SCIENZA SUBACQUEA

SCIENZA SUBACQUEA

_
iten
Codice
65662
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
2 cfu al 2° anno di 9916 SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI (L-32) GENOVA

2 CFU al 2° anno di 10556 SCIENZE DEL MARE (LM-75) GENOVA

2 CFU al 2° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-6) GENOVA

2 CFU al 2° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-75) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Significato e ruolo dell’immersione scientifica subacquea nelle scienze ambientali. Sommozzatore scientifico, ricercatore subacqueo. Penetrazione dell’uomo sotto il mare. Tecniche di basso e d’alto fondale. Mezzi autonomi o vincolati, presidiati o telecomandati, normobarici o iperbarici. Caratteri dell’immersione scientifica nell’ambito delle tipologie d’attività subacquea. Approcci ship-based e approcci land-based. Tecniche di superficie. Immersione subacquea autonoma. Oceanografia fisica e chimica. Geologia. Biologia ed ecologia. Normative nazionali, comunitarie ed internazionali per l’immersione scientifica subacquea. Formazione e aggiornamento. Valutazione del rischio nell’immersione scientifica.

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Definizione di sommozzatore scientifico e ricercatore subacqueo. Penetrazione dell’uomo sotto il mare. Tecniche di basso e d’alto fondale. Mezzi autonomi o vincolati, presidiati o telecomandati, normobarici o iperbarici. Cenni su AUV) e sommergibili. Scafandro rigido articolato, palombaro, sommozzatore. Tecniche d’immersione subacquea autonoma. Snorkeling e ARA; cenni su altri gas: O2 (ARO) e miscele (Nitrox, Heliox, Hydrox, Trimix) normossiche e ipossiche. Operatività degli autorespiratori ad aria. Richiami di tecnica subacquea: problemi legati a profondità (O2, N2) e tempo (N2, consumi); implicazioni per la programmazione delle immersioni subacquee scientifiche. Caratteri dell’immersione scientifica nell’ambito delle tipologie d’attività subacquea. Mezzi nautici per la ricerca scientifica subacquea. Qualifiche di una nave oceanografica e di un mezzo minore. Approcci ship-based e approcci land-based. Tecniche di superficie: di prelievo, d’ispezione. Draghe, benne, carotieri: tipologia e funzionamento; applicabilità all’uso subacqueo. Qualifiche di ROV e telecamere trainate. Immersione subacquea autonoma. Tipologia ed uso della lavagnetta subacquea; strumentazione di base per la ricerca subacquea. Attività subacquee nelle diverse discipline scientifiche: ambiti e specificità. Oceanografia fisica e chimica: correntometria, ottica subacquea, prelievi d’acqua. Centraline portatili. Criteri d’accessibilità e specificità nell’approccio agli habitat sottomarini. Geologia: topografia, clinometria, morfometria, sedimentologia, ripple-marks, penetrometria. Sonar portatili subacquei. Biologia ed ecologia. Immersione scientifica nello studio dell’ambiente pelagico e nel benthos. Rilevamenti qualitativi, quantitativi, quali-quantitativi. Descrittori numerici: biomassa e biovolume; abbondanza e densità; copertura e ricoprimento; frequenza. Metodi distruttivi, metodi non distruttivi. Grattaggio. Sorbona. Rilevamento fotografico. Metodi visivi circoscritti e non circoscritti: quadrati e transetti. Transetti ortogonali e transetti paralleli. Tipologia dei transetti paralleli: Line Intercept Transect (LIT), Point Intercept Transect (PIT); Chain Transect (CT); Belt Transect (BT). Normative nazionali, comunitarie ed internazionali per l’immersione scientifica subacquea. Formazione e aggiornamento. Procedure operative. Requisiti tecnici e psicofisici. Responsabilità civile. Idoneità, assicurazione, certificati, libretti d’immersione. Coordinamento dell’immersione scientifica nell’ambito dell’Unione Europea. Cenni sul D. Lgs. 626/94 "Sicurezza sul luogo di lavoro". Valutazione del rischio nell’immersione scientifica. Buone prassi per lo svolgimento in sicurezza delle attività subacquee di ISPRA e delle Agenzie Ambientali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

A disposizione (scaricabili da Aula WEB) copia delle presentazioni usate durante le lezioni, materiale didattico e articoli scientifici per approfondimenti.

Per alcune parti del programma del corso possono essere consultati i seguenti testi:

1) Bianchi C.N., Pronzato R., Cattaneo-Vietti R., Benedetti-Cecchi L., Morri C., Pansini M., Chemello R., Milazzo M, Fraschetti S., Terlizzi A., Peirano A., Salvati E., Benzoni F., Calcinai B, Cerrano C., Bavestrello G. 2003. Manuale di metodologie di campionamento e studio del benthos marino mediterraneo. Cap. 6. I fondi duri. Biologia marina mediterranea, 10 (suppl.): 199‑232.

2) Colantoni P. 2007 L’immersione scientifica. Tecniche di indagine subacquea. Editrice La Mandragora, Imola

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

MONICA MONTEFALCONE (Presidente)

MARIO PETRILLO

CARLA MORRI

CARLO BIANCHI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

INIZIO LEZIONI

A partire dal 19 febbraio 2018 (II Semestre)

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Prova orale. L’esame è finalizzato a valutare le conoscenze degli elementi fondamentali della materia

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
05/09/2019 09:30 GENOVA Orale
19/09/2019 09:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare è fortemente raccomandata poiché non è adottato per questo corso un testo di riferimento.