiche

Le lezioni si svolgono nel primo semestre del terzo anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Le grandi sindromi corticali

Le demenze (definizione e classificazione)

La Malattia di Alzheimer

Le Demenze fronto-temporali

La Demenza a Corpi di Lewy

Le demenze vascolari e le altre demenze secondarie

Il Mild Cognitive Impairment (MCI)

Considerazioni conclusive sull’utilità ed i limiti dei test neuropsicologici.

Le neuropsicologia della musica e le basi fisiopatologiche dell’utilizzo della musica e del canto nella riabilitazione.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Loeb, Favale: Neurologia di Fazio Loeb, SEU 2003.

Ulteriore materiale didattico viene fornito dal docente durante la lezione e messo a disposizione su Aulaweb

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento previo contatto diretto o per email (lcocito@neurologia.unige.it) ​

Commissione d'esame

MARIA LAURA INGLESE (Presidente)

MATTEO PARDINI

CARLO SERRATI

LAURA MORI

MICHELE ABBRUZZESE

CRISTINA FLOSI

LEONARDO COCITO

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni si svolgono nel primo semestre del terzo anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive.

INIZIO LEZIONI

Si rinvia alla voce “Orario delle lezioni

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

NEUROPSICOLOGIA II

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge in forma orale in sessione comune con i docenti del corso integrato. 

Modalità di accertamento

Lo studente dovrà dimostrare di avere compreso gli argomenti specificati nel programma, ed in particolare di avere una acquisito una precisa competenza terminologica, una solida base teorica della disciplina ed una sufficiente conoscenza dei principali quadri clinici oggetto del programma stesso.

ALTRE INFORMAZIONI

1) L’esame non può essere sostenuto se non è stata rispettata la relativa propedeuticità. 2) Trattandosi di esami di corso integrato, il mancato superamento di una singola disciplina prevede la necessità di ripetere l’intero esame.