MATEMATICHE ELEMENTARI DA UN PUNTO DI VISTA SUPERIORE

iten
Codice
42925
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
7 cfu al 1° anno di 9011 MATEMATICA (LM-40) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MAT/04
SEDE
GENOVA (MATEMATICA)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha l'obiettivo di inquadrare alcune problematiche pedagociche e culturali relative all'insegnamento secondario, mettendole in relazione all'attuale sviluppo dei sussidi didattici e tecnologici, e di coinvolgere i corsisti nella preparazione, ed eventuale sperimentazione, di materiali per l'insegnamento.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Mettere a fuoco alcune problematiche fondazionali relative alle principali aree matematiche affrontate nell'insegnamento secondario superiore e il loro collegamento con le scelte culturali e pedagogiche che un insegnante deve affrontare nell'impostazione e nello sviluppo della propria attività didattica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Dopo aver affrontato queste problematiche, anche esaminando sia progetti per l'insegnamento della matematica che comportamenti e materiali prodotti dagli alunni, si cercheranno di mettere a fuoco gli obiettivi del proprio insegnamento attraverso la organizzazione e la realizzazione di alcune sempici proposte didattiche.

MODALITA' DIDATTICHE

Lo svolgimento del corso intreccerà fasi espositive e momenti di lavoro a gruppo. Nell'ambito del corso verranno messi in rete appunti, indicazioni bibliografiche, documentazioni o proposte di attività didattiche, collegamenti a siti, …, anche in relazione ad alcuni approfondimenti specifici che verranno sviluppati tenendo conto degli interessi culturali e didattici (e del curricolo) di chi frequenterà il corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nell'ambito del corso verranno analizzati e discussi, con riferimenti a questioni epistemologiche e storiche, i rapporti tra alcuni settori della matematica (le strutture numeriche ed algebriche, la matematizzazione dello spazio, gli algoritmi, l'analisi matematica, il calcolo delle probabilità) e il problema di come impostarne l'insegnamento "ai nostri giorni": confronto tra diversi modi di introdurre e formalizzare i concetti, individuazione di percorsi didattici "unificanti" o "sinergici", ruolo del computer, rapporti tra aspetti "sperimentali", "costruttivi" e "deduttivi", rapporti con altre discipline fortemente matematizzate, ecc.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Verranno forniti materiali e riferimenti fruibili da rete.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: previo contatto via e-mail

Commissione d'esame

CARLO EUGENIO DAPUETO (Presidente)

ELDA GUALA

ELISABETTA ROBOTTI

LEZIONI

MODALITA' DIDATTICHE

Lo svolgimento del corso intreccerà fasi espositive e momenti di lavoro a gruppo. Nell'ambito del corso verranno messi in rete appunti, indicazioni bibliografiche, documentazioni o proposte di attività didattiche, collegamenti a siti, …, anche in relazione ad alcuni approfondimenti specifici che verranno sviluppati tenendo conto degli interessi culturali e didattici (e del curricolo) di chi frequenterà il corso.

INIZIO LEZIONI

In accordo con il calendario accademico approvato dal Consiglio di Corsi di Studi.

ESAMI

MODALITA' D'ESAME

Prova scritta e prova orale (eventualmente in forma di seminario).

MODALITA' DI ACCERTAMENTO

Alla valutazione delle prove scritte si affiancherà la valutazione delle proposte didattiche che gli studenti presenteranno in forma seminariale.