RESTAURO DEI GIARDINI

RESTAURO DEI GIARDINI

_
iten
Codice
65829
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
4 cfu al 2° anno di 9006 PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI E DEL PAESAGGIO (LM-3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/19
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI E DEL PAESAGGIO)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo intende offrire gli strumenti analitici e tecnici per elaborare il progetto di restauro e valorizzazione del giardino storico, nella sua sostanza complessa. Questo comporta una dimensione pluridisciplinare che consenta un continuo confronto tra architettura, materiali artificiali e naturali, pianificazione paesaggistica e tutela del patrimonio culturale, conservazione e dinamiche di trasformazione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso intende fornire i fondamenti critici della teoria e storia del restauro dei giardini per gestire consapevolmente il processo progettuale di conservazione/innovazione, facendo interagire  varie discipline. Le capacità di analisi e interpretazione pluridisciplinari si misurano col progetto di  alcuni casi - studio particolarmente significativi.

Modalità didattiche

Il corso è articolato in lezioni, seminari, tesine individuali, progetto di restauro, con indagini dirette in loco. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il giardino e la “regola”
Principi storiografici del restauro dei giardini
La trattatistica e le fonti iconografiche
Verso l’idea di conservazione: d’Argenville, Robert, Vanbrugh, Ruskin
Innovazione e permanenza: le trasformazioni tra XVIII e XIX secolo
Giardino antico/Moderno
Archeologia dei giardini
Il Novecento in Europa
Le carte di Firenze e il dibattito attuale
Strumenti di tutela e di restauro

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- M.A.GIUSTI, Restauro dei giardini. Teorie e storia, Alinea, Firenze 2014
- Paolo Cavagnero, Maria Adriana Giusti, Roberto Revelli, Scienza idraulica e restauro dei giardini, Ceid Torino 2009

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PAOLO GONTHIER (Presidente)

MARIA ADRIANA GIUSTI (Presidente)

GUGLIELMO GIANNI LIONE

DAVIDE CANONE

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso è articolato in lezioni, seminari, tesine individuali, progetto di restauro, con indagini dirette in loco. 

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste nella discussione della prova progettuale e in una verifica dei  contenuti teorico-critici.